Facebook e Instagram, inizia la fusione delle chat: ecco cosa cambia

Facebook e Instagram, inizia la fusione delle chat: ecco cosa cambia

Inizia con Instagram il processo di fusione fra le chat delle piattaforme di proprietà di Facebook.

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Telefonia
InstagramFacebook
 

E' da tempo che si parla della fusione delle chat fra i vari servizi di Zuckerberg, e pare che il processo abbia avuto inizio su alcuni account. Diverse fonti USA hanno infatti riportato che nella giornata di venerdì l'app mobile di Instagram è stata aggiornata con parte dell'integrazione della chat di Facebook Messenger.

Cosa cambia rispetto a prima su Instagram

Con l'update gli utenti di Instagram hanno ricevuto un avviso che informa della novità: "C'è un nuovo modo per messaggiare su Instagram", si legge nell'avviso, il quale riporta anche tutto quello che cambia all'interno della funzione di chat dell'applicazione mobile. Instagram ottiene un nuovo "look" per le conversazioni, la possibilità di utilizzare qualsiasi emoji, la funzione swipe to reply, per rispondere agli utenti con uno swipe.

Ma la novità principale è quella di poter conversare con gli "amici che utilizzano Facebook", con le chat che si aggiorneranno nei due servizi, apparendo uguali su entrambe le piattaforme.

Fusione chat Instagram e Facebook, è obbligatoria?

Al momento Instagram dichiara che la fusione delle chat con Facebook Messenger è facoltativa, con gli utenti che possono rifiutarla semplicemente rispondendo all'avviso di cui parlavamo poco sopra. E' inoltre da notare che, in base a quanto si legge su TheVerge, le chat di Facebook Messenger non sono ancora funzionanti su Instagram, con la feature che probabilmente verrà abilitata del tutto nei prossimi giorni.

All'integrazione della chat di Facebook su Instagram seguirà la ben più difficile implementazione della feature su WhatsApp. Gli stessi tecnici dell'azienda si erano mostrati preoccupati lo scorso anno sui lavori da svolgere, dal momento che i messaggi WhatsApp sono notoriamente protetti da crittografia end-to-end, e la fusione con Facebook potrebbe non essere così immediata come quella che sta avvenendo in questi giorni su Instagram. Per il prossimo step, insomma, è prevedibile che passi ancora parecchio tempo.

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sandro kensan17 Agosto 2020, 12:42 #1
Ma tutti quelli che vogliono stare distanti da Facebook? Per esempio i figli che stanno distante da FB perché in quel posto si trovano i genitori?
SpyroTSK17 Agosto 2020, 12:58 #2
Originariamente inviato da: Sandro kensan
Ma tutti quelli che vogliono stare distanti da Facebook? Per esempio i figli che stanno distante da FB perché in quel posto si trovano i genitori?


Moriranno tra atroci dolori oppure cancelleranno l'account, easy.

E comunque se un figlio non vuole aver a che fare con i genitori sui social, è perché sa già che fà/farà qualcosa di sbagliato, quindi l'educazione non l'ha proprio imparata
(edit: le cavolatele abbiamo fatte anche noi alla loro età e probabilmente anche di nascosto, ma almeno non andavamo a mettere foto/video sui social con le prove della mascalzonata perché fa figo.)
Sandro kensan17 Agosto 2020, 13:07 #3
Originariamente inviato da: SpyroTSK
E comunque se un figlio non vuole aver a che fare con i genitori sui social, è perché sa già che fà/farà qualcosa di sbagliato, quindi l'educazione non l'ha proprio imparata.


È l'ABC della vita che i figli vogliano stare distanti dai genitori. Poi che i genitori abbiano difficoltà in tal senso soprattutto nell'Italia "mammona" è un altro discorso.
SpyroTSK17 Agosto 2020, 13:11 #4
Originariamente inviato da: Sandro kensan
È l'ABC della vita che i figli vogliano stare distanti dai genitori. Poi che i genitori abbiano difficoltà in tal senso soprattutto nell'Italia "mammona" è un altro discorso.

(ho messo un commento sul mio post :P)
certo, tutti l'hanno fatto e tutti i ragazzi lo faranno ma non è questo il metodo.
I social purtroppo è una grossa vetrina "dei cazzi di chiunque" quindi non ha senso essere iscritto/a ad un social e non voler a che fare con tizio o caio (genitori o meno che siano) perché si ha paura della reazione di tali persone.
Se si fa parte dei social, si diventa responsabili dell'uso e delle proprie azioni, altrimenti cancelli l'account e non piagnucoli perché vieni sgamato/a da mamma o papà.

