Galaxy Note 5 con 4GB di memoria LP-DDR4: ecco le presunte specifiche tecniche

Galaxy Note 5 con 4GB di memoria LP-DDR4: ecco le presunte specifiche tecniche

Il phablet di Samsung arriverà il prossimo mese di settembre, e sarà svelato durante l'IFA di Berlino. Come ogni anno sarà il top per la tecnologia mobile attuale: ecco quelle che sono le specifiche tecniche stando a quanto si sa oggi

di pubblicata il , alle 13:51 nel canale Telefonia
SamsungGalaxy
 

Nei primi giorni di settembre, durante l'IFA di Berlino, Samsung annuncerà Galaxy Note 5. Non c'è niente di confermato ma, stando al ruolino di marcia solito della società e alle tante indiscrezioni trapelate sul nuovo phablet, è probabile che anche quest'anno la tradizione verrà rispettata. L'obiettivo sarà quello di oscurare il successo di iPhone, come ogni anno, con un prodotto al massimo delle ambizioni tecnologiche del periodo.

Siamo ormai vicini alla data del debutto del Note 5 e, basandoci sulle varie informazioni che hanno raggiunto la rete, possiamo fare un quadro abbastanza preciso del terminale. Sappiamo ad esempio che il processore sarà un Exynos proprietario octa-core da 64-bit, evoluzione diretta del 7420 di Galaxy S6, mentre la tecnologia per la memoria flash integrata sarà la medesima - e parecchio performante - dell'attuale top di gamma.

Il display sarà ancora una volta da 5,7" e naturalmente farà uso delle tecnologie SuperAMOLED proprietarie su cui Samsung punta ormai da parecchi anni. In un primo tempo si è creduto che la risoluzione potesse essere di 3840x2160 pixel (4K), ma avvicinandoci al debutto sembra più probabile l'implementazione di una più tradizionale Quad HD (2560x1440). Dello smartphone sono trapelate di recente anche altre informazioni.

SamMobile, una delle fonti più affidabili in ambiente Samsung, ha confermato alcune delle presunte scelte della società: il processore sarà la prima soluzione proprietaria single-chip vera e propria. In sostanza CPU, GPU, RAM, memoria flash e modem LTE saranno tutti stipati in un unico package. È previsto il supporto alle tecnologie di ricarica wireless (su standard WPC e PMA) mentre i colori saranno quattro: nero, oro, argento e bianco.

Samsung Galaxy Note 5 integrerà 4GB di RAM LP-DDR4, una caratteristica che condividerà con OnePlus 2. Pete Lau ha già confermato la disponibilità della feature sul prossimo top di gamma cinese, mentre precisiamo che quella di Samsung resta ancora una - benché probabile - indiscrezione.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

4 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Enderedge14 Luglio 2015, 19:03 #1
Direi che stiamo parlando ormai di un mercato più che saturo che si avvia lentamente a perdere fatturato per l'inevitabile difficoltà nell'incentivare il ricambio dei terminali.
I numeri sono ancora enormi ma ... non vedo un destino diverso; il mercato degli smartphone sta "copiando" quello dei PC (in forma più compatta e veloce).
Se non riusciranno a trovare delle nuove soluzioni ...
AleLinuxBSD15 Luglio 2015, 08:09 #2
Io penso che i produttori dovrebbero concentrarsi maggiormente sui tablet, ma finché gli utenti priviligeranno gli smartphone, accettano dimensioni assurde e costi sempre più improponibili, è chiaro che continueremo ancora a vedere certe uscite.

Per quanto mi riguarda sono curioso di vedere quando, finalmente, saranno disponibili processori con potenze sufficientemente elevate da supportare software quali pianoteq.
A quel punto, con molta calma, quando i costi risulteranno adeguati, potrei seguire in modo più interessato, il segmento tablet.

Riguardo gli smartphone, non né sento la necessità, e certamente non ho intenzioni di spendere cifre consistenti, per questi dispositivi di comunicazioni.
HomerJS15 Luglio 2015, 10:01 #3
il panorama è così saturo che una novità potrebbe venire da uno smartphone Windows Phone x86 con continuum e gui duale, telefono/pc e quindi tutte le applicazioni x86 come si fa adesso con i limiti hardware su netbook con Intel baytrail. Ok un paio di anni e vedremo
fgpx7815 Luglio 2015, 10:56 #4
Mah...pur amando la serie Note, di cui ho posseduto il 2 ed avuto il 3 per qualche tempo, pur considerandoli i migliori smartphone sul mercato...mi tengo ancora stretto il mio S4. Fa tutto quello che deve fare e lo fa bene. E quando comincerà ad andare lento lo piallerò e ci metterò la Cyanogen, e durerà ancora un paio d'anni...

Per il resto, il mio Galaxy Tab S 8,4" fa il suo egregio lavoro come tablet per il fancazzismo.

Comunque il Note 5 potrebbe avere vita dura con l'uscita del OnePlus 2... vediamo.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^