App Store, Apple e Google dovranno accettare sistemi di pagamento alternativi: la Corea del Sud traccia la rotta?

App Store, Apple e Google dovranno accettare sistemi di pagamento alternativi: la Corea del Sud traccia la rotta?

Brutte notizie per Apple, Google e i rispettivi app store: in Corea del Sud sta per passare una legge che vieta ai detentori di piattaforme di imporre sistemi di pagamento proprietari. I due colossi dovranno aprire i loro negozi digitali a sistemi di pagamento alternativi, minando i loro stessi incassi.

di pubblicata il , alle 16:01 nel canale Telefonia
GoogleAndroidAppleiOSiPadOS
 

Scricchiolano i fortini di Apple e Google, almeno in Corea del Sud dove è stata approvata una legge che impedisce ai proprietari delle piattaforme di vincolare gli sviluppatori di app ad usare i sistemi di pagamento proprietari. Secondo quanto riporta il Wall Street Journal, il disegno di legge dovrebbe ora essere convertito in legge dal presidente Moon Jae-in, il cui partito ha sostenuto il percorso legislativo. Apparentemente dovrebbe trattarsi di una formalità. La nuova legge è un emendamento del Telecommunications Business Act.

Come noto, tanto Apple quanto Google impongono agli sviluppatori di app di usare i loro sistemi di pagamento integrati affinché possano pubblicare le loro creazioni sugli app store. Per ogni transazione i due colossi incamerano un obolo fino al 30% della transazione. È proprio questo balzello il motivo della contesa tra Apple, Google ed Epic Games nel quadro di una battaglia legale che negli USA dovrebbe dare un primo verdetto entro l'anno.

Qualora i due colossi non dovessero adeguarsi alla nuova legge sudcoreana potrebbero trovarsi a pagare multe fino al 3% del loro fatturato nel Paese. Cosa faranno resta tutto da vedere, ma i primi commenti sono tutt'altro che di giubilo. "Sebbene la legge non sia ancora stata approvata, temiamo che il processo affrettato non abbia consentito un'analisi sufficiente dell'impatto negativo di questa legislazione sui consumatori coreani e sugli sviluppatori di app. Se approvata, esamineremo la legge finale quando disponibile e determineremo il modo migliore per continuare a fornire agli sviluppatori gli strumenti di cui hanno bisogno per costruire attività globali di successo offrendo al contempo un'esperienza sicura e affidabile per i consumatori", ha dichiarato il Senior Director of Public Policy di Google.

"Il proposto Telecommunications Business Act metterà gli utenti che acquistano beni digitali da altre fonti a rischio di frode, minerà la loro protezione della privacy, renderà difficile la gestione dei loro acquisti e funzionalità come "Chiedi di acquistare" e Parental Control diventeranno meno efficaci", ha affermato un portavoce di Apple. "Riteniamo che la fiducia degli utenti negli acquisti dell'App Store diminuirà a seguito di questa proposta, portando a minori opportunità per gli oltre 482.000 sviluppatori registrati in Corea che hanno guadagnato fino ad oggi oltre 8,55 trilioni di KRW con Apple".

I lobbisti di Google e Apple pensano che la legge coreana violi un accordo commerciale con gli USA perché cerca di controllare le azioni di società con sede negli Stati Uniti, ma secondo molti questa disposizione diventerà un esempio per iniziative simili di altri Paesi e aree geografiche.

Apple e Google stanno cercando da tempo di affossare simili azioni, andando ad esempio a proporre iniziative come l'App Store Small Business Program che dimezza l'obolo che Apple richiede ai piccoli sviluppatori. Nelle scorse ore Apple ha inoltre accettato (non senza prima contestarla) la richiesta degli sviluppatori di poter informare gli utenti di opzioni di acquisto alternative al di fuori dell'App Store tramite email.

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
TorettoMilano31 Agosto 2021, 16:13 #1
cioè compro su app store/play store bypassando app store/play store. non credo diventerà mai legge
CrapaDiLegno31 Agosto 2021, 16:21 #2
Originariamente inviato da: TorettoMilano
cioè compro su app store/play store bypassando app store/play store. non credo diventerà mai legge


No, compri su app store/play store e paghi con Mastercard/Paypal/Visa/Cippalippa direttamente allo sviluppatore senza versare l'obolo a Apple/Google. 30% di costo in meno all'utente o il 30% in più di guadagno allo sviluppatore.

