Connettività HSPA+: da giugno grazie a Telecom Italia

Connettività HSPA+: da giugno grazie a Telecom Italia

Grazie ad una collaborazione con Ericsson, Telecom Italia sarà uno dei primi operatori europei a offrire connettività HSPA+ a 28Mbps

di Andrea Bai pubblicata il , alle 10:40 nel canale Telefonia
 

Ericsson ha annunciato nel corso della giornata di ieri di aver stretto un accordo con un operatore di telefonia cellulare europeo per portare sul territorio la nuova tecnologia di connessione HSPA+, che consente una velocità di download di 28Mbps e una velocità di upload di 5,8Mbps.

Si apprende con piacere che l'operatore è Telecom Italia, che porterà la copertura HSPA+ nella città di Milano a partire dal prossimo mese di giugno. La copertura HSPA+ che verrà fornita da Telecom Italia includerà inoltre la tecnologia MIMO (Multiple Input, Multiple Output), che prevede l'impiego di più antenne per la trasmissione dati. Grazie alla tecnologia MIMO sarà possibile fornire velocità di trasferimento maggiore e migliorare l'efficienza dell'uso dello spettro radio.

Sul panorama Europeo solamente Telefónica O2 Germany, oltre a Telecom Italia, ha annunciato l'intenzione di avviare la copertura HSPA+ a Monaco dopo l'estate, che sarà resa possibile grazie al partner tecnologico Huawei.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

65 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor19 Febbraio 2009, 10:43 #1
bello! ma i costi "a consumo" o "flat" (se di flat si potrà parlare) saranno accettabili o si parla di cifre poco ragionevoli?
diabolik198119 Febbraio 2009, 10:46 #2
Originariamente inviato da: Paganetor
bello! ma i costi "a consumo" o "flat" (se di flat si potrà parlare) saranno accettabili o si parla di cifre poco ragionevoli?


pure tu, che domande...sicuramente poco ragionevoli. Parliamo di Telecom Italia.
SpAnZ19 Febbraio 2009, 10:46 #3
ma che ragionevoli -.- secondo me non è una vera bufala
Xile19 Febbraio 2009, 10:46 #4
Si ma se poi ci fanno tariffe da strozzino cosa me ne faccio?!
aless007419 Febbraio 2009, 10:48 #5
quoto..
Terroncello8619 Febbraio 2009, 10:52 #6
prevedo per la flat ci vorrà almeno un rene
maumau13819 Febbraio 2009, 10:57 #7
Originariamente inviato da: Xile
Si ma se poi ci fanno tariffe da strozzino cosa me ne faccio?!


Ci fai lo sborone, che domande
afhaofhasofhaohfa19 Febbraio 2009, 10:59 #8
A mio parere e per l'uso che ne faccio io connessioni mobili oltre ad una certa velocità sono inutili. A cosa mi servono 28Mbps per scaricare una mai? Sinceramente preferirei prezzi un po' più bassi: il costo a MB anche delle migliori "flat" è francamente imbarazzante.
Kuarl19 Febbraio 2009, 11:04 #9
comunque bisogna fare la solita considerazione, questi 28mbit sono da dividere fra tutti gli utenti connessi al ripetitore più i disturbi. Ecco perché sono solo teorici... è un po' come le adsl che non vanno mai alla velocità dichiarata. Poi i telefono attuali non sono compatibili (anche se si parla di aggiornamenti di firmware per farli diventare) e questa è un altra grossa limitazione.
e.cera19 Febbraio 2009, 11:04 #10
queste connessioni col cellulare possono servire a chi viaggia, ma sono instabili, costano tanto e riempiono l'aria di onde di cui non si conoscono gli effetti a lungo termine...

ma invece evitare di farci pagare una quaresima per il cavo, no?

indubbiamente a loro conviene molto, a parte qualche ripetitore non ci sono frandi lavori da eseguire e quindi tutto guadagno, ma allora devono abbassare notevolmente i costi.

non mi piace la tendenza a esaltarsi per qualsiasi cosa nuova esca soprattutto condita da numeroni, é un comportamento da pecore, e loro ci sguazzano, prima capire poi esaltarsi.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^