Android Oreo è ancora sullo 0,5% dei dispositivi Android

Android Oreo è ancora sullo 0,5% dei dispositivi Android

Una storia già vista con le precedenti versioni del sistema operativo di Google si ripete anche con Android Oreo, che a mesi dall'uscita non è nemmeno sull'1% dei dispositivi

di pubblicata il , alle 16:41 nel canale Telefonia
AndroidGoogle
 

Google ha pubblicato gli ultimi risultati relativi alla distribuzione delle varie versioni di Android sui dispositivi in circolazione e attualmente attivi. I dati sono stati raccolti durante un periodo della durata di sette giorni concluso l'11 dicembre, e rappresenta solamente i dispositivi che in questo periodo hanno visitato Google Play Store. Non sono inclusi pertanto i dispositivi AOSP.

La versione più vecchia fra quelle presenti nei risultati rilasciati da Google è Gingerbread, quindi dalla 2.3.3 alla 2.3.7, che scende dallo 0,5 allo 0,4% e si avvicina alla sparizione dalle tabelle rilasciate dalla società. Sono più significative le quote di mercato di Jelly Bean (da 4.1.x a 4.3), che passa dal 6,2% al 5,9%, ed è in declino anche KitKat (4.4), che arriva al 13,4% dal 13,8% fatto registrare il mese scorso. Lollipop (5) e Marshmallow (6.0) sono anch'essi in calo.

La prima versione passa dal 27,2% delle quote di mercato di novembre al 26,3% con un calo di quasi un punto percentuale, mentre Android 6.0 Marshmallow passa dal 30,9 al 29,7%. Le versioni più recenti del sistema operativo mobile di Google sono le uniche in crescita: Nougat (7.0 e 7.1) passa dal 20,6% al 23,3%, con un aumento del 2,7% rispetto al mese precedente, mentre Android Oreo (8.0) mostra un lieve incremento occupando lo 0,5% dei dispositivi in circolazione.

Oreo è stato rilasciato per i dispositivi Nexus e Pixel compatibili quasi quattro mesi fa, e ad oggi non ha raggiunto neanche l'1% dei dispositivi in circolazione. Molte compagnie hanno annunciato che rilasceranno gli aggiornamenti per i flagship, o sono trapelate non ufficialmente le liste con i dispositivi che verranno aggiornati (qui trovate ad esempio quella di Samsung). Tuttavia ad oggi sono ben pochi i dispositivi aggiornati, e le statistiche di Google riflettono questa realtà.

Oreo potrebbe ricevere una spinta in seguito al Mobile World Congress 2018, in cui parecchi produttori presenteranno le nuove line-up con il nuovo sistema operativo installato. Sono pochi oggi gli smartphone che vengono proposti nativamente con la release più recente di Android (fra questi citiamo ad esempio i nuovi Sony Xperia XZ1) e gli aggiornamenti procedono a rilento da parte di quasi tutti i produttori.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

27 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Zurlo12 Dicembre 2017, 16:45 #1
Potrebbe andare peggio, potrebbero restringere il prossimo major update ad un sistema che tengono chiuso in cassaforte.
Scherzi a parte, se non iniziano a rendere modulare il loro sistema operativo, temo che l'adozione di massa sara' sempre piu' difficile.
goku4liv12 Dicembre 2017, 16:51 #2
ecco perchè aspetto a cambiare il mio samsung grand neo plus, quando lo trovero in cell che costano entro 200 euro allora lo cambiero.....
goku4liv12 Dicembre 2017, 16:53 #3
PS pero nvidio gli apple che pagando possono aggiornare il loro cell.IO PAGHEREI ANCHE 50 60 EURO se potessi aggiornarlo
Phopho12 Dicembre 2017, 16:57 #4
sono ignoranterrimo parlando di melafonini... mi spieghi la storia dell'update a pagamento???
Paganetor12 Dicembre 2017, 17:02 #5
purtroppo sta al produttore del telefono rilasciare l'aggiornamento... da questo punto di vista Apple è avvantaggiata perché tira fuori un modello all'anno (lasciamo stare le varianti con più o meno storage) e aggiornarlo è semplice.
Qui ci sono migliaia di telefoni diversi di decine di produttori, e lo sviluppo costa: meglio che la gente butti via il proprio telefono e che ne compri uno nuovo.
domthewizard12 Dicembre 2017, 17:05 #6
il paragone con apple non esiste, apple produce solo per sè stessa e basta
domthewizard12 Dicembre 2017, 17:07 #7
Originariamente inviato da: goku4liv
ecco perchè aspetto a cambiare il mio samsung grand neo plus, quando lo trovero in cell che costano entro 200 euro allora lo cambiero.....


xiaomi a1, costa anche meno di 200€ ed è un android one
mattewRE12 Dicembre 2017, 20:11 #8
Originariamente inviato da: domthewizard
il paragone con apple non esiste, apple produce solo per sè stessa e basta


