Android 7.1 Nougat entro fine mese in arrivo sui telefoni Nexus

Android 7.1 Nougat entro fine mese in arrivo sui telefoni Nexus

Google annuncia il rilascio della Developer Preview per il nuovo aggiornamento ad Android 7.1. A fine mese in tutti i Nexus 6P e Nexus 5X

di pubblicata il , alle 11:21 nel canale Telefonia
AndroidNexusGoogle
 

La presentazione dei nuovi Pixel ha portato alla esternazione da parte di Google del nuovo aggiornamento per Android. La nuova versione di Nougat, ossia Android 7.1, al momento è esclusiva dei soli possessori dei Pixel Phone. Entro fine mese però Google ha ufficialmente ammesso che rilascerà una Developer Preview anche per tutti gli altri Nexus di ultima generazione.

I primi modelli che avranno da subito l'update saranno chiaramente il Nexus 6P, il Nexus 5X e il Pixel C. Un assaggio, in versione beta, che porterà poi alla versione definitiva entro fine anno. Per tutti gli altri smartphone della serie Nexus, come il Nexus 6 e il Nexus 9, il rilascio più probabile è quello dei primi mesi del 2017 quando l'azienda di Mountain View avrà posto in essere l'intero codice anche per questi terminali.

121016_nougat_nexus.jpg (176623 bytes)

Chiaramente tutti gli utenti in possesso di altri smartphone non Nexus dovranno affrontare un periodo più o meno lungo di attesa affinché i produttori portino le novità di Android 7.1 con le proprie personalizzazioni. E sappiamo bene che tutto questo potrà tramutarsi anche in attese spasmodiche. La frammentazione è un problema che Google ha affrontato nelle ultime release di Android con grande importanza assieme ai propri partner ma ad oggi i risultati non sono poi così esaltanti visto che molti smartphone faticano ancora a ricevere Android 6.0.

Con Android 7.1 però Google non permetterà di aggiungere tutte le novità presenti sui Google Pixel anche sui Nexus. In questi ultimi infatti arriveranno la Modalità notturna con il filtro "Night Light" di luce blue, miglioramenti alle performance del Touch, gesture dedicate al sensore delle impronte digitali "Moves", la nuova modalità Daydream per il VR ed infine le feature "developer" che permetteranno collegamenti per le applicazioni, supporto alle icone circolari, inserimento dell'immagine nella tastiera, gesture per l'apertura e la chiusura delle notifiche con il sensore delle impronte.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

14 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
cata8112 Ottobre 2016, 11:42 #1
Queste castrature artificiose per rendere i vecchi terminali monchi o obsoleti sta diventando una brutta moda...
mattewRE12 Ottobre 2016, 11:57 #2
Originariamente inviato da: cata81
Queste castrature artificiose per rendere i vecchi terminali monchi o obsoleti sta diventando una brutta moda...


Chissà se ci saranno le stesse critiche mosse ad Apple quando limitava alcune features software per motivi non completamente legati all'hardware (tipo Siri > anche se in effetti sul 4S Apple aveva introdotto microfoni ottimizzati).

Google si sta muovendo davvero male, partendo dal non supportare più il Nexus 5. Figura da pezzenti, considerando che hanno due terminali in croce da gestire e supportare per dare il buono esempio.
Come se Apple non sopportasse più iPhone 5S. Sarebbe da pazzi (considerando che invece riceve gli ultimi aggiornamenti senza rallentamenti o features castrate).
cata8112 Ottobre 2016, 12:19 #3
Vabbè il Nexus 5 è anche uscito a Ottobre 2013 è come chiedere ad apple di supportare ancora l'Iphone 5...
mattewRE12 Ottobre 2016, 12:29 #4
Originariamente inviato da: cata81
Vabbè il Nexus 5 è anche uscito a Ottobre 2013 è come chiedere a apple di supportare ancora l'Iphone 5...


Ma ho scritto sopra riguardo iPhone 5S non a caso. È uscito questo nel late-2013. In ogni caso, iPhone 5, del 2012 è ancora supportato da iOS10 (probabilmente non riceverà iOS11 il prossimo anno però, anche questo senza evidenti rallentamenti.
Il discorso non sta impiedi: Apple supporta per due anni in più di Google i propri telefoni, ha più modelli di Google da gestire (intendo I Nexus e Pixel ovviamente) e riesce comunque a rilasciare gli update per miliardi di dispositivi nello stesso giorno per TUTTI.
cata8112 Ottobre 2016, 12:40 #5
Capisco, a questo punto credo che la discriminante sia il prezzo, i Nexus e i Pixel costano meno per dare meno supporto...
mattewRE12 Ottobre 2016, 12:44 #6
Originariamente inviato da: cata81
Vabbè il Nexus 5 è anche uscito a Ottobre 2013 è come chiedere ad apple di supportare ancora l'Iphone 5...


