App Immuni pronta al debutto nazionale, in Liguria tracciati 3 positivi

App Immuni pronta al debutto nazionale, in Liguria tracciati 3 positivi

L'app Immuni sarà attiva su tutto il territorio nazionale da lunedì. Nel frattempo la regione Liguria comunica lo sblocco dei primi tre codici sull'app relativi a tre persone risultate positive al COVID-19.

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Telefonia
 

Immuni, l'app per il tracciamento dei contatti con contagiati da COVID-19, sarà attiva su tutto il territorio nazionale da lunedì. Cosa significa? Semplicemente che dopo la sperimentazione in quattro regioni durata una settimana, le notifiche saranno attive in tutta Italia. L'app è già stata scaricata da almeno 2,2 milioni di persone e affinché sia efficace è bene che sia attiva sul maggior numero di smartphone possibili.

L'app è stata al centro di grandi dibattiti sulla privacy e sul possibile tracciamento degli spostamenti delle persone. Immuni però non sfrutta in alcun modo il GPS, ed è risultata anche all'analisi di terzi un'app ben fatta e sicura, che non comunica dati sensibili. Le informazioni raccolte (quelle funzionali alla notifica di eventuali contatti con positivi al COVID), inoltre, saranno cancellate alla fine dell'anno. Nei giorni scorsi abbiamo visto come altre app, come quella di Facebook,  ficchino il naso nella privacy delle persone ben più di Immuni.

Intanto nelle scorse ore, come riporta il Corriere della Sera, "sono stati annunciati i primi tre casi di persone positive che hanno scaricato l'applicazione creata da Bending Spoons. E che dunque potranno permettere ora di informare tutti coloro che si sono trovati a contatti con loro negli ultimi giorni della possibilità di essere stati contagiati". Tutti e tre gli utenti si trovano in Liguria (a Genova, nella Asl 3), secondo quanto riferito dal governatore Giovanni Toti. Al momento non è chiaro a quante persone sia stata inviata la notifica per avvertirli di essere entrati in contatto con un contagiato.

"Tre soggetti risultati positivi al tampone e che avevano scaricato la app Immuni sono stati forniti dalla nostra Asl del codice numerico per inserire l'allarme all'interno della app e, coloro che l'hanno attivata, ovviamente ne saranno avvisati. Credo sia uno strumento in più, utile a tracciare il contagio e tenerlo sotto controllo", ha affermato Toti.

Come spiegato in questo articolo, quando un utente dell'app Immuni risulta positivo al Coronavirus, un operatore sanitario inserisce il "codice" associato al dispositivo in possesso di tale persona in un server. Questo permette al dispositivo dell'utente di inviare una notifica ai dispositivi con cui è entrato in contatto nei 14 giorni precedenti. Il contatto viene registrato se i due dispositivi stanno a una distanza inferiore ai 2 metri per un tempo superiore ai 15 minuti.

Leggi anche:

38 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zbear13 Giugno 2020, 12:37 #1
"quando un utente dell'app Immuni risulta positivo al Coronavirus, un operatore sanitario inserisce il "codice" associato al dispositivo in possesso di tale persona in un server. Questo permette al dispositivo dell'utente di inviare una notifica ai dispositivi con cui è entrato in contatto nei 14 giorni precedenti"
Et voilà, il tracciamento è dimostrato. Senza se e senza ma.
Vincent1713 Giugno 2020, 13:05 #2
Non è proprio lo scopo dell'app tracciare i positivi e tutti quelli con cui è venuto in contatto?
The_ouroboros13 Giugno 2020, 13:11 #3
Originariamente inviato da: zbear
"quando un utente dell'app Immuni risulta positivo al Coronavirus, un operatore sanitario inserisce il "codice" associato al dispositivo in possesso di tale persona in un server. Questo permette al dispositivo dell'utente di inviare una notifica ai dispositivi con cui è entrato in contatto nei 14 giorni precedenti"
Et voilà, il tracciamento è dimostrato. Senza se e senza ma.


