Android compie 10 anni: la sua evoluzione in 17 immagini

Android compie 10 anni: la sua evoluzione in 17 immagini

Google ha compiuto lo scorso 23 Settembre il suo decimo anno d'età. E in una sola decade ha del tutto rivoluzionato il mondo informatico

di pubblicata il , alle 11:01 nel canale Telefonia
GoogleAndroid
 

Lo scorso 23 Settembre Android ha spento la decima candelina, 10 anni dopo dal suo debutto ufficiale avvenuto nel 2008. Il pubblico lo ha potuto ammirare per la prima volta in funzione su un terminale commerciale il 20 Ottobre, con HTC G1, a circa un anno di distanza dalla rivoluzione nel mercato lanciata da Apple con il suo iPhone. Nello stesso anno Apple apriva il suo App Store, e si pensava che Android fosse la risposta di Google alla Mela morsicata. Era vero, ma solo in parte.

HTC Dream G1

Lo scopo di Android, per Google, era molto più sottile: Apple ha sempre pensato di rivolgersi ad una nicchia di appassionati disposti a spendere, puntando più sui margini di guadagno che sul diffondere il suo iPhone alle masse, mentre Google voleva occupare tutto il resto del mercato, evitando a Microsoft di fare altrettanto (come aveva già fatto nel mondo dei PC). C'è riuscita? Diciamo solo che Android ha oggi oltre l'85% del mercato globale, Microsoft rasenta lo 0.

La battaglia di Google non era contro Apple, come del resto molti appassionati si sono battuti in una lotta che probabilmente non avrà mai fine, ma contro Microsoft. E non è una nostra elucubrazione questa, a dirlo è stato lo stesso ex-CEO della compagnia: "Ai tempi le nostre preoccupazioni erano rivolte ai prodotti di Microsoft. È difficile capire questo discorso ai nostri tempi, ma allora eravamo preoccupati del fatto che la strategia di Microsoft potesse aver successo".

Stiamo parlando di tempi molto diversi, quelli in cui Google stava pianificando il rilascio della nuova piattaforma mobile e in cui Nokia dominava il mercato con Symbian. Ancora non c'era iPhone e non esisteva iOS, ma adesso possiamo dire che la strategia di Google ha pagato. Con circa l'85% dell'intero mercato Android è sugli smartphone quello che Windows 10 è su PC, un monopolista senza concorrenza diretta, se si parla di numeri sui volumi di vendita.

Google ha aggredito il mercato con prezzi molto bassi per i produttori, a patto ovviamente di utilizzare i servizi proprietari sugli smartphone venduti. Sta proprio qui il colpo di genio: Big G non ha mai puntato sui guadagni delle vendite dirette, ma sul diffondere in maniera ubiqua i propri servizi. E con una base di utenza di 2 miliardi di individui sparsi per il mondo, Google può attingere dai servizi da loro usati quotidianamente con finalità pubblicitarie, lucrandoci quanto possibile.

Ad oggi Google è riuscita a mettere il proprio feed di notizie all'interno della homepage della stragrande maggioranza dei telefoni cellulari presenti al mondo, offre servizi di messaggistica e di e-mail preinstallati, un servizio per la navigazione satellitare con strumenti di geolocalizzazione e suggerimenti di locali pubblici. Può attingere in maniera del tutto legittima alla cronologia delle posizioni e di navigazione e offre servizi per l'archiviazione di foto e di qualsiasi tipo di file. Non menzioniamo nemmeno Google come motore di ricerca predefinito e assistenza vocale.

Il tutto fa parte della proposta nativa di 8 cellulari su 10 (e anche più) fra quelli che vengono venduti ogni anno, e questo rende Google il nome indiscutibilmente più grande in termini di proposta pubblicitaria e profilazione, fra quelle disponibili sul web, ovviamente anche più di Facebook. Il tutto nasceva con le paure nei confronti di Microsoft, ma a soli dieci anni dal debutto commerciale Android si trova in generale su più dispositivi connessi ad internet rispetto a Windows.

E non è solo un grosso risultato imprenditoriale per Google, ma si tratta soprattutto di una vera e propria rivoluzione nel modo di considerare l'intero approccio con i sistemi informatici. Usiamo la statistica, per chi non vuole crederci: la maggior parte di voi che state leggendo questo articolo, oggi, lo sta facendo con uno smartphone Android.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
acerbo28 Settembre 2018, 11:10 #1
fino ad ice cream era lento e l'interfaccia sembrava perennemente in beta version, da lollipop in poi ha iniziato ad essere un OS mobile come si deve e ne hanno giovato ancvhe i costruttori
dark_edo28 Settembre 2018, 11:48 #2
A me sembra di ricordare il salto a 2.3 gingerbread come un bel passo in avanti! Aivoja ad arrivare a lollipop!
Aragon28 Settembre 2018, 19:26 #3

Android ?

