Gartner: mercato smartphone cresciuto del 4,3% nel Q2 2016

Gartner: mercato smartphone cresciuto del 4,3% nel Q2 2016

Gartner pubblica i dati sulle vendite di smartphone e cellulari relative al secondo trimestre 2016. Il dato relativo al segmento smartphone è caratterizzato da una crescita pari al 4,3% rispetto allo stesso periodo dell'anno precedente, principalmente determinato dall'ampliamento della base installata nei mercati emergenti.

di pubblicata il , alle 18:31 nel canale Telefonia
AndroidiOSWindows Phone
 

Gartner pubblica oggi i dati sulla consistenza del mercato di smartphone e cellulari, aggiornati al secondo trimestre 2016. Il primo dato messo in evidenza dalla società di analisi di mercato riguarda i  344 milioni di smartphone venduti nel corso del trimestre, cifra che si traduce in una crescita su base annua pari al 4,3%. La valutazione dell'andamento complessivo del segmento dei ''mobile phones" - categoria all'interno della quale rientrano smartphone e cellulari - è, al contrario, caratterizzata da una contrazione su base annua pari allo 0,5% evidentemente determinata dal fisiologico calo delle vendite dei cellulari. 

Due ulteriori dati contribuiscono a tratteggiare l'andamento del mercato smartphone: da un lato il calo della domanda degli smartphone di fascia premium, determinato dall'attesa dei nuovi modelli entro la seconda metà dell'anno. Dall'altro la generale contrazione della domanda di smartphone nei cosiddetti mercati maturi, con l'eccezione di quello giapponese. Per dirla in altri termini, sono i mercati emergenti a rappresentare l'attuale volano di crescita del settore smartphone. Un trend che si ripropone inalterato rispetto ai mesi precedenti. 

Gartner Q2 2016

Q2 2016: Vendite di smartphone a livello mondiale suddivise per produttore (Fonte: Gartner agosto 2016)

Entrando più nel merito dei più importanti produttori di smartphone, la classifica dei primi cinque è capeggiata da Samsung che allunga di quasi 10 punti percentuali la distanza con Apple, in seconda posizione con un market share del 12,9% e che chiude il suo terzo trimestre consecutivo con vendite in declino. Oppo, in quarta posizione, dietro a Huawei, è il produttore che ha registrato il tasso di crescita più elevato rispetto all'anno precedente, passando dal 2,4% del Q2 2015 a l 5,4% del Q2 2016. Xiaomi chiude la top five con un market share in lieve calo, ma sostanzialmente stabile al 4,5%. 

Gartner

Q2 2016: Vendite di smartphone a livello mondiale suddivise per sistema operativo (Fonte:Gartner agosto 2016)

Esaminando i dati delle vendite di smartphone a livello mondiale in base al sistema operativo utilizzato, emerge l'ulteriore passo in avanti compiuto da Android, che, nel secondo trimestre 2016 ha raggiunto l'86,2% del mercato (82,2% nel secondo trimestre 2015),allungando le distanze rispetto ad iOS (12,9% nel Q2 2016, 14,6% nel Q2 2015). La vera e propria débâcle la registrano i dispositivi equipaggiati con il sistema operativo Windows 10 Mobile come testimonia il dato dei poco meno di 2 milioni di unità vendute nel corso del Q2 2016 (oltre 8 milioni nello stesso periodo dell'anno precedente) e un market share oggettivamente crollato, che si attesta nell'ordine dello 0,6%.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Axios200618 Agosto 2016, 19:04 #1
Uhm... MS "convergenza desktop / mobile" quando sul mobile ha lo 0,6%?

Ma aspettare di avere almeno un 25% nel settore mobile prima di sparare queste idee?

1996 - 2016, 20 anni di grandi politiche mobile di MS.

E dire che avevano Windows CE e Xp tablet edition prima che la concorrenza nascesse.

Fonti: https://it.wikipedia.org/wiki/Windows_Mobile

https://it.wikipedia.org/wiki/Windo...blet_PC_Edition
Pier220418 Agosto 2016, 20:00 #2
Originariamente inviato da: Axios2006
Uhm... MS "convergenza desktop / mobile" quando sul mobile ha lo 0,6%?

Ma aspettare di avere almeno un 25% nel settore mobile prima di sparare queste idee?

1996 - 2016, 20 anni di grandi politiche mobile di MS.

E dire che avevano Windows CE e Xp tablet edition prima che la concorrenza nascesse.