404 logic not found
sminatore13 Giugno 2020, 13:15 #4
Ma e possibile che sono usciti mille articoli e si sono pronunciate una miriade di programmatori che hannonstudiato il codice e ce gente che nei commenti non ha ancora capito come funziona??? Manca il cervello o voglia di informarsi?
eureka8513 Giugno 2020, 13:17 #5
Infatti è meraviglioso far sapere al mondo intero dove sei, cosa fai, con chi ti incontri, inoltre tutto questo migliorerà con il 5G si condividerà COSA TIENI IN FRIGO, cosa cucini e quando mangi ed ancora la tua pressione sanguigna il diabete il FUTURO sarà MERAVIGLIOSO E SPLENDENTE, sarà sicuro ed asettico in quanto ci si incontrerà virtualmente comodamente seduti sul divano, si potrà viaggiare virtualmente esplorare il cosmo virtualmente. Sarà Meraviglioso.
The_ouroboros13 Giugno 2020, 13:41 #6
Originariamente inviato da: eureka85
Infatti è meraviglioso far sapere al mondo intero dove sei, cosa fai, con chi ti incontri, inoltre tutto questo migliorerà con il 5G si condividerà COSA TIENI IN FRIGO, cosa cucini e quando mangi ed ancora la tua pressione sanguigna il diabete il FUTURO sarà MERAVIGLIOSO E SPLENDENTE, sarà sicuro ed asettico in quanto ci si incontrerà virtualmente comodamente seduti sul divano, si potrà viaggiare virtualmente esplorare il cosmo virtualmente. Sarà Meraviglioso.


Bs of the day delivered.
Achievement unlocked
Marko_00113 Giugno 2020, 13:47 #7
@eureka85
mi scusi ma è leggermente ot, non si parla di FB.
-
mi pare credi confusione dire che traccia i positivi,
quando sono i positivi che comunicano il fatto d'esserlo.
al massimo comunica a coloro che rispondono alle specifiche
di vicinanza che sono stati prossimi ad un positivo.
altrimenti avremo sempre schiere di eureka85 / 86 / 88 / 90
che con incredibile insensibilità del proprio risultare ridicoli
spammano le loro assurde convinzioni.
Sandro kensan13 Giugno 2020, 14:47 #8
Al momento non è chiaro a quante persone sia stata inviata la notifica per avvertirli di essere entrati in contatto con un contagiato.


Questa frase è equivoca e si presta a una immediata cattiva interpretazione, andrebbe riscritta in modo diverso.

Non c'è nessun invio di notifiche da qual si voglia server o smartphone o altro. La app Immuni scarica i dati dal server centrale ogni giorno e poi elabora i codici scaricati e li confronta con quelli che ha generato lei nel corso delle ultime due settimane. Se un codice scaricato dal server coincide con un codice che ha generato l'app immuni allora l'app genera una notifica all'utente o lo avvisa di essere entrato in contatto con un positivo. Sta all'utente dell'app decidere cosa fare ma l'app da dei suggerimenti su come procedere e chi contattare. L'azione volontaria e autonoma spetta all'utente e se vuole può ignorare la notifica dell'app e nessuno saprebbe nulla.
Sandro kensan13 Giugno 2020, 14:50 #9
Originariamente inviato da: sminatore
Ma e possibile che sono usciti mille articoli e si sono pronunciate una miriade di programmatori che hannonstudiato il codice e ce gente che nei commenti non ha ancora capito come funziona??? Manca il cervello o voglia di informarsi?


risposta semplicistica: entrambi. Comunque questa disinformazione continua fa effetto e farà ammalati e morti.
zanarkand13 Giugno 2020, 15:31 #10
Mi fa sorridere questo timore per la divulgazione dei propri dati, quando a causa di questi smartfogn chiunque si prende la libertà di riprendere a video ogni cosa e ogni persona, e sbatterla sui social senza chiedere mai alcun consenso.

I governi non hanno alcun bisogno di imporre politiche sulla falsa riga di 1984, quando ci sta già pensando il "popolino della rete"...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^