Caricabatterie ad alta efficienza per i cellulari O2

Caricabatterie ad alta efficienza per i cellulari O2

Ogni anno milioni di euro vanno persi per colpa dei caricabatterie dei telefonini, O2 propone il caricatore ad alta efficienza

di pubblicata il , alle 11:51 nel canale Telefonia
 
In tempo di crisi il risparmio energetico non è solo un interesse legato alla protezione dell'ambiente e alla difesa contro il riscaldamento globale, ma anche una questione di economia. Forse anche per questa ragione si stanno moltiplicando sul mercato le soluzioni che adottano una filosofia più 'verde'.

O2 ha lanciato nel Regno Unito un caricabatterie per cellulari ad alta efficienza, che promette di risparmiare fino al 70% dell'energia che solitamente viene dispersa dai normali caricatori. Il nuovo trasformatore è dotato di un'ampia scelta di connettori, in grado di coprire praticamente tutta la gamma di telefoni dell'operatore.

Il caricabatterie potrà essere acquistato a prezzo scontato assieme a un telefono O2 a circa £7,50, circa la metà del prezzo di acquisto normale. Il connettore viene venduto a parte e ha un costo di circa £5. Il caricabatterie è conforme alle linee guida US Energy Star.

Una ricerca ha stimato in circa quasi 35 milioni di euro il costo dell'energia sprecata lasciando i caricabatterie attaccati alla rete anche quando il cellulare non è in carica, con uno spreco di energia per singolo cellulare pari a circa 2,8KWh l'anno.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

36 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
GByTe8704 Dicembre 2008, 11:56 #1
???

Imho useless.

Basta collegare il caricabatterie alla rete solo quando serve...

Oramai i cb per cellulari sono tutti switching, quindi dotati di un'efficienza abbastanza alta...
t.giuliano04 Dicembre 2008, 11:56 #2
ben venga il risparmio energetico, sia per l'ambiente he per le nostre tasche
Redvex04 Dicembre 2008, 12:08 #3
Bene da qualche parte si deve pur cominciare...anche se ritengo questa mossa più una mossa pubblicitaria che altro. Non ritengo che gli attuali caricatori in commerciano sprechino tutta quell'energia
Tefnut04 Dicembre 2008, 12:12 #4
2.8kwh annui...
1 euro?

non capisco il caricatore in se fa risparmiare durante la fase di ricarica ed inoltre risparmia perchè si scollega quando non usato? è così?
quindi oltre i 2.8 risparmiati perchè c'è gente che non lo stacca, durante il ciclo di carica risparmio altro o no?
meme8004 Dicembre 2008, 12:12 #5
Mi sembra una cxxxata il fatto che il caricabatterie non smetta di consumare quando il cell è carico...

Dai ma si può?
Marcus Scaurus04 Dicembre 2008, 12:13 #6
Io piu che altro continuo a sostenere l'insensatezza più assoluto del mercato dei caricabatterie...
Ma fare attacchi universali no eh? Tipo usb... Se si carica un palmare non vedo perché un cellulare no!
Li sta lo spreco, nei milioni di caricabatterie funzionanti che vengono puntualmente gettati (perché non riutilizzabili a causa del diverso attacco) quando si cambia il cellulare. Cosa che avviene anche all'interno della stessa casa produttrice (vedasi nokia o samsung, ma penso anche altre). Uno spreco ambientale, materiale ed economico.

Io a casa ho ancora un alimentatore universale vecchissimo cui si possono cambiare gli attacchi (o meglio ne ha mi pare 6o7 fissi tra cui scegliere), i volt erogati (da 1 a 12) e la polarità. Pagato 15 mila lire credo 10 anni fa per alimentare... il game gear , ma utilizzato anche oggi per un cordless con alimentatore rotto e per altre piccole funzioni.

Dove sta la difficoltà a farlo per i cellulari? Ve lo dico... Nei 15 euro che vi fanno pagare per ricomprarlo! Ecco dove!
Fx04 Dicembre 2008, 12:39 #7
1) sicuramente pochi staccano e attaccano il caricabatterie dalla rete elettrica quando non serve, serve qualcosa di pratico
2) il fatto che in standby gli apparecchi consumino troppo per quel che fanno è un dato di fatto
3) mi fa gran ridere questa rincorsa al watt in standby quando non si valuta la cosa nel complesso

faccio un esempio per il punto 3

se ho una tele che mi consuma 1 watt in standby e riesco a ridurlo a 0.1 watt, ho risparmiato quasi 8 kw/h in un anno

se la stessa tele la guardo 1 ora in meno al giorno, ho risparmiato, considerando un consumo medio di 150 watt/h, circa 55 kw/h in un anno

invece puta caso fanno di tutto per farti stare attaccato alla tv il più tempo possibile (o al cellulare, o in macchina, e così via)

ora, vogliamo finirla con questa ipocrisia di pensare al bene del mondo solo quando si dorme? siamo una società STRUTTURATA sul consumo, quindi piantiamola di guardare il fuscello quando ci dovremmo occupare della trave.

con questo non si debba ottimizzare il consumo degli apparecchi in stand by, per carità, dico solo che magari andrebbe pensato anche il resto
za8704 Dicembre 2008, 13:11 #8
sempre meglio di niente, se tutti fossero così migliorerebbe (forse) qualcosa...
SoftWd04 Dicembre 2008, 13:42 #9
ma i caricabatterie nokia se lasciati alla rete elettrica SENZA attaccarci un cell, consumano ?
giffo8804 Dicembre 2008, 13:47 #10
Originariamente inviato da: Fx
ora, vogliamo finirla con questa ipocrisia di pensare al bene del mondo solo quando si dorme? siamo una società STRUTTURATA sul consumo, quindi piantiamola di guardare il fuscello quando ci dovremmo occupare della trave.

con questo non si debba ottimizzare il consumo degli apparecchi in stand by, per carità, dico solo che magari andrebbe pensato anche il resto


QUOTONE!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^