Certo, aspettare di avere un 25%.. e come lo ottieni il 25%, la bacchetta magica non l'ha in dotazione nessuno.
Cosa ci facevi con Windows Mobile oggi? l'interfaccia con il pennino, a parte poche realtà che ancora ne fanno uso, la minestrina?
E come lo contrasti Android con l'86% non è mica semplice..
Osserva il secondo in classifica, perde 2 punti percentuali ogni anno sistematicamente, oggi ha un 12,9% ..quando nei primi 2010 aveva quasi un 25%
Purtroppo ormai Android ha preso il volo, .. e ribadisco purtroppo.
the fear9018 Agosto 2016, 20:40 #3
Con terminali come il p9 lite che a 250 euro vanno come e meglio dei samsung da 600 euro è normale che prende piede, il marchio di apple può aiutare ma fino ad un certo punto.

Il fatto che perfino una multinazionale come microsoft non sia riuscita a ritagliarsi stabilmente un misero 2% è indice di quanto la concorrenza è spietata in questo settore, tanto che molti produttori (di primissimo livello come microsoft e sony, mica novellini) sono in perdita da sempre.

I casi sono 2:

-La situazione rimane quella attuale, con android che si impone sempre di più.

-Microsoft guadagna uno share importante tirando fuori un dispositivo che fa fare agli smartphone lo stesso salto che il primo iphone fece fare ai cellulari dell'epoca.

Il resto sono tutte chiacchiere.
zannare18 Agosto 2016, 20:43 #4
Originariamente inviato da: Axios2006
Uhm... MS "convergenza desktop / mobile" quando sul mobile ha lo 0,6%?

Ma aspettare di avere almeno un 25% nel settore mobile prima di sparare queste idee?

1996 - 2016, 20 anni di grandi politiche mobile di MS.

E dire che avevano Windows CE e Xp tablet edition prima che la concorrenza nascesse.

Fonti: https://it.wikipedia.org/wiki/Windows_Mobile

https://it.wikipedia.org/wiki/Windo...blet_PC_Edition


in effetti io ho avuto 4 pocket pc agli inizi del 2000 ed erano davvero i prototipi degli smartphone moderni, bastava puntare un pò + su ce rendendolo un pò + touch(come del resto chiedevano tutti gli utenti ...) e ora MS avrebbe anche nel mobile lo strapotere che ha negli x86
LMCH18 Agosto 2016, 23:15 #5
Originariamente inviato da: zannare
in effetti io ho avuto 4 pocket pc agli inizi del 2000 ed erano davvero i prototipi degli smartphone moderni, bastava puntare un pò + su ce rendendolo un pò + touch(come del resto chiedevano tutti gli utenti ...) e ora MS avrebbe anche nel mobile lo strapotere che ha negli x86


Non era quello il vero problema, ma di come a fasi alterne introducevano elementi divergenti e convergenti (ma sempre con differenze decise a pene di segugio) vantandosi sempre di come fossero simili ai loro S.O. desktop quando in pratica conveniva sviluppare per essi come se fossero S.O. totalmente incompatibili.
Pier220419 Agosto 2016, 08:22 #6
Originariamente inviato da: zannare
in effetti io ho avuto 4 pocket pc agli inizi del 2000 ed erano davvero i prototipi degli smartphone moderni, bastava puntare un pò + su ce rendendolo un pò + touch(come del resto chiedevano tutti gli utenti ...) e ora MS avrebbe anche nel mobile lo strapotere che ha negli x86


Poteva funzionare all'inizio quando erano tutti al palo, subito dopo l'uscita di iPhone, cosa che si è parzialmente avverata grazie all'interfaccia Sense di HTC su HD2, un'interfaccia touch su un dispositivo windows mobile 6.5. Ma non è stato sufficente visto le ROM android uscite anche per questo, se non hai uno store ben fornito non vai da nessuna parte.

Poteva pensarci Microsoft? ..forse, ma da quello che si è visto Windows CE da li a poco non sarebbe stato più adeguato, necessitava di un sostanziale miglioramento e di un cambia radicale, non solo nel kernel ma anche come interfaccia grafica, il paradigma delle finestrelle su uno schermo da 5 pollici ormai era tramontato, necessitava di qualcosa di nuovo.

L'errore che hanno fatto è uno solo, non averci creduto all'inizio ed aver perso tre anni, poi in un settore che correva come un treno lanciato a tutta velocità? errore fatale, costato il posto persino a Ballmer.

