Android: ecco i risultati della distribuzione di maggio. Nougat sale ''lentamente'' al 7.1%

Android: ecco i risultati della distribuzione di maggio. Nougat sale ''lentamente'' al 7.1%

Come ogni mese Google dirama le statistiche sulla distribuzione delle varie versioni di Android nel mondo. Cresce affannosamente Android 7.0 Nougat ma ancora una volta la frammentazione la fa da padrona.

di Bruno Mucciarelli pubblicata il , alle 18:51 nel canale Telefonia
Android
 

Come ogni mese arrivano le statistiche sulla distribuzione delle varie release di Android. Le novità non sembrano essere molte con sì, una crescita per quanto concerne l'ultima versione del sistema operativo del robottino verde, ma quanto mai debole e soprattutto lenta. In questo caso i dati riguardano come sempre gli accessi al Play Store da dispositivi Android quali tablet o smartphone e si fermano alla giornata odierna.

Riassumendo quello che viene riportato in tabella è palese il balzo in avanti di Android 7.0 Nougat che riesce ora a superare la soglia del 7%, precisamente il 7,1% con la versione 7.0 che raggiunge il 6.6% e la versione 7.1 (essenzialmente rilegata ai Pixel di Google) con appena lo 0,5%. Tali cifre sono chiaramente un passo in avanti rispetto al 4,9% dello scorso periodo. Chi ancora se la passa più che bene è Android Lollipop che staziona ancora al 32% sempre in vantaggio rispetto a Marshmallow che non riesce a superare il 31,2%.

Il resto? Le altre versioni di Android scendono inesorabilmente e ci mancherebbe altro. Per KitKat la percentuale di dispositivi attivi è pari al 18.8% con una riduzione dell'ordine dell'1,2% mentre per quanto riguarda Jelly Bean siamo a risultati pari al 9,1% con una flessione anch'essa di 1,2%. Briciole invece per Gingerbread che raggiunge l'1% con addirittura una crescita dello 0,1% mentre IceCream Sandwich cala dello 0,1% raggiungendo lo 0,8% totale.

Google ha già presentato come visto il nuovo Android O, una nuova release pronta a stabilizzare le funzionalità dell'intero sistema operativo a livello grafico e soprattutto in termini di sicurezza e ottimizzazione. Di certo quello che l'azienda non ha ancora portato a termine è l'eliminazione dell'ormai annosa questione della frammentazione delle varie versioni di Android che purtroppo non permettono al sistema di elevarsi ad uno status pari a Apple e al suo iOS che sappiamo come riesca a portare avanti le ultime release anche su telefoni datati.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

6 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
supertigrotto03 Maggio 2017, 22:53 #1

E io aspetto

Sto ancora aspettando la 7.0 per il blackberry priv e la 6.0 per lo yotaphone 2 che dagli articoli che leggo in giro,il roll out dovrebbe essere già iniziato ma anche ricercando gli aggiornamenti, non esce nulla.Eh si che ho fatto sbarandizzare lo yotaphone 2 dalla assistenza yota.Anche il priv dicevano che veniva aggiornato ad aprile ma siamo già in maggio e non si vede proprio niente.
viscm04 Maggio 2017, 10:32 #2
Per diminuire la frammentazione basterebbe far uscire un nuovo SO almeno ogni 2 anni se non ogni 3, ma questa rincorsa al nuovo a tutti i costi per far spendere una certa categoria di utenti tutti gli anni porta a questa situazione.
rokis04 Maggio 2017, 10:52 #3
Ammazza che schifo i produttori di android non aggiornano mai... schifo totale.....
CrapaDiLegno04 Maggio 2017, 11:23 #4
Originariamente inviato da: viscm
Per diminuire la frammentazione basterebbe far uscire un nuovo SO almeno ogni 2 anni se non ogni 3, ma questa rincorsa al nuovo a tutti i costi per far spendere una certa categoria di utenti tutti gli anni porta a questa situazione.