Google ha meno dispostivi sotto il suo diretto controllo ma non mi sembra faccia aggiornamenti software paragonabili ad Apple. Anche Motorola (che ho sempre fatto acquistare a tutte le persone che mi hanno chiesto consigli per gli acquisti -io preferisco Android stock e quindi Motorola è sempre un ottimo partito) non mi pare stia facendo un buon lavoro nonostante abbia un catalogo limitato. Ecc ecc... per molti altri marchi.
Quindi Apple nel suo prezzo include anche il supporto software, le altre marche, inclusa Google (che non li regala i telefoni, eh...) non si occupano del problema.
Maddog197613 Dicembre 2017, 09:06 #9
Originariamente inviato da: Paganetor
purtroppo sta al produttore del telefono rilasciare l'aggiornamento... da questo punto di vista Apple è avvantaggiata perché tira fuori un modello all'anno (lasciamo stare le varianti con più o meno storage) e aggiornarlo è semplice.
Qui ci sono migliaia di telefoni diversi di decine di produttori, e lo sviluppo costa: meglio che la gente butti via il proprio telefono e che ne compri uno nuovo.


Purtroppo confermo in pieno! Normalmente sono le "customizzazioni" (leggi bloatware) a creare i grattacapi maggiori ai produttori impedendo di rilasciare gli aggiornamenti (sempre che vogliano farlo... o che preferiscano farti comprare il cell nuovo).
Spesso ti raccontano la balla che ormai il cell non ha più i requisiti minimi per il nuovo SO (ok per alcuni cell supereconomici è vero, anzi nascono già inadeguati e impediti).
Faccio sempre l'esempio del Samsung S2 (che possiedo), è stato nato con 2.3.3 Gingerbread abbandonato da Samsung con 4.1.2 Jelly Bean.
Orbene, attualmente il mio vecchio cell (si ok è un muletto in quanto l'hardware non era allora e non è ora prestante come i nuovi multi extra core) gira fluidamente con Nougart 7.1.2 (LineageOS) ma esiste una release attualmente in Beta di Oreo.
Tornando alla versione stabile (che viene aggiornata una o più volte al mese e che ha la Patch di sicurezza di Novembre 2017, quanti di voi la hanno?) ci gira tranquillamente di tutto come app (salvo eccezioni, tipo PokemonGo non mi vuole fare il login ma li penso che i limiti siano altri). Per masochismo e curiosità ho provato a mettere TouchWiz come launcher, essendo estremamente "customizzata" non andava, morale fai le porcate proprietarie e poi diventi scemo per adattarle.

Ps attualmente ho un S5 Neo e sto ancora attendendo Nougart... Il prossimo cell, quando lo cambierò, mi sa che potrebbe non essere Samsung.
mattewRE13 Dicembre 2017, 09:12 #10
Originariamente inviato da: Maddog1976
Purtroppo confermo in pieno! Normalmente sono le "customizzazioni" (leggi bloatware) a creare i grattacapi maggiori ai produttori impedendo di rilasciare gli aggiornamenti (sempre che vogliano farlo... o che preferiscano farti comprare il cell nuovo).
Spesso ti raccontano la balla che ormai il cell non ha più i requisiti minimi per il nuovo SO (ok per alcuni cell supereconomici è vero, anzi nascono già inadeguati e impediti).
Faccio sempre l'esempio del Samsung S2 (che possiedo), è stato nato con 2.3.3 Gingerbread abbandonato da Samsung con 4.1.2 Jelly Bean.
Orbene, attualmente il mio vecchio cell (si ok è un muletto in quanto l'hardware non era allora e non è ora prestante come i nuovi multi extra core) gira fluidamente con Nougart 7.1.2 (LineageOS) ma esiste una release attualmente in Beta di Oreo.
Tornando alla versione stabile (che viene aggiornata una o più volte al mese e che ha la Patch di sicurezza di Novembre 2017, quanti di voi la hanno?) ci gira tranquillamente di tutto come app (salvo eccezioni, tipo PokemonGo non mi vuole fare il login ma li penso che i limiti siano altri). Per masochismo e curiosità ho provato a mettere TouchWiz come launcher, essendo estremamente "customizzata" non andava, morale fai le porcate proprietarie e poi diventi scemo per adattarle.

Ps attualmente ho un S5 Neo e sto ancora attendendo Nougart... Il prossimo cell, quando lo cambierò, mi sa che potrebbe non essere Samsung.


Samsung nonostante tutto sta migliorando.
Quali scuse ci sono per Google che ha abbandonato Nexus 5 ad esempio?

Nexus 5: ottobre 2013 Android 4.4, fermo ad Android 6.0.1
iPhone 5s: settembre 2013 iOS7, aggiornato alla corrente release iOS11.2

La verità è che il supporto software costa e probabilmente gli acquirenti Android non sono interessati a questo aspetto.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^