Giocare prima di lavorare, ecco dove va il mercato della mobile App

Giocare prima di lavorare, ecco dove va il mercato della mobile App

Una ricerca Nielsen evidenzia quali siano i trend di download delle applicazioni mobile: in risalto i giochi e l'intrattenimento

di Gabriele Burgazzi pubblicata il , alle 17:22 nel canale Telefonia
 

I giochi continuano ad essere la categoria più popolare tra le applicazioni mobile e, secondo una ricerca pubblicata da Nielsen, circa il 93% degli utenti che hanno scaricato app negli ultimi 30 giorni, sarebbero disposti a pagare per app che siano per giocare. Quando si parla invece di applicazioni per la consultazione di news, questa percentuale scende invece al 76%.

Tra gli utenti smartphone che hanno giocato attivamente negli ultimi trenta giorni, quelli con iPhone, Windows 7 e Android hanno quasi sicuramente scaricato il gioco, mentre coloro che usano BlackBerry o altri telefoni, avranno quasi sicuramente giocato con i titoli già presenti sul telefono. Le ore mediamente giocate al mese su smartphone sono circa 7,8 ore. Gli utenti con iPhone giocano per circa 14,7 ore al mese, mentre quelli con smartphone Android giocano per 9,3 ore.

Nielsen

L'analisi portata avanti da Nielsen mostra, nel grafico a seguire, le percentuali delle applicazioni scaricate negli ultimi 30 giorni: i giochi sono saldamente al primo posto, seguiti dalle applicazioni per il meteo, per i social network, per la navigazione satellitare e per la musica. Le applicazioni per la produttività sono state scaricate da un modesto 21% degli utenti.

Nielsen

L'indice degli utenti che invece acquisterebbero una applicazione è a diretto vantaggio di un segmento: quell' dell'intrattenimento. Anche in questo caso, infatti i giochi fanno segnare un 93% mentre quello "entertainment" è un saldo 87%. Questo dato da' conferma diretta di quanto avevamo analizzato ieri con questa notizia: sono circa 74 miliardi di dollari i soldi spesi per il mercato gaming nel 2011.

La ricerca sembra quindi piuttosto chiara ed evidente: se i telefoni e gli smartphone sono sicuramente dei dispositivi utili per la vita professionale, rappresentano però e principalmente una importante fonte di svago e divertimento.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

7 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala07 Luglio 2011, 17:36 #1
I telefoni ormai sono i sostituti di PSP e DSi
demos8807 Luglio 2011, 17:49 #2
o è il contrario?
Scevra07 Luglio 2011, 21:40 #3
La salute fisica ed il sapere al primo posto insomma
rollyo08 Luglio 2011, 10:54 #4
ma c'è qualcuno ke lo usa anke x telefonare?
Paolo Bitta08 Luglio 2011, 11:11 #5
sarebbe interessante correlare questi dati alle età degli utenti.
giusto per capire di chi sono in realtà i soldi che vengono spesi per i terminali, in primis, e per i giochi.
OldDog08 Luglio 2011, 16:26 #6
Originariamente inviato da: Paolo Bitta
sarebbe interessante correlare questi dati alle età degli utenti. giusto per capire di chi sono in realtà i soldi che vengono spesi per i terminali, in primis, e per i giochi.

Non sono preoccupato dal denaro quanto dall'effetto "carta assorbente".
Mi sono accorto che per colpa di questi giochini, feed di notiziole, armeggi vari su smartphone, spreco tempo che prima riservavo alla lettura, attività che alla lunga trovo mi arricchisse di più (anche se leggevo romanzi, non tomi di filosofia, sia chiaro).
E' un aspetto spesso menzionato, ma temo sottovalutato. Sono attività che alla lunga ci fanno sprecare l'unico bene assolutamente ridotto e non acquistabile: il tempo della nostra vita.
C++Ronaldo08 Luglio 2011, 16:46 #7
Originariamente inviato da: OldDog
Mi sono accorto che per colpa di questi giochini, feed di notiziole, armeggi vari su smartphone, spreco tempo che prima riservavo alla lettura, attività che alla lunga trovo mi arricchisse di più (anche se leggevo romanzi, non tomi di filosofia, sia chiaro).
E' un aspetto spesso menzionato, ma temo sottovalutato. Sono attività che alla lunga ci fanno sprecare l'unico bene assolutamente ridotto e non acquistabile: il tempo della nostra vita.


pensa se tutti dedicassero i 60 minuti medi che spendono su facebook al giorno per fare culturismo

tutti con bei pettorali, addominali a tartaruga e braccia da terminator.. (o ragazze con belle cosce sode)
senza contare il miglioramento cardiovascolare, le tossine in meno....
..invece no...mettere "mi piace" sotto qualche post inutile ha più senso!
(con la solita risposta "non ho tempo di andare in palestra" se si fa notare il paradosso)

e a chi ti dice "socializzare su facebook ti aiuta a rimorchiare"
si può sempre rispondere "a me basta andare in giro senza maglia in spiaggia"
se sei uno che si costruisce un fisico come si deve

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^