Android N, indizi sul supporto alla Realtà Virtuale nella Developer Preview 2

Android N, indizi sul supporto alla Realtà Virtuale nella Developer Preview 2

La Developer Preview 2 di Android N contiene le prime tracce che suggeriscono il supporto nativo alle app di Realtà Aumentata. Una circostanza che avvalora i precedenti report sul potenziamento degli strumenti a supporto delle app VR integrati nativamente nel sistema operativo mobile di Google.

di Salvatore Carrozzini pubblicata il , alle 11:21 nel canale Telefonia
Android
 

La Developer Preview 2 del sistema operativo Android N, tuttora in fase di sviluppo, ha introdotto non soltanto novità visibili lato utente finale e ben documentate, ma anche nuove righe di codice che suggeriscono l'introduzione di funzionalità future. Nello specifico, come rilevato da Ars Technica, la seconda versione di Android N destinata agli sviluppatori contiene espliciti riferimenti alle app "VR Listener" e "VR Helper", così come una avviso che segnala all'utente che una determinata applicazione sarà in esecuzione quando si utilizzano "applicazioni in modalità realtà virtuale".

I dettagli del funzionamento della modalità realtà virtuale non sono ancora chiari, ma i nuovi indizi contribuiscono ad avvalorare il precedente report del The Wall Street Journal che, nel mese di febbraio, aveva fatto riferimento al lavoro di Google, impegnata ad integrare nativamente nel suo sistema operativo mobile gli strumenti per la Realtà Virtuale; un passaggio funzionale alla presentazione della prossima versione del visore VR stand-alone di BigG, descritto come una versione molto più evoluta del Cardboard, equipaggiata con "schermo, processori a prestazioni elevate e telecamere rivolte verso l'esterno", secondo il report del TWSJ.

Tra le ipotesi avanzate sul funzionamento della modalità realtà virtuale di Android N figura la possibile disattivazione della modalità di blocco automatico dello smartphone, per far sì che la fruizione delle app VR avvenga senza soluzione di continuità. Precedenti report hanno fatto riferimento ad un'integrazione più profonda delle librerie e delle app VR in Android N; i primi indizi contenuti nella Developer Preview 2 di Android potrebbero quindi essere solo i primi segnali di un supporto ancor più ampio. 

Per scoprire ulteriori dettagli a riguardo sarà verosimilmente necessario attendere l'evento Google I/O, che prenderà il via dal 18 al 20 maggio nell'ambito del quale la casa di Mountain View farà il punto sulle novità del sistema operativo Android N. Tra le nuove feature rientrano, inoltre, il supporto al 3D Touch e allo split-screen mode per la modalità multitasking su tablet.

Dal potenziamento degli strumenti dedicati alla gestione di contenuti VR in Android N trarranno vantaggio naturalmente anche tutti i produttori di smartphone interessati ad esplorare l'emergente segmento di mercato. Aziende come Samsung, LG e Huawei hanno già presentato visori VR da utilizzare in accoppiata con gli smartphone ed altri brand potrebbero aggiungersi nei prossimi mesi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^