Hai presente Amazon? Compri quello che vuoi da chi vuoi ma non sei costretto a pagare tramite alcun sistema di pagamento proprietario loro.

Via, spazziamo via questi monopoli che rasentano il ridicolo nel 2021.
Altro che 1984, con il tizio di Apple che dice che si sarà meno tutelati perché non passano dai loro controlli... Oligarchia cinese fatti da parte che arriva Apple!
TorettoMilano31 Agosto 2021, 16:27 #3
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
No, compri su app store/play store e paghi con Mastercard/Paypal/Visa/Cippalippa direttamente allo sviluppatore senza versare l'obolo a Apple/Google. 30% di costo in meno all'utente o il 30% in più di guadagno allo sviluppatore.

Hai presente Amazon? Compri quello che vuoi da chi vuoi ma non sei costretto a pagare tramite alcun sistema di pagamento proprietario loro.

Via, spazziamo via questi monopoli che rasentano il ridicolo nel 2021.
Altro che 1984, con il tizio di Apple che dice che si sarà meno tutelati perché non passano dai loro controlli... Oligarchia cinese fatti da parte che arriva Apple!


per "bypassare" intendo che salti a piè pari le commissioni. sarebbe come entrare in un negozio e prendere una birra allo stesso prezzo a cui se l'è procurata il negozio (quindi profitto zero). mi sembra una cosa senza senso ma lungi da me difendere apple o google, se abbassano le commissioni (per esempio) non posso che esserne felice
jepessen31 Agosto 2021, 16:52 #4
Originariamente inviato da: TorettoMilano
cioè compro su app store/play store bypassando app store/play store. non credo diventerà mai legge


No, fai acquisti in app bypassando gli store e relativi oboli.
TorettoMilano31 Agosto 2021, 17:00 #5
Originariamente inviato da: jepessen
No, fai acquisti in app bypassando gli store e relativi oboli.


in effetti si parla dei sistemi di pagamento nelle app stesse quindi ci si dovrebbe riferire solo agli acquisti in-app. ma andasse a buon fine ci ritroveremmo su app store/play store tutte app gratuite con acquisti in app. boh
recoil31 Agosto 2021, 17:00 #6
Originariamente inviato da: jepessen
No, fai acquisti in app bypassando gli store e relativi oboli.


io l'ho capita così e sono favorevole
rimane l'idea di app store ma lo sviluppatore se vuole può proporre un mezzo di pagamento alternativo
va da se che Apple a quel punto se vuole essere competitiva con altri sistemi di pagamento deve ridurre le commissioni, se no chi sceglie il suo IAP?
TorettoMilano31 Agosto 2021, 17:04 #7
Originariamente inviato da: recoil
io l'ho capita così e sono favorevole
rimane l'idea di app store ma lo sviluppatore se vuole può proporre un mezzo di pagamento alternativo
va da se che Apple a quel punto se vuole essere competitiva con altri sistemi di pagamento deve ridurre le commissioni, se no chi sceglie il suo IAP?


quello che non mi torna è: tra prezzo maggiorato e prezzo non maggiorato chi sceglierebbe prezzo maggiorato?
perde di senso lo store, nessuno pagherebbe più le commissioni
CrapaDiLegno01 Settembre 2021, 08:54 #8
Originariamente inviato da: TorettoMilano
per "bypassare" intendo che salti a piè pari le commissioni. sarebbe come entrare in un negozio e prendere una birra allo stesso prezzo a cui se l'è procurata il negozio (quindi profitto zero). mi sembra una cosa senza senso ma lungi da me difendere apple o google, se abbassano le commissioni (per esempio) non posso che esserne felice