Se Apple non avesse inventato IOS, Android non esisterebbe nemmeno...
tallines28 Settembre 2018, 19:32 #4
Eppure esiste ed ha una quota di mercato, molto maggiore rispetto a iOS
Aragon28 Settembre 2018, 20:59 #5
X Tallines
1) Google ha schifosamente scopiazzato Apple 10 anni fa,ma è riuscita a stabilizzare il suo Android solo da qualche anno.
2)Android è molto diffuso solo perché sta su tutti i telefoni( anche quelli da 80 euro) e non solo.
3) La tua osservazione è alquanto banale per i motivi di cui sopra.
thresher325328 Settembre 2018, 21:16 #6
Originariamente inviato da: Aragon
Se Apple non avesse inventato IOS, Android non esisterebbe nemmeno...


Originariamente inviato da: Aragon
X Tallines
1) Google ha schifosamente scopiazzato Apple 10 anni fa,ma è riuscita a stabilizzare il suo Android solo da qualche anno.
2)Android è molto diffuso solo perché sta su tutti i telefoni( anche quelli da 80 euro) e non solo.
3) La tua osservazione è alquanto banale per i motivi di cui sopra.


E mo che vuoi, il premio?
acerbo28 Settembre 2018, 22:47 #7
Originariamente inviato da: Aragon
X Tallines
1) Google ha schifosamente scopiazzato Apple 10 anni fa,ma è riuscita a stabilizzare il suo Android solo da qualche anno.
2)Android è molto diffuso solo perché sta su tutti i telefoni( anche quelli da 80 euro) e non solo.
3) La tua osservazione è alquanto banale per i motivi di cui sopra.


mai letto tante stronzate in un solo post.
Android ed ios tecnicamente non hanno praticamente nulla in comune se non il fatto di essere concepiti per dispositivi touchscreen.
mpresti29 Settembre 2018, 09:23 #8
Ma che commetti si leggono?
Android non esisterebbe se non ci fosse stato ios?
O siete troppo o giovani per ricordare o siete troppo accecati dalla mela.
L'evoluzione iniziò con i plamari dove microsoft era regina che cominciarono ad evolversi anche con funzioni di telefono e anche si Nokia con il suo symbian ben prima di apple, divenendo man mano smartphone. Per non parlare prima ancora di PalmOS e di Psion fra i primissimi dispositivi touch alcuni con funzione GSM.
Apple prima e subito dopo andorid ne sono stati la naturale evoluzione a spese di micorosft e di symbian di nokia che avrebbe potuto evolversi in un sistema moderno e invece è morto.
AlexSwitch29 Settembre 2018, 09:53 #9
Originariamente inviato da: Aragon
X Tallines
1) Google ha schifosamente scopiazzato Apple 10 anni fa,ma è riuscita a stabilizzare il suo Android solo da qualche anno.
2)Android è molto diffuso solo perché sta su tutti i telefoni( anche quelli da 80 euro) e non solo.
3) La tua osservazione è alquanto banale per i motivi di cui sopra.


Prima di scrivere certi commenti dovresti leggerti per bene il perchè e il come sono stati sviluppati Android ed iOS ( al tempo PhoneOS ).
La genesi di Android è completamente differente da quella di iOS a partire proprio dalle finalità dei rispettivi progetti di sviluppo; il primo venne compilato per essere sfruttato su una miriade di dispositivi " smart " che comprendevano anche lavatrici, frigoriferi, PDA, etc., il secondo nacque da una costola di OS X specificamente per essere usato su un terminale telefonico avanzato, l'iPhone appunto, con precise limitazioni.
Due approcci differenti quindi e due storie diverse che non avallano la tesi che Google abbia copiato Apple ( infatti il brevetto della " rubber band " è stato annullato con le conseguenti cause di plagio ).
Approcci differenti anche al mercato: Google si convinse dopo Apple, dopo la presentazione di iPhone, che Android potesse anche lui competere nell'ambito dei PDA e dei terminali telefonici evoluti, ricalcando la stessa strategia di Microsoft con WindowsCE ( io fornisco l'OS gli altri ci mettono l'hardware ). Apple invece ha seguito la sua tradizionale filosofia che vede hardware e OS integrati assieme per un prodotto unico ( Jobs dopo la presentazione di iPhone si sgolò nell'affermare che su questo ci girava OS X, opportunamente modificato, e non un kernel e dei servizi " alieni " ).
tallines29 Settembre 2018, 12:11 #10
Originariamente inviato da: Aragon
X Tallines
1) Google ha schifosamente scopiazzato Apple 10 anni fa,ma è riuscita a stabilizzare il suo Android solo da qualche anno.
2)Android è molto diffuso solo perché sta su tutti i telefoni( anche quelli da 80 euro) e non solo.
3) La tua osservazione è alquanto banale per i motivi di cui sopra.

La domanda è : perchè è Android che sta su tutti i telefoni e non iOS ?

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^