Eolo, l'operatore italiano diventa svizzero: Partners Group acquisisce il 75% del capitale

Eolo, l'operatore italiano diventa svizzero: Partners Group acquisisce il 75% del capitale

Il 75% del capitale di Eolo è adesso di proprietà di Partners Group. L'operazione consentirà al provider di servizi internet di continuare gli investimenti previsti fino al 2025

di pubblicata il , alle 15:01 nel canale Telefonia
EOLO
 

Eolo, l'operatore italiano con sede a Busto Arsizio specializzato nella fornitura di connessioni FWA (e non solo), è passato in mani svizzere.

Con un'operazione, che si dice essere di 1,2 miliardi di euro rispetto agli 1,5 richiesti dai vertici aziendali, Partners Group ha rilevato il 75% del capitale sociale da Searchlight Capital Partners e parte delle quote detenute da un veicolo controllato da Luca Spada, presidente e fondatore. Il restante 25% del capitale continuerà ad essere detenuto da Luca Spada.

EOLO agli svizzeri per 1,2 miliardi di euro

L'operazione consentirà di continuare con gli investimenti per rafforzare l'attuale infrastruttura del provider, pari a ulteriori 850 milioni nei prossimi 5 anni. Ad oggi la rete si compone di 3400 ripetitori radio (BTS, Base Transceiver Station) e di 13 mila chilometri di dorsali in fibra ottica, necessari per portare nelle case degli italiani la connettività fixed wireless, basata su fibra e ultimo miglio wireless. Con la sua infrastruttura Eolo copre l'80% delle famiglie italiane, talvolta in aree scarsamente raggiunte dalle connessioni di rete più tradizionali.

Gli investimenti proseguiranno verso tre direttrici principali, si legge nella nota diffusa dall'azienda: "La densificazione e il rafforzamento della propria copertura basata su una banda ad onde millimetriche, lo sviluppo delle opportunità wholesale a partire dalla partnership recentemente firmata con Wind Tre e dal Memorandum of Understanding siglato con TIM, l'avvio di un progetto per la realizzazione di una piattaforma per l’offerta di connettività FWA a livello Europeo".

EOLO e l'accordo con Partners Group, il commento di Luca Spada

"Il fixed wireless è una tecnologia leader nel campo della banda larga che può offrire maggiore connettività coesistendo al contempo con altri tipi di accesso alle infrastrutture, come ad esempio la Fibra e la connessione mobile 5G", sono state le parole diffuse da Luca Spada, presidente e fondatore di Eolo, in occasione dell'annuncio dell'accordo siglato con la società svizzera. "Eolo è una azienda pioniera nell’implementazione di questa tecnologia sempre più popolare, soprattutto in Italia, dove ancora oggi l’adozione della connettività a banda larga è inferiore rispetto agli altri paesi, sottolineando così la crescita della domanda per i servizi offerti da Eolo. Partners Group è leader negli investimenti e nella trasformazione di infrastrutture digitali a livello globale e la sua esperienza nelle transazioni e l’approccio improntato sulle partnership la rende il partner ideale per la nostra prossima fase di crescita che prevede di esportare il nostro know-how in altri stati europei".

Seguiteci anche su Instagram per foto e video in anteprima!
9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
igiolo17 Luglio 2021, 15:03 #1
Ma perché?
In Italia quando si ha bisogno di fondi
Si vende
Inspiegabile
Perseverance17 Luglio 2021, 16:21 #2
Se non ricordo male era con l'acqua alla gola, a rischio di bancarotta; qualche anno fà hanno svenduto mezza società ad un fondo americano che ha proseguito sulla stessa falsariga senza potenziare né consolidare l'infrastruttura come si doveva fare. L'amministratore delegato, il famoso Luca Spada è stato accusato, indagato, forse imputato per qualcosa, ma mai processato; tutto archiviato.

Da qualche mese sò che in molte zone d'italia gli installatori non facevano più installazioni x via di troppa saturazione delle stazioni base.

Era inevitabile vista la situazione.
euscar17 Luglio 2021, 18:36 #3
Originariamente inviato da: Perseverance
Se non ricordo male era con l'acqua alla gola, a rischio di bancarotta; qualche anno fà hanno svenduto mezza società ad un fondo americano che ha proseguito sulla stessa falsariga senza potenziare né consolidare l'infrastruttura come si doveva fare. L'amministratore delegato, il famoso Luca Spada è stato accusato, indagato, forse imputato per qualcosa, ma mai processato; tutto archiviato.

Da qualche mese sò che in molte zone d'italia gli installatori non facevano più installazioni x via di troppa saturazione delle stazioni base.

Era inevitabile vista la situazione.


Che tristezza

Possibile che tanti italiani pensino solamente al proprio tornaconto invece di far progredire il paese?

Comincio ad essere stufo di sentire notizie relative ad aziende che smantellano/smembrano/svendono le loro infrastrutture sul suolo italico per spostarsi altrove.
E la classe politica non fa niente per evitare tutto ciò ma aspetta solo di usare i soldi promessi dall'europa
MaxVIXI17 Luglio 2021, 21:09 #4
Boh… tanto meglio, più investono meglio è. Io grazie a Eolo sono passato da 7mb/516kb (effettivi 1,5 mb) a 100mb. Santi subito
barzokk17 Luglio 2021, 21:50 #5
Originariamente inviato da: euscar
Che tristezza

Possibile che tanti italiani pensino solamente al proprio tornaconto invece di far progredire il paese?