E' come andare in piazza del proprio paese e pisciare sull'aiuola della statua, se lo fai e la gente ti vede, non è che puoi dire a tizio "girati che mi vergono", se lo fai, ne accetti le conseguenze.
aldo87mi17 Agosto 2020, 14:57 #5
Sarebbe bello in futuro integrare tutto: facebook, instagram, whatsapp, tinder, badoo, grindr, gleeden, meetic, tik tok, telegram. Come direbbe Sam Porter, creare una rete chirale stabilendo più connessioni e migliorando il nostro livello di ossitocina
Opteranium17 Agosto 2020, 15:20 #6
Originariamente inviato da: SpyroTSK
E comunque se un figlio non vuole aver a che fare con i genitori sui social, è perché sa già che fà/farà qualcosa di sbagliato, quindi l'educazione non l'ha proprio imparata

cosa c'entra l'educazione. Se il sabato si va a fare serata, se si baccaglia qualcuno/a, se si alza un po' il gomito, non è necessario che i genitori debbano saperlo tramite social, anzi è bene che ne stiano al di fuori.
al13517 Agosto 2020, 15:41 #7
Originariamente inviato da: SpyroTSK
Moriranno tra atroci dolori oppure cancelleranno l'account, easy.

E comunque se un figlio non vuole aver a che fare con i genitori sui social, è perché sa già che fà/farà qualcosa di sbagliato, quindi l'educazione non l'ha proprio imparata
(edit: le cavolatele abbiamo fatte anche noi alla loro età e probabilmente anche di nascosto, ma almeno non andavamo a mettere foto/video sui social con le prove della mascalzonata perché fa figo.)


non c'entra niente. non a tutti fa piacere condividere la propria vita privata con i genitori, perche non tutti hanno un rapporto aperto con loro, me compreso. mai fatto mascalzonate eppure non mi faceva piacere sapessero di alcune cose della mia vita. punto.
DodoAlien17 Agosto 2020, 17:00 #8
Originariamente inviato da: Opteranium
cosa c'entra l'educazione. Se il sabato si va a fare serata, se si baccaglia qualcuno/a, se si alza un po' il gomito, non è necessario che i genitori debbano saperlo tramite social, anzi è bene che ne stiano al di fuori.


se mia figlia un giorno postasse un video in cui ha alzato un po' il gomito e fa stronzate con amici e amiche io capirei, le ho fatte a mio tempo e mi sentirei un bel paraculato ad impedire a lei di farle o tirarle le storie... ovviamente nei limiti della decenza e del divertimento fine a se stesso.

chiaro che se in qualche modo va a scassare le palle al prossimo allora son dolori per lei.

l'educazione penso sta nel tirare su un individuo responsabile, capace di capire i limiti, eventualmente quanto può superarli e se sgarra son uccelli per diabetici (con certezza della pena ed applicazione eventuale )
vbs17 Agosto 2020, 17:23 #9
A me darebbe parecchio fastidio far confluire tutto in un'unico posto. Non ho minimamente voglia che i miei messaggi whatsapp vengano letti in messenger o su instagram o viceverso oppure in alcuna possibile combinazione per un semplice motivo: in caso di "problemi" non ci sarà alcun modo di isolare le tre tipologie di utilizzo.

Specifico che whatsapp lo uso in parte per cose mie private. Su facebook, l'account principale è quello usato per cavolate (così come il messenger) mentre il secondo account fb lo uso per motivi professionali. Per quanto riguarda instagram, l'uso è prettamente professionale (4 account, uno per ogni tipologia di attività.

Mischiarmi tutto quanto in un'unico "posto" per i messaggi mi mette davvero a disagio (poi voglio capire soprattutto come vengono gestiti i vari account che NON devono avere nulla in comune).
SpyroTSK18 Agosto 2020, 08:50 #10
Originariamente inviato da: al135
non c'entra niente. non a tutti fa piacere condividere la propria vita privata con i genitori, perche non tutti hanno un rapporto aperto con loro, me compreso. mai fatto mascalzonate eppure non mi faceva piacere sapessero di alcune cose della mia vita. punto.


Hai frainteso, mascalzonate intendo "far danni a cose o persone", vedasi i bimbiminkia che si schiantano con l'auto perché sono idioti, beveno fino ad essere completamente ubriachi e postano il video su facebook e poi vengono derisi o insultati da altri.
Queste cose intendo, se le fai e tu o qualcun'altro le condividi/e con il mondo dei social, ne accetti le conseguenze.
Purtroppo viviamo in un'epoca dove tutti possono diventare "reporter" e quindi possono filmarti/fotografarti e postarle su internet, quindi bisogna sapersi comportare "bene" onde evitare figure con il mondo.
E bannare i genitori dal proprio account social, implica che prima o poi sai che andrà così per un motivo o l'altro.
Se non vuoi condividere qualcosa con i tuoi genitori ma solo con tizio e caio, gli mandi un PM o altri canali.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^