Esplode Samsung Galaxy S3: diciottenne ferita a una gamba

Esplode Samsung Galaxy S3: diciottenne ferita a una gamba

Una diciottenne svizzera è rimasta ferita dopo che il suo smartphone Samsung Galaxy S3 è esploso ed ha preso fuoco nella tasca dei suoi pantaloni

di Roberto Colombo pubblicata il , alle 09:20 nel canale Telefonia
SamsungGalaxy
 

Casi del genere sono rari, ma fanno molto notizia: una ragazza è rimasta ferita a una gamba a causa dell'esplosione del suo Samsung Galaxy SIII. L'incidente è avvenuto qualche giorno fa in Svizzera, a La Chaux-de-Fonds, vicino a Neuchâtel. La diciottenne Fanny Schlatter aveva in tasca il suo smartphone che improvvisamente è esploso e ha preso fuoco: la giovane è riuscita a limitare i danni grazie all'intervento del padre, che l'ha aiutata a togliersi i vestiti in fiamme.

Raggiunta dalla stampa locale Samsung ha dichiarato tramite la sua portavoce che prenderà in seria considerazione l'avvenuto e che sarà avviata un'indagine interna: probabilmente il telefono verrà inviato in Corea per gli esami del caso. L'azienda si è inoltre dichiarata molto dispiaciuta per la ragazza. L'anno scorso era accaduto un incidente simile in Irlanda, quando un telefono Samsung aveva preso fuoco una volta connesso all'accendisigari dell'auto per la ricarica. In quel caso le indagini avevano evidenziato una caduta in acqua con successiva asciugatura al forno a microonde, eventi che certamente avevano avuto il risultato di danneggiare la batteria, causandone poi l'esplosione durante la ricarica.

A quanto pare il telefono montava una batteria originale Samsung, ma la ragazza lo aveva appena acquistato d'occasione da una conoscente, resterà da vedere se la precedente proprietaria ne abbia fatto buon uso o meno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

53 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Bivvoz10 Luglio 2013, 09:26 #1
Aspetta un attimo che mi toglo il cell dalla tasca

In quel caso le indagini avevano evidenziato una caduta in acqua con successiva asciugatura al forno a microonde


Ma esiste veramente gente così deficente?
In questi casi non si può parlare di "incidente" ma di "selezione naturale"
Dumah Brazorf10 Luglio 2013, 09:37 #2
Certo, mica è scritto sul manuale che non lo si può asciugare al micro...
Bromden10 Luglio 2013, 09:37 #3
Originariamente inviato da: Bivvoz
In quel caso le indagini avevano evidenziato una caduta in acqua con successiva asciugatura al forno a microonde

Ma esiste veramente gente così deficente?
In questi casi non si può parlare di "incidente" ma di "selezione naturale"

Ma infatti. Inerente alla notizia in questione, la tipa aveva acquistato il cell d'occasione da una sua conoscente. Vuoi vedere che...
demon7710 Luglio 2013, 09:41 #4
porca vacca..

Attendiamo di sapere cosa era capitato a quel cell prima di finire nelle mani della ragazza.. certo non è da escludere la batteria difettosa..

Se accertato scatterà un bel risarcimento danni credo!
roccia123410 Luglio 2013, 09:49 #5
Originariamente inviato da: Bivvoz
Aspetta un attimo che mi toglo il cell dalla tasca



Ma esiste veramente gente così deficente?
In questi casi non si può parlare di "incidente" ma di "selezione naturale"


http://www.thefreelibrary.com/%27Do......-a0161764651

Se scrivono avvertimenti del genere, significa che, molto probabilmente, cose del genere sono capitate e l'utente ha pure avuto il coraggio di protestare.

(C'è pure quella del telefono nel forno a microonde).

Purtroppo in certi soggetti l'idiozia è talmente preponderante da abbattere qualunque barriera eretta dal buon senso.
banryu7910 Luglio 2013, 09:49 #6
Morale della favola:
- se dovete vendere un cellulare specificate nell'inserzione che: "Questo telefono non è mai caduto in acqua ne è mai stato asciugato nel microonde", è un plus!
- se lo dove comprare usato, o conoscete bene il venditore e vi fidate oppure c'è il rischio di portarsi a casa una piccola bomba.
Darkon10 Luglio 2013, 10:04 #7
Questa ha fatto un terno al lotto. Male che va prende a prescindere sotto banco o pubblicamente una cassettata di soldini giusto per non far polemica che abbia colpa o ragione.


Il cell sicuramente aveva subito danni... vai a capire come ma di certo per esplodere e prendere fuoco con una tale violenza da fare un ustione del genere non era semplicemente una batteria fallata.

Ma soprattutto... Ma se pure fosse successo a me col *bip* che avrei mandato in giro per il mondo una foto dell'inguine con quelle mutande!!! Ma un paio di calzoncini tirati su dalla parte malconcia no eh... troppa furbizia.
gd350turbo10 Luglio 2013, 10:04 #8
Originariamente inviato da: demon77
porca vacca..

Attendiamo di sapere cosa era capitato a quel cell prima di finire nelle mani della ragazza.. certo non è da escludere la batteria difettosa..

Se accertato scatterà un bel risarcimento danni credo!


In Svizzera, non lo so, se fosse successo in America, probabilmente la ragazza si sarebbe sistemata a vita..

Ci sono stati casi di rimborsi milionari per un bicchiere di caffe troppo caldo !
Eldainen10 Luglio 2013, 10:35 #9
In Svizzera prenderà i soldi per le cure mediche che non sono già stati coperti dalla sua cassa malati (pochi cento franchi), il risarcimento del prezzo del telefonino (quello che lo ha pagato) e un piccolo torto morale, direi 1000 franchi al massimo... in Svizzera purtroppo con i risarcimenti per danni non si diventa ricchi...
songohan10 Luglio 2013, 10:58 #10
Purtroppo a me, di tutta la notizia, preoccupa la bruciatura sulla gamba della ragazza. Quel tipo di bruciatura può evolvere in una forma di carcinoma, purtroppo. Altro che

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^