Comincio ad essere stufo di sentire notizie relative ad aziende che smantellano/smembrano/svendono le loro infrastrutture sul suolo italico per spostarsi altrove.
E la classe politica non fa niente per evitare tutto ciò ma aspetta solo di usare i soldi promessi dall'europa

L'etica dell'impresa è il profitto, una srl/spa non è una Onlus.
Viceversa il dovere di uno stato è creare le condizioni per cui l'economia e il paese possano prosperare.
Se in italia vanno avanti solo gli amici e gli amici degli amici, e gli altri dovevano pagare il 70% di tasse, aspettare 6 anni per una sentenza, ecc ecc ecc, quale poteva mai essere la conclusione logica di un operatore economico di normale intelligenza ?

Così, tanto per parlare, la deindustrializzazione ormai è cosa fatta.
Godiamoci il reddito di fannullanza e la decrescita (in)felice.
Sp3cialFx17 Luglio 2021, 23:13 #6
Per farsi un'idea bisognerebbe approfondire al posto che fermarsi a quello che dice il primo post che capita.

Spada è stato arrestato (arrestato!) per presunti illeciti sull'uso non autorizzato di frequenze radio per un presunto beneficio quantificato in 3,5 milioni (fatturano oltre 150 milioni l'anno, come dire 350 euro per una persona che guadagna 1200 eu al mese); è stato scarcerato dopo poco perché ovviamente non sussistevano le esigenze di custodia;
Eolo sostiene di aver già regolarizzato la propria posizione nel 2016, poi nel processo potranno pure concludere che non l'avevano fatto o l'avevano fatto male o lo dovevano fare in modo diverso ma comunque aspetterei veramente un bel po' prima di pensare che ci sia una palese volontà di infischiarsene delle leggi / regole, anche perché se lo facessero sistematicamente a questo punto di processi ne avrebbero altro che uno
aled197418 Luglio 2021, 09:44 #7
Originariamente inviato da: igiolo
Ma perché?
In Italia quando si ha bisogno di fondi
Si vende
Inspiegabile


ormai è così da molto, e non solo per le realtà made-in-italy 100%, anche per filiali di multinazionali

non c'è fiducia in questo stato, checchè ce la raccontino i vari politici secondo i quali siamo er mejo de tutti oltre alla 7a potenza economica mondiale

Originariamente inviato da: Perseverance
Se non ricordo male era con l'acqua alla gola, a rischio di bancarotta
...
Era inevitabile vista la situazione.


concordo

Originariamente inviato da: euscar
Che tristezza

Possibile che tanti italiani pensino solamente al proprio tornaconto invece di far progredire il paese?

Comincio ad essere stufo di sentire notizie relative ad aziende che smantellano/smembrano/svendono le loro infrastrutture sul suolo italico per spostarsi altrove.
E la classe politica non fa niente per evitare tutto ciò ma aspetta solo di usare i soldi promessi dall'europa


vedi sopra, sicuramente è un discorso complesso e frutto di decenni di malaffare e scelte sbagliate (uno tra tutti la privatizzazione selvaggia e criminale), ma stringi stringi non siamo un paese dove sia appetibile investire

e quando viene fatto, solitamente è a medio-breve termine, vedi ethiad-alitalia, solo per spolpare quel che resta da spolpare... e per due soldi


Originariamente inviato da: Sp3cialFx
... ma comunque aspetterei veramente un bel po' prima di pensare che ci sia una palese volontà di infischiarsene delle leggi / regole, anche perché se lo facessero sistematicamente a questo punto di processi ne avrebbero altro che uno


mah, io non sono poi così garantista e come Andreotti preferisco piuttosto fare peccato

ad esempio, vedi la vicenda rete4 vs reteA, dove nonostante tutto (inclusi interventi di certi ministri) alla fine della fiera sì, se ne sono infischiati della Legge, delle regole, perfino della propria faccia..... e dopo una quarantina d'anni non ne siamo ancora venuti a capo. O meglio, non siamo nella situazione in cui dovremmo essere se le cose fossero state fatte secondo Legge

quindi IMHO è abitudine, tanto questo paese a parte calcio e gossip è affetto da alzheimer e passato qualche mese/anno nessuno si ricorda più nulla, neanche di come le cose sarebbero dovute essere, ma si vive alla giornata: cittadini onesti e farabutti

poi le cose diventano de-facto, a furor di popolo deve restare così e buonanotte ai suonatori



piuttosto, vedremo se gli svizzeri saranno l'ennesima realtà estera venuta a finire di spolpare l'osso di turno o se veramente investiranno, con criterio e secondo Legge, nel ns paese

spero la seconda, anche per tutti i dipendenti eolo e l'eventuale indotto che ci gravita intorno (fornitori, installatori, manutentori, ecc), ma tendo ad essere pessimista

ciao ciao
matsnake8619 Luglio 2021, 08:41 #8
Considerando che anche fastweb è svizzera (swisscom) direi che ci sono buone prospettive all'orizzonte.
Quell_uomo19 Luglio 2021, 19:06 #9
Spero vivamente che cio non porti a un degrado della rete, di cui per ora non posso lamentarmi...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^