Le commissioni se l'è inventate Apple (poi seguita da Google) per letteralmente rubare soldi agli sviluppatori dietro la facciata di maggiori controlli e sicurezza (che poi si scopre che ci sono falle, buchi, virus e quant'altro anche nelle app controllate da Apple e Google).
Lo store è come una vetrina. Già il fatto che Apple obbliga l'uso della sola sua vetrina è già un abuso (con adroid per esempio ne puoi usare altre, Amazon e Huawai per esempio), se poi ti chiede i soldi per farlo (e lo fa nascondendosi dietro il fato che deve controllare la tua App e decidere se va bene o è in conflitto coni suoi stessi servizi e quindi bocciandotela) è un ulteriore abuso. Se alla fine ti chiede pure soldi per gli acquisti fatti in app (dove l'app è mia e miei sono i servizi che questa offre) siamo a livello di strozzinaggio.

Se Apple vuole fare soldi, lo faccia come qualsiasi altra azienda "capitalistica", cioè si metta in concorrenza con altri servizi, non tenga il completo monopolio di vetrina, metodo di pagamento, motore del browser e possibilità di eliminare app che vanno in conflitto con i loro stessi servizi.

Come detto l'oligarchia cinese deve solo imparare da questo modello "di libertà".
TorettoMilano01 Settembre 2021, 09:36 #9
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Le commissioni se l'è inventate Apple (poi seguita da Google) per letteralmente rubare soldi agli sviluppatori dietro la facciata di maggiori controlli e sicurezza (che poi si scopre che ci sono falle, buchi, virus e quant'altro anche nelle app controllate da Apple e Google).
Lo store è come una vetrina. Già il fatto che Apple obbliga l'uso della sola sua vetrina è già un abuso (con adroid per esempio ne puoi usare altre, Amazon e Huawai per esempio), se poi ti chiede i soldi per farlo (e lo fa nascondendosi dietro il fato che deve controllare la tua App e decidere se va bene o è in conflitto coni suoi stessi servizi e quindi bocciandotela) è un ulteriore abuso. Se alla fine ti chiede pure soldi per gli acquisti fatti in app (dove l'app è mia e miei sono i servizi che questa offre) siamo a livello di strozzinaggio.

Se Apple vuole fare soldi, lo faccia come qualsiasi altra azienda "capitalistica", cioè si metta in concorrenza con altri servizi, non tenga il completo monopolio di vetrina, metodo di pagamento, motore del browser e possibilità di eliminare app che vanno in conflitto con i loro stessi servizi.

Come detto l'oligarchia cinese deve solo imparare da questo modello "di libertà".


se mi immedesimo nello sviluppatore ci sono 2 problemi:
1) commissioni troppo alte
2) concorrenza "sleale" visto che i servizi apple non pagano commissioni essendo di apple

personalmente ritengo vadano trovate due soluzioni a questi due problemi senza essere distruttivi e disfattisti. teniamo presente l'utente finale spesso è molto soddisfatto dell'iphone e io sono tra questi
recoil01 Settembre 2021, 10:26 #10
Originariamente inviato da: TorettoMilano
quello che non mi torna è: tra prezzo maggiorato e prezzo non maggiorato chi sceglierebbe prezzo maggiorato?
perde di senso lo store, nessuno pagherebbe più le commissioni


proprio per questo dico che le commissioni Apple dovrebbero ridursi per diventare competitive

IAP di Apple è indubbiamente più comodo, hai già associato la carta di credito metti l'impronta o usi Face ID e hai fatto
chiaro che se devi pagare il 30% (che poi è molto più spesso 15%) in più ci pensi, ma dipende da cosa compri
l'abbonamento Netflix te lo paghi a parte, ma quei piccoli acquisti di 1 o 2 euro sono spesso impulsivi (specialmente nei giochi) e se ci perdi 10 centesimi non è che ti cambia la vita, usi il pagamento più comodo e soprattutto non dai la tua carta di credito a uno sviluppatore che non conosci

avrebbero quindi senso di esistere tutti, molti continuerebbero a usare il default con Apple ma i big userebbero ovviamente il loro e qualcuno potrebbe proporsi come intermediario (tipo PayPal) proprio per gli sviluppatori più piccoli in modo da avere un account unico per pagare i vari acquisti in app senza dover mettere la carta tutte le volte

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^