Originariamente inviato da: cata81
Capisco, a questo punto credo che la discriminante sia il prezzo, i Nexus e i Pixel costano meno per dare meno supporto...


Vero per i Nexus (ai tempi il Nexus 4 era davvero eccellente come rapporto qualità /prezzo, un po' meno il 5), ma non più vero per i Pixel. Costano uguale agli iPhone 7, hanno un SoC decisamente inferiore, molte caratteristiche hardware inferiori (tra cui impermeabilità e pochi pro (sembra la fotocamera). Magari con i Pixel la politica cambierà (anche vedendo la quantità di soldi spesi in pubblicità.
danieleg.dg12 Ottobre 2016, 14:06 #7
Originariamente inviato da: mattewRE
e riesce comunque a rilasciare gli update per miliardi di dispositivi nello stesso giorno per TUTTI.


E puntualmente ci sono problemi. Sinceramente preferisco il rilascio graduale di google.
mattewRE12 Ottobre 2016, 14:23 #8
Originariamente inviato da: danieleg.dg
E puntualmente ci sono problemi. Sinceramente preferisco il rilascio graduale di google.


Non siete costretti a difendere Google a tutti i costi, sul serio.
Quest'anno ad esempio nessun problema evidente con iOS10 (qualcosa sull'audio routed su Lighting > quindi relativo ad iPhone 7, risolto in 2 giorni). Negli anni passati ci sono stati problemi in effetti.
Invece cosa mi dite dei memory leak di Android 6 che causavano pure Reboot? Non se se erano accorti quelli di Google durante il loro bel rolling graduale?

Dai su... Il motto "nexus sono buoni e aggiornati" non sta in piedi più ormai. Accettate Android per quello che è: un buon sistema operativo per chi lo sa usare (che non dovrebbe essere in mano a gente senza una minima preparazione tecnica) che riceve aggiornamenti per 2 anni e basta. A questo punto neanche conviene più prendere i Nexus (che ritenevo gli unici decenti assieme ai Motorola nella fascia bassa/media). Xiaomi e compagnia bella fanno cellulari ottimi ed economici, intanto l'utente Android non è interessato evidentemente alla sicurezza, quindi una eventuale backdoor cinese dentro preinstallata magari non è così grave.
Krusty9312 Ottobre 2016, 16:18 #9
Originariamente inviato da: mattewRE
Non siete costretti a difendere Google a tutti i costi, sul serio.
Quest'anno ad esempio nessun problema evidente con iOS10 (qualcosa sull'audio routed su Lighting > quindi relativo ad iPhone 7, risolto in 2 giorni).


La versione attuale di iOS 10 ha un grave bug che non è ancora risolto, su 6S. Lo smartphone segnala batteria scarica come e quando vuole e l'unico workaroud è impostare il risparmio energetico.

Un collega va avanti cosi* da almeno un paio di settimane e domani glielo sostituiscono. Ma ha detto che i forum sono pieni di gente che lamenta questo problema


* a volte si spegne all'8%, a volte al 20, ieri addirittura all'80%.
mattewRE12 Ottobre 2016, 16:24 #10
Originariamente inviato da: Krusty93
La versione attuale di iOS 10 ha un grave bug che non è ancora risolto, su 6S. Lo smartphone segnala batteria scarica come e quando vuole e l'unico workaroud è impostare il risparmio energetico.

Un collega va avanti cosi* da almeno un paio di settimane e domani glielo sostituiscono. Ma ha detto che i forum sono pieni di gente che lamenta questo problema


* a volte si spegne all'8%, a volte al 20, ieri addirittura all'80%.


Considerando che non afflige tutti dubito sia un problema software. I problemi che evidenzi solitamente indicano una batteria distrutta: e infatti Apple lo sostituisce. Può fare un controllo con Coconut Battery per verificare lo stato della batteria (Apple fa un test analogo prima di prenderlo in assistenza).
In ogni caso, se reputate sia un problema di iOS 10, basta fare un downgrade a 9.3: le firme sono aperte ancora. Così escludete il problema software e aiutate la comunità a capire l'eventuale problema: questione di 15 minuti (meno faticoso di andare da Apple e chiedere la sostituzione).

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^