Connessione rallentata o censurata? Ecco l'app per scoprirlo

Connessione rallentata o censurata? Ecco l'app per scoprirlo

Un'app realizzata da Tor Project e sviluppata in parte da italiani può essere uno strumento utile per verificare se la propria connessione è censurata o rallentata dall'operatore

di Nino Grasso pubblicata il , alle 09:31 nel canale Telefonia
 

C'è un'app per scoprire se la connessione ad internet che utilizziamo tutti i giorni subisce controlli da parte dell'operatore telefonico. Parliamo di Ooniprobe, il cui ideatore è Tor Project, lo stesso alla base di Tor browser. Ma come riporta La Stampa c'è anche lo zampino di alcuni italiani, fra cui Lorenzo Primiterra, Arturo Filastò e Simone Basso, che si è occupato del motore usato per fare il test di rete. Ooniprobe è disponibile adesso anche per dispositivi iOS e Android.

L'obiettivo principale dell'app è vedere se la propria connessione è vittima di censure e lo scopo viene raggiunto eseguendo una serie di test che raccolgono diversi dati, come la possibilità di raggiungere un determinato sito internet fra quelli scelti da una lista precompilata e misurare la velocità e le performance della rete usata dallo smartphone. Differentemente da una semplice app per la misurazione delle performance di rete, però, Ooniprobe richiede alcune competenze.

Competenze soprattutto su quello che si sta facendo con l'app. Al primo avvio appaiono alcune schermate che avvisano l'utente del fatto che per verificare l'effettiva applicazione della censura l'app cercherà di collegarsi a "siti provocatori o di natura opinabile, come ad esempio la pornografia", che potrebbero essere illegali in alcuni paesi. O ancora alcune richieste dell'app potrebbero essere intese come una forma di "hacking" in caso di ispezioni sull'attività di rete.

Il progetto Ooni alla base dell'app è creare un database contenente informazioni raccogliendo le diverse sessioni lanciate dalle migliaia di utenti sparse in tutto il mondo, informazioni che, se non configurate diversamente dalle impostazioni di default, potrebbero contenere dettagli sensibili degli utenti. Gli avvisi comunque servono soprattutto in alcune parti del mondo in cui le attività degli utenti vengono sorvegliate e che la semplice visita di un sito sbagliato può costare anche la galera.

Per ridurre i pericoli l'app impone un quiz iniziale con cui l'utente dichiara di essere consapevole dei rischi. Solo dopo aver risposto può eseguire i tre test: Web Connectivity, HTTP Invalid request line, NDT Speed Test. La compagnia suggerisce di lanciare più volte ogni singolo test prima di farsi un'idea del livello di censura applicato sulla propria connessione visto che potrebbero esserci dei falsi positivi sulle scansioni, causati dalla grande affluenza di utenti al rilascio delle app mobile.

Chi volesse provare l'applicazione e dare un'occhiata può farlo tranquillamente in Italia, considerando però di modificare le impostazioni sulla privacy a propria discrezione. Certo è che più informazioni si danno (nazione di appartenenza, indirizzo IP), più il lavoro del progetto Tor consegnerà benefici reali, dal momento che l'obiettivo dell'app è trasformare ogni smartphone in "sonda" (da qui il nome) in grado di monitorare la "salute della rete" anche a livello locale.

Il tutto per sensibilizzare gli utenti al problema e combattere la censura in tutto il mondo. Il download di Ooniprobe può essere lanciato via App Store e Google Play Store, mentre maggiori informazioni possono essere raccolte sul sito ufficiale del progetto OONI.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Cloud7611 Febbraio 2017, 09:55 #1
E per le connessioni adsl o fibra o via ponti radio ecc (insomma per la rete fissa)?
imayoda11 Febbraio 2017, 11:32 #2
Originariamente inviato da: Cloud76
E per le connessioni adsl o fibra o via ponti radio ecc (insomma per la rete fissa)?


basterà forse essere collegati alla wifi della connessione di terra che vuoi analizzare
Cloud7611 Febbraio 2017, 13:03 #3
Riformulo...
e per chi non usa il wifi ma ha un pc fisso su rete fissa (di vario tipo) con cavo di rete superFISSO
fabiomax5611 Febbraio 2017, 15:00 #4
bè ma il tuo router non ha il wifi? oggi quasi tutti hanno tale procedura, il tuo pc sarà collegato via cavo al router ma il cellulare essendo collegato in wifi può fare il test...
Cloud7611 Febbraio 2017, 15:57 #5
Ri-riformulo:
e per chi non usa il wifi ma ha un pc fisso su rete fissa (di vario tipo) con cavo di rete superFISSO e NON ha un dispositivo wifi?
fraussantin11 Febbraio 2017, 16:51 #6
Originariamente inviato da: Cloud76
Ri-riformulo:
e per chi non usa il wifi ma ha un pc fisso su rete fissa (di vario tipo) con cavo di rete superFISSO e NON ha un dispositivo wifi?


si merita i blocchi !
omerook11 Febbraio 2017, 16:52 #7
remixos su macchina virtuale
deggial11 Febbraio 2017, 19:28 #8
Mi sfugge il significato profondo di quest'app. Serve a sapere se la tua connessione verso internet è censurata?

Immagino l'esempio del tizio che la prova in Corea del Nord. Innanzitutto risponde alla domanda: "in che nazione vivi?" - "Corea del Nord".
Poi lancia i vari test, e il risultato dell'app sarà: "Mi spiace, hai internet censurato - anzi, su internet neanche ci arrivi. Ma dopotutto lo sapevi già, vivi in Corea Del Nord".
Il Castiglio11 Febbraio 2017, 21:26 #9
Originariamente inviato da: deggial
Mi sfugge il significato profondo di quest'app. Serve a sapere se la tua connessione verso internet è censurata?...

Si dice che molti operatori anche in Italia rallentino la banda a chi usa programmi p2p;
però l'articolo non entra molto nel dettaglio e non spiega se anche queste casistiche sono rilevate dall'App in questione, anche se suppongo sia così.
sterock7711 Febbraio 2017, 22:19 #10
Per PC no ??? Motivo ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^