Galaxy Note 5 con display UHD da 770PPI e variante dual-edge

Galaxy Note 5 con display UHD da 770PPI e variante dual-edge

Anche se ci stiamo ancora chiedendo la reale utilità dei display Quad HD su smartphone, Samsung arriverà entro la fine dell'anno con una nuova variante del Galaxy Note con un display ancora più definito

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Telefonia
SamsungGalaxy
 

Alcuni mesi fa, prima della presentazione di Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge, Samsung aveva annunciato di essere al lavoro su un pannello SuperAMOLED a risoluzione Ultra HD, pari a 3840x2160 pixel. L'unità era stata confermata a gennaio durante un seminario specifico per le tecnologie utilizzate nei display a venire e, in base alle ultime indiscrezioni, il pannello Ultra HD potrebbe di fatto arrivare su Galaxy Note 5.

Samsung, roadmap display fino al 2015

Del resto era abbastanza scontato: Samsung rincorre la tecnologia ad una velocità quasi impressionante, ed in pochi anni ha portato la sua SuperAMOLED all'eccellenza partendo da una base prossima alla mediocrità. I nuovi pannelli Ultra HD utilizzeranno ancora una matrice "a diamante", ovvero con una disposizione non standard dei subpixel più simile alla PenTile che non alla tradizionale RGB.

Tuttavia, facendo due rapidi calcoli scopriamo che questo non dovrebbe rappresentare un problema. Secondo le ultime indiscrezioni riportate da PhoneArena, Galaxy Note 5 dovrebbe essere commercializzato in due varianti: una tradizionale con display "flat", ed una versione dual-edge. La prima avrà una diagonale di 5,89 pollici, quindi leggermente più grande rispetto al modello attuale, la seconda di 5,78 pollici.

In questo modo, avremo una densità dei pixel estremamente elevata su entrambi i modelli, pari rispettivamente a 748 e 762 PPI. Valori sensibilmente superiori anche rispetto a Galaxy S6 e Galaxy S6 Edge, i cui singoli pixel risultano nella pratica impercettibili anche a distanze estremamente ravvicinate. Se le indiscrezioni sui prossimi Galaxy Note 5 e Note 5 Edge venissero confermate, i due phablet coreani sarebbero i dispositivi mobile dal display più definito.

Se da una parte una risoluzione così elevata inizia a portare più svantaggi che vantaggi sui dispositivi mobile, di contro potrebbe venire decisamente utile in altre categorie. Pensiamo ad esempio al campo dei wearable, smartglasses o visori per la realtà aumentata ad esempio, in cui le tecnologie dei display di oggi risultano ancora insoddisfacenti per un'esperienza d'uso ottimale.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

87 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Simonex8410 Aprile 2015, 10:18 #1
Adesso ditemi che non stanno sbarellando con questi PPI, qua siamo oltre il ridicolo
Pino9010 Aprile 2015, 10:19 #2
Chi l'avrebbe mai detto che il più grosso incentivo allo sviluppo di schermi super risoluti sarebbero stati gli alfabeti asiatici. LOL alle volte il mondo è proprio strano!
Epoc_MDM10 Aprile 2015, 10:21 #3
Originariamente inviato da: Pino90
Chi l'avrebbe mai detto che il più grosso incentivo allo sviluppo di schermi super risoluti sarebbero stati gli alfabeti asiatici. LOL alle volte il mondo è proprio strano!


Un senso ce l'ha però. Un kanji potrebbe essere problematico da leggere a basse risoluzioni.
Pino9010 Aprile 2015, 10:24 #4
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Un senso ce l'ha però. Un kanji potrebbe essere problematico da leggere a basse risoluzioni.


E mica dico che non c'ha senso, anzi, rido tutte le volte che si dice "ma a che serve bla bla bla", dico solo che 30 anni fa non l'avrebbe detto mai nessuno e la cosa mi fa ridere.
Ginopilot10 Aprile 2015, 10:25 #5
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Un senso ce l'ha però. Un kanji potrebbe essere problematico da leggere a basse risoluzioni.


Gia' con le densita' attuali, due pixel separati da uno in messo, sono indistinguibili.
Major Clock10 Aprile 2015, 10:28 #6
Pier220410 Aprile 2015, 10:34 #7
Originariamente inviato da: Epoc_MDM
Un senso ce l'ha però. Un kanji potrebbe essere problematico da leggere a basse risoluzioni.


Perchè gli ideogrammi non si leggono con un normale Full HD su un 5 pollici?

Poi con 2.560 x 1.440 attuale risoluzione dei Galaxy sei.. non mi dire che servono 3.840 x 2.160 perchè scadiamo nel ridicolo
demon7710 Aprile 2015, 10:35 #8
Originariamente inviato da: Simonex84
Adesso ditemi che non stanno sbarellando con questi PPI, qua siamo oltre il ridicolo


Eravamo oltre il ridicolo già un paio di anni fa quando su schermi da 5 pollici ci hanno messo il full HD.
Tanto è vero che se ne prendi uno di pari dimensioni a "SOLO" 1280x720 è praticamente impossibile notare la differenza.. figurati tu su questo qui.
Marketing a secchiate proprio.

Comunque tutto questo delirio un lato positivo ce l'ha eccome: questi lcd ultra densi saranno oro colato per i visori 3D di domani.
Epoc_MDM10 Aprile 2015, 11:10 #9
Originariamente inviato da: Pier2204
Perchè gli ideogrammi non si leggono con un normale Full HD su un 5 pollici?

Poi con 2.560 x 1.440 attuale risoluzione dei Galaxy sei.. non mi dire che servono 3.840 x 2.160 perchè scadiamo nel ridicolo


Ma infatti ho detto "potrebbe". Non uso i kanji e non li leggo sullo smartphone Mi è venuto in mente sul commento riferito ai caratteri asiatici.
E poi, visualizzando una pagina internet con quei caratteri non in formato mobile? Potresti permetterti di non dover zoomare all'infinito.
*sasha ITALIA*10 Aprile 2015, 11:12 #10
Risoluzione ridicola per uno smartphone ma ottimale per Oculus Rift.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^