Android Silver temporaneamente sospeso: incerto il futuro della piattaforma

Android Silver temporaneamente sospeso: incerto il futuro della piattaforma

Android Silver affronta una fase di stallo. In Google si discute circa il reale successo di pubblico che potrebbe avere l'iniziativa

di pubblicata il , alle 10:21 nel canale Telefonia
AndroidGoogle
 

Android Silver potrebbe non raggiungere il grande pubblico. L'iniziativa, spesso protagonista di indiscrezioni nei mesi passati, è attualmente al vaglio della dirigenza di Google, ancora incerta sul reale successo di pubblico che potrebbe avere l'iniziativa. Le novità arrivano da The Information, che sostiene che Android Silver sia in fase di stallo, con alcuni dipendenti della società che esprimono ancora "seri dubbi" sul suo potenziale successo.

Nexus 5

Di Android Silver si era detto che avrebbe potuto soppiantare di fatto la famiglia di dispositivi Nexus per via del concetto simile, ma meno estremo. Lo scorso aprile scrivevamo: "Attraverso il nuovo programma, Google potrebbe cercare di esercitare un controllo maggiore sull'ecosistema Android, andando ad eliminare, laddove possibile, tutti i problemi legati alla frammentazione delle tante proposte presenti in commercio".

Android Silver avrebbe permesso a Google di porre un limite "sull'ammontare di personalizzazioni che operatori telefonici e produttori terzi possono presentare sui dispositivi appartenenti al programma, mentre verranno offerti degli strumenti accessori per trasferire i dati dal dispositivo in uso al nuovo terminale Android Silver. Il programma permetterà, inoltre, un servizio post-vendita migliore rispetto al passato, sotto forma di video-chat live".

Ad annunciare le novità, sotto forma di rumor, era stato proprio The Information, la stessa fonte che adesso riporta la possibile cancellazione dell'intero progetto. L'abbandono di Nikesh Arora (che ha lasciato Google per SoftBank), uomo chiave della piattaforma, ha probabilmente il suo peso nel possibile stallo dei lavori su Android Silver. Arora aveva un ruolo importante nella gestione delle relazioni commerciali fra Google e gli operatori dell'industria mobile, indispensabili per un progetto così profondo come Android Silver.

Google è attualmente impegnata in qualcosa di molto più grosso e reale, che si trova nelle primissime posizioni nella lista delle priorità della società. Stiamo parlando di Android One, il progetto per portare un'esperienza premium in ambito mobile in tutto il mondo e a prezzi assolutamente concorrenziali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

24 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
polteus17 Settembre 2014, 10:28 #1
Gli Android Silver non avrebbero comunque molto senso di esistere, esistendo già i Nexus. Sarebbero dei Nexus sovrapprezzati.
BulletHe@d17 Settembre 2014, 10:36 #2
Non credo visto che gli android silver dovrebbero coprire la fascia bassa del mercato, uniformandolo in teoria, alla stregua della tecnica di MS sui lumia, ovvero inserire dei paletti sull'HW in modo che sia il modello economico che quello top abbiano la stessa esperienza d'uso
BulletHe@d17 Settembre 2014, 10:40 #3
Mea Culpa
ho confuso android silver con android one chiedo scusa
nickmot17 Settembre 2014, 10:43 #4
Originariamente inviato da: BulletHe@d
Non credo visto che gli android silver dovrebbero coprire la fascia bassa del mercato, uniformandolo in teoria, alla stregua della tecnica di MS sui lumia, ovvero inserire dei paletti sull'HW in modo che sia il modello economico che quello top abbiano la stessa esperienza d'uso


Devo essere sincero? Altro che android silver! Dovrebbe essere lo standard di android!
Oltre ai paletti HW anche quelli sulle modifiche SW (ad esempio, path, partizioni ed altro), così da poter sviluppare un sistema di backup completo, facilitare la realizzazione degli aggiornamenti ed anche favorire gli sviluppatori con test e aggiornamenti delle loro app per le nopve versioni di android e tra i diversi dispositivi.

I produttore vuole stravolgere android? Prego, è open source, ma niente certificazione google e/o uso del marchio android.
polteus17 Settembre 2014, 10:48 #5
Originariamente inviato da: nickmot
I produttore vuole stravolgere android? Prego, è open source, ma niente certificazione google e/o uso del marchio android.

Google ha provato ad essere più stringente sulle modifiche ammissibili al sistema operativo con Android Wear ed il risultato è stato che Samsung ha iniziato a mettere Tizen sui propri smartwatch.
nickmot17 Settembre 2014, 10:53 #6
Originariamente inviato da: polteus
Google ha provato ad essere più stringente sulle modifiche ammissibili al sistema operativo con Android Wear ed il risultato è stato che Samsung ha iniziato a mettere Tizen sui propri smartwatch.


Guarda... Per come la vedo io (che sono fortemente schierato) togliere il monopolio Andorid dalle mani di samsung sarebbe solo un bene!

Se samsung volesse anche solo azzardare una fuoriuscita dal mondo android nella più rosea delle ipotesi dovrebbe spendere vagonate di soldi per convincere gli sviluppatori delle principali app a fare porting.

Vedi Nokia-MS, vedi prcedenti esperienze con Bada, vedi Tizen che non si vede sui telefoni al momento.

Credo proprio che più che fare la voce grossa non farebbe nel breve periodo.
benderchetioffender17 Settembre 2014, 11:38 #7
bah in realtà bastava lasciare ad Android le possibilità di Gnu: tutto modulare, togliendo tutto il possibile dall'hard coded, SOLO android market installato come paletto fisso, non sto dicendo -zero programmi preinstallati-, solo la possibilità di rimuoverli


questo avrebbe portato ad una piu facile sistema di aggiornamento anche per terminali sfighez, e la possibilità per l'utente di trasformare il samsung patacca in Nexus-quelchel'è.
sbazaars17 Settembre 2014, 11:45 #8
Diciamo che ci sono aziende che sul marchio Android ci hanno mangiato e ci mangiano molto ora, però è anche vero che hanno aiutato il sistema a diffondersi ed a diventare quello che è oggi, il più diffuso sistema operativo mobile. Detto ciò credo che comunque il futuro di Android sia roseo, potrà mutare come già succede in diverse tecnologie, ma rimarrà sempre lui...
Radagast8217 Settembre 2014, 11:51 #9
io personalmente dopo aver avuto il primo htc con android (manco mi ricordo come si chiamava, quello con la tastiera fisica a scomparsa), il motorola milestone, il primo galaxy, il galaxy s3 e ora il nexus 5, non comprerò mai più, nemmeno con il mio abbonamento h3g, un telefono che non sia un pure google. c'è veramente un abisso di prestazioni e di libertà tra l'AOSP e le personalizzazioni dei produttori.
theJanitor17 Settembre 2014, 11:54 #10
Originariamente inviato da: Radagast82
io personalmente dopo aver avuto il primo htc con android (manco mi ricordo come si chiamava, quello con la tastiera fisica a scomparsa), il motorola milestone, il primo galaxy, il galaxy s3 e ora il nexus 5, non comprerò mai più, nemmeno con il mio abbonamento h3g, un telefono che non sia un pure google. c'è veramente un abisso di prestazioni e di libertà tra l'AOSP e le personalizzazioni dei produttori.


+1

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^