Freedom 251, lo smartphone da 3,30 euro si è fatto davvero

Freedom 251, lo smartphone da 3,30 euro si è fatto davvero

Forse non è così bello come nei render mostrati al lancio ufficiale, tuttavia Freedom 251 è realtà, è stato avvistato dal vivo e le prime spedizioni partiranno il 30 giugno

di Nino Grasso pubblicata il , alle 12:01 nel canale Telefonia
 

Chapeau al governo indiano che alla fine è riuscito a portare sul mercato locale, anche se con qualche affanno, uno smartphone dal costo veramente popolare: 3,30 euro circa al cambio attuale. Freedom 251 prende il suo codice numerico proprio dal suo prezzo, 251 Rupie Indiane, ed era stato accolto con stupore e qualche scetticismo. I dubbi sullo smartphone sono poi aumentati nel corso del tempo per via di alcune scelte opinabili commesse dal produttore, Ringing Bells.

Freedom 251

Dopo qualche periodo la società ha svelato il reale design del dispositivo, effettivamente molto diverso e realistico dai primi render pubblicati e mostrati durante l'annuncio ufficiale. Cosa in effetti normale, alla fine, considerando che stiamo parlando di uno smartphone che sarebbe costato al futuro acquirente solo poco più di 3 euro. I dubbi crescevano ancor di più quando Ringing Bells inviava ai media i primi prototipi di quello che sarebbe dovuto essere Freedom 251.

Quelli inviati non erano altro che modelli Adcom venduti generalmente sul mercato indiano a circa 50 dollari mascherati in maniera fin troppo evidente e con una personalizzazione grafica in puro stile iOS. Viste le pesanti accuse Ringing Bells ha dovuto combattere per mantenere calmi i media locali, ma alla fine il produttore è finito sotto indagine da parte del governo indiano che era stato presentato, apparentemente con inganno, come parte attiva nello sviluppo dello smartphone.

Tutto si era risolto con la promessa da parte di Ringing Bells di rispondere alle richieste ottenute durante la fase di pre-order. Quattro mesi dopo, ai giorni nostri quindi, la società ha annunciato che i primi Freedom 251 verranno spediti il 30 giugno, con 200 mila unità che stanno aspettando di spiccare il volo. Recentemente si è vociferato che Ringing Bells avesse contattato alcuni sviluppatori per riuscire ad abbattere i costi di produzione caricando nativamente il proprio software.

Si era parlato di "bloatware governativo", e di un piccolo aiuto finanziario da parte del governo indiano per riuscire a vendere il dispositivo a quel prezzo. Si è trattato di voci mai confermate, e non sappiamo se e quali aiuti sia riuscita ad ottenere Ringing Bells nel corso dei mesi. Freedom 251 è comunque recentemente comparso in alcune immagini dal vivo, a conferma della sua reale esistenza. Le nuove versioni hanno icone Android, e non più quelle tipiche degli iPhone, e dovrebbero raggiungere prestissimo (sperando che non ci siano altri magheggi da parte del produttore) i primi acquirenti.

Freedom 251 specifiche tecniche
OS   Android 5.1 Lollipop
Display   LCD IPS 4"
Risoluzione   qHD, 960x540 pixel
Processore   1,3GHz quad-core
RAM   1 GB
Storage   8 GB espandibili via microSD
Fotocamere   3,2 MP - 0,3 MP
Batteria   1450 mAh

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
monster.fx27 Giugno 2016, 12:15 #1
Ma funziona anche su reti "extra indiane"?
Non male come muletto ... e se ti cade costa più il vetro di tutto il telefono .
aqua8427 Giugno 2016, 12:41 #2
a loro costa si e no 50 rupie, e lo rivendono a 251 (nemmeno 250...)
che ladri...
Grayskull27 Giugno 2016, 12:55 #3
lo smartphone da 3 euro di oggi è più potente del mio smartphone da 200 euro comprato 4 anni e mezzo fa... amazing..
cignox127 Giugno 2016, 13:10 #4
Io non so quanto guadagnano gli indiani, ma a parte le fasce piú povere, io non credo che quelli a cui un telefono serve/fa comodo guadagnino cosí poco che 3 euro e rotti corrispondano ai nostri 100 o 200. Spero che telefoni cosí economici non siano uno stimolo ad un uso piú consumistico tipo usa e getta, di cui onestamente il nostro pianeta non ha bisogno.
LMCH27 Giugno 2016, 13:24 #5
Mi sa che è l'ennesima truffa parastatale indiana.

Nel senso che il dispositivo probabilmente ha quel prezzo perché è parzialmente sovvenzionato da qualche iniziativa per lo sviluppo governativa.
Di solito c'è di mezzo qualche imprenditore legato a qualche pezzo grosso della burocrazia o della politia locale che si becca un finanziamento per qualche iniziativa di stimolo all'industria locale ecc. e per intascarsi i soldi deve solo dimostrare di aver prodotto qualcosa che funziona ad un certo prezzo ultra-competitivo (ma senza che siano specificati i quantitativi).
In questo caso al primo tentativo avevano fatto una cialtronata troppo grande
e quindi per evitare di avere rogne legali sono usciti con una seconda versione "più credibile", probabilmente prodotta in pochi esemplari, giusto per poter affermare senza dire il falso di averne effettivamente prodotto un certo quantitativo a quel prezzo "sovvenzionato" (o che verrà prodotto fintantochè arriveranno soldi pubblici).
marchigiano27 Giugno 2016, 13:51 #6
Originariamente inviato da: aqua84
a loro costa si e no 50 rupie


fonte?
Haran Banjo27 Giugno 2016, 17:23 #7
E comunque vedremo il 30 giugno.
bongo7427 Giugno 2016, 20:07 #8
inutile rompersi la testa, qua non arrivera' mai, le 50-60 euro le devi spendere minimo minimo...
CrapaDiLegno28 Giugno 2016, 09:50 #9
Però, le specifiche mi sembrano un po' spinte per un telefono di quel costo. Il mio vecchio smartphone era messo peggio, con i suoi 512MB di RAM e CPU dual core, ma era comunque utilizzabile. Credevo che sarebbero scesi al minimo indispensabile, ma qui vedo 4", schermo HD, 1GB,quad core (che vuol dire poco, ma sicuramente meglio del mio vecchio dual A9).

Credo che come è stato detto prima ci sia qualcosa di strano in questa iniziativa. Se si avesse voluto risparmiare per davvero x produrne milioni (la popolazione indiana è quasi 1 miliardo di cui la maggior parte è poverissima) non si sarebbero scelte queste specifiche.
Notturnia28 Giugno 2016, 13:05 #10
non è palese che contano di guadagnare con i servizi ? stile "amazon" ..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^