Benchmark truccati per Huawei Ascend P7: penalizzato su 3DMark

Benchmark truccati per Huawei Ascend P7: penalizzato su 3DMark

Huawei Ascend P7 viene rimosso dal database di 3D Mark per via di una pratica scorretta operata sul governor della CPU

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
Huawei
 

La stessa accusa a cui ha dovuto rispondere in precedenza Samsung è stata mossa contro Huawei, rea di aver manipolato il governor del SoC Kirin 910T di Ascend P7 in modo da alterare i risultati di benchmark specifici. In altre parole, la CPU dello smartphone agisce diversamente quando riconosce l'esecuzione di un tool di benchmark, consentendo, pertanto, risultati più elevati rispetto all'uso tradizionale del dispositivo.

Huawei Ascend P7

Rinominando l'eseguibile, Anandtech ha scoperto l'andamento anomalo della CPU durante l'esecuzione di due versioni differenti di 3D Mark, la prima presa direttamente dal Google Play Store, ed un'altra con l'eseguibile modificato, non consentendo così alle ottimizzazioni di Huawei di essere operative e funzionanti. Il sito statunitense ha trovato discrepanze dal 10 al 30%, fra i risultati ottenuti nelle due diverse modalità.

All'interno del test Ice Storm, la versione rinominata dell'eseguibile riporta un punteggio di 5816, mentre l'app scaricata dal Google Play supera abbondantemente i 7.000. Sono evidenti, anche se in minore entità, le differenze prestazionali in tutti i test condotti dalla fonte: su T-Rex il risultato finale è di 12,3fps con la versione originale dell'applicazione e scende a 10,6 con l'eseguibile rinominato.

Anandtech, Huawei Ascend P7 risultati falsificati
Fonte: Anandtech

Il comportamento anomalo del governor è costato a Huawei una grave penalizzazione sul database di benchmark di Futuremark, dal quale Ascend P7 appare adesso come "Delisted". Una situazione che hanno vissuto molte società concorrenti in passato, come Samsung, LG, HTC e Asus e che probabilmente costringerà Huawei, come le altre, a rivedere il proprio modo di operare sulla materia.

"Le impostazioni della CPU vengono regolate dinamicamente in base al carico di lavoro nei diversi scenari", ha dichiarato Huawei in seguito alla pubblicazione del report di Anandtech. "L'esecuzione di un benchmark è uno scenario tipico che richiede un elevato carico computazionale, pertanto in questo caso la frequenza della CPU aumenterà al suo massimo livello e manterrà tale soglia. La frequenza più alta supportata da P7 è di 1,8GHz. È raro che il software richieda alla CPU di operare alla più alta frequenza operativa. Anche se viene visualizzato il livello più alto, questo verrà impostato solo per un periodo di tempo molto breve (circa 400ms). La situazione è la stessa per molti dispositivi presenti sul mercato".

Una domanda che non convince pienamente Anandtech e che non spiega, di fatto, il motivo per cui la stessa applicazione offre risultati diversi in base al nome del suo eseguibile. Il benchmark dovrebbe richiedere lo stesso carico computazionale in entrambi i casi, ma non è questo il fenomeno riscontrato su Ascend P7, come non lo è stato in passato per le altre società sopra menzionate.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

2 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ciocia03 Settembre 2014, 19:41 #1
Solito schifo e solita conferma che i bench soprattutto su smarth sono solo indicativi...
Alla fine le prestazioni di una cpu sono quelle, quindi se un cell è discretamente superiore ad altri cell con la stessa cpu, qualcosa non torna..
Fos04 Settembre 2014, 05:47 #2
Una domanda che non convince pienamente Anandtech...

Anche perché non è tale...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^