Daydream: ecco le specifiche tecniche richieste da Google per gli smartphone

Daydream: ecco le specifiche tecniche richieste da Google per gli smartphone

L'azienda di Mountain View ha espressamente dichiarato le specifiche tecniche che dovranno possedere gli smartphone per poter usufruire della piattaforma Daydream. Ecco dunque come si dovranno comportare i produttori di smartphone in tal senso.

di pubblicata il , alle 16:04 nel canale Telefonia
Google
 

Il programma Daydream esternato da Google durante il suo evento mediatico di questa estate non è altro che l'estensione ad un livello decisamente superiore delle classiche Cardboard. Una vera piattaforma dedicata alla realtà virtuale, creata da Google, aperta a sviluppatori, produttori e realtà di terze parti, tutti indirizzati ad un unico ecosistema VR in cui gli utenti potranno cimentarsi in avventure su ricchi contenuti, applicazioni e servizi dedicati.

Daydream View è il primo visore ad essere progettato e commercializzato appositamente per questo tipo di applicazioni. Al suo interno potranno essere posizionati smartphone come quelli della linea Pixel o ZTE Axon 7, l’unico altro modello che possiede le giuste specifiche tecniche certificate da Google. Requisiti hardware richiesti dall'azienda di Mountain View che permetteranno sempre e comunque di assicurare un’esperienza ad elevati livelli e dunque priva di lag, rallentamenti o surriscaldamenti. Oggi, grazie all’Android Compatibility Definition Document (lo stesso che ha svelato le Android Extensions) di Nougat è possibile vedere l’elenco completo e dettagliato dei requisiti che i produttori dovranno considerare per produrre smartphone adatti al nuovo Daydream.

Innanzitutto si parla di un processore almeno dual-core, del supporto all’API Vulkan e di schermi con diagonale compresa fra 4,7 e 6 pollici con una risoluzione almeno Full HD:

- Minimo Processori Dual-Core;
- supporto alla modalità Susteined Performance;
- supporto a Vulkan Hardware Level 0;
- supporto a decoding H.264 almeno 3840×2160 pixel a 30 fps (40 Mbps);
- supporto HEVC e VP9, decoding almeno a 1920×1080 a 30 fps 10 Mbps;
- consigliato il supporto alla feature android.hardware.sensor.hifi_sensors per giroscopio, accelerometro e magnetometro;
- risoluzione del display almeno Full HD meglio se Quad HD;
- display con diagonale tra 4,7 e 6 pollici;
- refresh ad almeno 60 Hz in modalità VR;
- tempo di switching Gray-to-Gray, White-to-Black e Black-to-White inferiore a 3 ms;
- supporto del display alla modalità Low Persistance con un tempo uguale o inferiore a 5 ms;
- supporto a Bluetooth 4.2 e Bluetooth LE Data Lenght Extension.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^