Con che vantaggi? Per avere nuove funzionalità solo ogni 2 o 3 anni? Utilità generale di ciò? Facciamoci un ragionamento completo per vedere se ha dei vantaggi o meno quello che hai proposto.

Il problema della frammentazione con Android non si pone proprio.
Non mi sembra che con Lollipop non si possa eseguire qualche app che va solo con Nougat o sbaglio? O viceversa che Nougat non sia compatibile con le app precedenti.
Quindi, il problema qual è?
Mica stiamo parlando di Windows Phone.

Ho appena cambiato il telefono perché a quello vecchio (vecchio meno di 2 anni) si è rotto il microfono.
Nel fare il cambio ho fatto un paio di valutazioni con i nuovi modelli e alla fine ne ho preso uno tale e quale a quello che si è rotto. E' aggiornato "solo" fino a Marshmallow (security patch di Gennaio 2017). Credi che mi sia posto il problema "o mio D10, che problemone avere ancora Marshmallow invece del nuovo super sbrillucicoso Nougat"? Rimarrò tagliato fuori dall'uso delle nuove funzionalità... le nuove app non gireranno... Maps mi porterà al polo nord invece che al mare!

Il telefono va perfettamente, la batteria dura 2 giorni, è veloce abbastanza per quello che faccio io, ha uno schermo che sembra un monitor per quanto è grande (5,5" e posso comandarlo a voce senza toccarlo (comodissimo in auto).
Nougat? Oreo? Tra 2 o 3 anni, quando cambierò definitivamente il telefono e penserò a qualcosa di più veloce (non che a me servirà più velocità, ma tra 3 anni sono sicuro che le app saranno così pesanti che mi toccherà cambiarlo per quel motivo).
Allo stesso tempo chi 2 o 3 anni fa ha comprato un telefono un po' scarsotto e oggi vuole fare l'aggiornamento, può scegliere i nuovi modelli con Nougat (se pensa sia utile) o prendere un telefono con Marshmallow che funziona bene lo stesso.
Problemi con le differenti release di Android sul mercato pari a zero. Per i malati che vogliono solo il nuovo più nuovo, siano felici di pagare di più per i nuovi smartphone che fanno le stesse identiche cose di quelli vecchi (ma vuoi mettere? 0.1ms in meno a AnTuTu!!!!).
viscm04 Maggio 2017, 14:35 #5
Originariamente inviato da: CrapaDiLegno
Con che vantaggi? Per avere nuove funzionalità solo ogni 2 o 3 anni? Utilità generale di ciò? Facciamoci un ragionamento completo per vedere se ha dei vantaggi o meno quello che hai proposto.


Se pensi che una parte del SO è oramai distribuito tramite APP e aggiornato come un APP, non mi sembra che possa creare troppi problemi rallentare di un po il rilascio di nuove versioni di android, poi lo dici anche tu che tra una versione e l'altra non ci sono tutte queste differenze.

A me personalmente, avendo un cell con 8 gb di memoria con possibilità di spostare app sulla SD quasi nulla, l'aggiornamento al 6.0 qualche miglioramento l'ha portato. Però solo su questo punto.
rockrider8105 Maggio 2017, 10:36 #6
Non tutte le case costruttrici vogliono aggiornare un SO rischiando di trovarsi con problemi a nastro .
Vedi Xiaomi che sui terminali medio bassi ha sempre evitato il cambio versione Android aggiornando solo la propria MIUI che su alcuni modelli ha ancora come base KK 5.0 senza riscontrare problemi di sorta .
Se prendi in mano un terminale recente con MIUI 8 e Nougat 7 non troverai differenze sostanziali con i vecchi Xiaomi di 2 anni fa (aggiornati) , a parte qualche features particolare tipo snapshot con trascinamenti schermo a 3 dita ecc.
Ma chi se ne frega ....

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^