Oggi l'unica strada percorribile è ritagliarsi una nicchia nel settore PRO , cosa che sta cercando di fare Nadella.
Ballmer aveva portato, grazie a Nokia, la percentuale di Windows Phone a quasi il 4%, percentuale troppo bassa per non andare pesantemente in perdita e allettare lo sviluppo di applicazioni nello store.
Ormai quel capitolo è chiuso, Microsoft farà ancora Smartphone ma con il Brand Surface e non più a prezzi popolari... questo è ormai chiaro.
Oltre questo offrire un sistema agli OEM che non hanno alcuna possibilità di sfondare con Android, perchè li se non ti chiami Samsung, parzialmente LG o dalla Cina con furore non vai da nessuna parte, vedi le perdite costanti di Sony, HTC, Motorola, e tutti i brand che provano ad avventurarsi con il robottino.... Auguri Nokia...
Pier220419 Agosto 2016, 08:43 #7
Originariamente inviato da: ambaradan74
Non e' semplice, ma se mi butti fuori un 950 con un SO in beta a piu di 500€
il tracollo e' proprio matematico.


Erano già in ritardo sparato con windows 10 nel mobile, ormai il 950 era pronto alla fine hanno scelto di farlo uscire con Windows 10 beta. Probabilmente era più saggio farlo uscire con il più collaudato Windows 8.1, ma il 950 doveva essere il terminale dello "nuovo" windows, hanno puntato molto li e non potevano aspettare. Comunque non era certamente il 950 a cambiare le sorti di Windows.
In ogni caso oggi il 950 è un gran terminale sotto tutti i punti di vista, felice possessore da ormai 4 mesi, oggi si trova a ottimi prezzi.
Axios200619 Agosto 2016, 08:47 #8
Android è "nato" nel 2008.

Fonte: https://it.m.wikipedia.org/wiki/Android

Dal 1996 al 2008, MS cosa ha fatto nel settore mobile? 12 anni! Mica 12 mesi....

iOS è nato nel 2007. Fonte: https://it.m.wikipedia.org/wiki/IOS

Ben 11 anni dopo Windows CE.

Se in oltre un decennio, quando il solo concorrente "serio" era Symbian con tutte le sue limitazioni rispetto a Windows, non sono riusciti a sfondare...

Il tablet con Xp tablet edition è datato 2005.

iPad 1 nel 2010.

5 anni con nessun tablet concorrente.

Mica 5 mesi.

MS sul settore mobile dorme. E se non dorme ha discutibili idee, come comprare una decadente Nokia e darle il colpo di grazia.

Poi, la mancanza di idee dei dirigenti viene pagata con licenziamenti in massa di dipendenti.
Sandro kensan19 Agosto 2016, 18:39 #9
Penso anch'io che ormai ci sia il monopolio Android e infatti pure io mi sono comprato una CyanogenMod ma noto con ironia che in un mercato monopolistico Microsoft ha meno del market share di Linux nell'altro mercato monopolistico. Buffo non vi pare?

Linux ha il 2% nel desktop mentre Windows ha lo 0.6% nel mobile.
Pier220420 Agosto 2016, 11:24 #10
Comunque visto che si parla di analisi di mercato aggiungo qualcosa anche io anche se leggermente OT, ma lo ritengo importante, più che lo 0,6% di Windows Mobile mi preoccupo dell'aumento dell'IVA a fine anno al 25%, una manovra inevitabile visti i conti economici non di MS ma dell'Italia, paese ormai allo sbando, incapace di fare una spending review seria, ma solo colpire le fasce più deboli con il taglio a prestazioni sanitarie (se dovete fare esami clinici fatelo quest'anno perché il prossimo li pagherete) e di usare l'unico metodo che riescono a fare, mettere mani nel portafoglio degli Italiani con nuove tasse

Ormai è una costante, a fine anno arriva la manovra correttiva che costerà ad ogni Italiano 4 o 500 euro andando ad erodere il già scarsissimo potere d'acquisto.

Andiamo avanti.. scusate l'OT ma non troppo, visto che si parla di tecnologia e il prossimo anno anche qui si prevede una contrazione, ...altro che ripresa... siamo già a crescita ZERO, almeno in Italia, per il prossimo anno si prevede nessuna crescita o peggio decrescita per effetto delle tasse, quindi servono ancora soldi per coprire la voragine statale, insomma è il cane che si morde la coda....
Credo che in Italia si vada sempre più verso una diluizione della spesa tra le varie voci, ES: contratti telefonici con gli operatori per diluire il costo nel tempo, quindi telefoni a contratto...e un aumento dei prestiti bancari o di finanziarie, così da paese risparmiatore diventeremo finalmente anche noi come gli USA paese di debitori, non per scelta ma per forza maggiore.
quando poi finiranno le risorse dei Nonni/genitori allora la decrescita sarà poderosa altro che Samsung Note 7 a 800 euro per tutti..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^