Android 12 Developer Preview disponibile! Ecco tutte le novità, gli smartphone supportati e come installarla

Android 12 Developer Preview disponibile! Ecco tutte le novità, gli smartphone supportati e come installarla

Inizia il cammino di Android 12 ossia la nuova versione del sistema operativo di Google che vedremo il prossimo agosto in versione pubblica. Nel frattempo ecco la prima Developer Preview che svela molte novità e fa capire di che pasta sarà fatto Android 12.

di pubblicata il , alle 10:41 nel canale Telefonia
AndroidGoogle
 

Inizia la storia di Android 12 e inzia con il rilascio della prima Developer Preview ossia la prima vera versione, anche se solo in Beta, del nuovo sistema operativo di Google. In questo caso non c'è solamente il rilascio di Android 12 ma anche la classica roadmap che permette di capire come si evolverà lo sviluppo della release e soprattutto quante Developer Preview verranno rilasciate agli utenti e quante invece saranno le Beta effettive prima che Google decida di completare il rilascio della versione ufficiale.

Android 12: ecco i tempi di rilascio e i device supportati

Android 12 dunque vedrà la bellezza di ben 3 Developer Preview ma anche di 4 Beta Releases questo significa che per Febbraio, Marzo e Aprile, Google rilascerà 3 Developer Preview in totale mentre per Maggio, Giugno e Luglio e Agosto andrà a confermare il lavoro con altrettante 4 Beta fino alla versione pubblica ufficiale che arriverà entro comunque l'estate o fine estate (in questo caso come sempre non c'è a priori una data ufficiale). In questo lasso di tempo come sempre l'azienda modificherà il sistema in modo da apportare tutte le novità che poi verranno appunto rilasciate a tutto il pubblico proprietario di uno smartphone Android.

Quali sono gli smartphone supportati da Android 12?

Android 12 sarà disponibile per questi smartphone (almeno al momento):

  • Pixel 5
  • Pixel 4a
  • Pixel 4a (5G)
  • Pixel 4
  • Pixel 3a
  • Pixel 3a XL
  • Pixel 3
  • Pixel 3 XL

Come scaricare Android 12?

In questo caso come sempre queste prime release sono destinate principalmente agli sviluppatori e non sono pensate per un utilizzo quotidiano. Ecco perché Android 12 potrà essere scaricato solo manualmente, mentre per la procedura automatica dovremo aspettare la prima beta, in arrivo tra qualche mese sul programma Android Beta.

Se pensate però di essere abbastanza bravi con gli smartphone Android e soprattutto possedete un device supportato da Android 12 ecco allora che potreste cimentarvi nell'installazione del nuovo sistema operativo in modo manuale. Prima di tutto non dovrete fare altro che effettuare un backup, visto che la procedura di installazione cancellerà il contenuto del dispositivo. Considerate di utilizzare Android Flash Tool per installare l’immagine e ovviamente con batteria ben carica. Se invece volete installare Android 12 via OTA, senza quindi sbloccare il bootloader e senza perdere i propri dati, dovete passare per questi file anche se in questo caso potrebbero verificarsi alcuni problemi rispetto al procedimento manuale.

Come sempre se avete bisogno di ulteriori informazioni non dovete fare altro che andare a questa pagina che racchiude tutte le operazioni per installare Android 12. Qui trovate tutti i i link che potete usare per il download:

Android 12: quali sono le novità del nuovo sistema operativo?

Nuova interfaccia utente del lettore multimediale

Una delle grandi aree su cui Google intende migliorare con il prossimo Android 12 è nel reparto media e già in questa prima build per gli sviluppatori troviamo una nuova interfaccia utente per il lettore multimediale con alcuni altri miglioramenti rispetto a prima. Il nuovo look dell'interfaccia utente conferisce maggiore risalto ai controlli e alle copertine degli album associati. Il player musicale è cambiato sia nella schermata di blocco che quando lo si utilizza nel pannello Impostazioni rapide / Notifiche, con una dimensione complessiva più ampia e controlli più facili da gestire. Quando si tocca c'è anche un nuovo pop-up per connettersi o accoppiare rapidamente un nuovo dispositivo Bluetooth andando a semplificare il processo per ottenere la combinazione con nuovi auricolari o altoparlanti da collegare al dispositivo. Le animazioni e il colore rimangono gli stessi della versione precedente.

Nuove impostazioni delle applicazioni e nuove grafiche

Cambiano anche le Impostazioni che subiscono alcuni rinnovamenti rispetto al passato. C'è ora una nuova barra di ricerca arrotondata che viene visualizzata nella parte superiore della pagina Impostazioni principale, con un'immagine del profilo molto più grande posizionata accanto al campo di ricerca delle impostazioni. Quando ci si immerge nelle singole sezioni, ci sono poi primi indizi dell'imminente sistema di tematizzazione approfondita. Ogni sottosezione ha ora uno sfondo di tonalità blu che potrebbe seguire il colore del tema del proprio dispositivo nelle successive anteprime rilasciate agli sviluppatori.


Clicca per ingrandire

Una nuova caratteristica degna di nota riguarda la grafica dell'attivazione per le opzioni all'interno del menu Impostazioni. È molto più chiaro ora quando questa risulta attivata e al cambiamento lo smartphone vibra per confermare l'avvvenuta attivazione. Una funzionalità rivoluzionaria all'interno di Android 12 Developer Preview 1? No. Ma probabilmente è la prova di alcune ulteriori modifiche destinate ad arrivare come parte della nuova interfaccia utente delle impostazioni con l'arrivo di ulteriori aggiornamenti nei prossimi mesi.

Convidivisione dei codici di accesso alle reti Wi-Fi con un pulsante

Nelle versioni recenti di Android, Google aveva posto l'accento sul miglioramento della capacità di condividere i codici di accesso salvati per le reti wireless. In Android 12 non solo sarà possibile condividere tramite QR Code, ma anche utilizzare una nuova funzione di condivisione nelle vicinanze per le password WiFi salvate con qualsiasi dispositivo appunto non troppo lontano dal proprio. Google ha aggiunto per questo un interruttore Condivisione nelle vicinanze direttamente nella schermata della password WiFi. Ciò significa che se si tocca quel pulsante "Condividi", sarà possibile consentire agli utenti di condividere rapidamente l'SSID e la password di una rete con altri utenti Android in una certa area con relativa facilità.

Miglioramenti nell'editor degli screeshot

Un altro miglioramento riguarda gli strumenti aggiunti all'interno dell'editor degli screenshot. La prima modifica riguarda la possibilità ora di eliminare lo screenshot dalla schermata semplicemente con uno swipe da destra verso sinistra e non più tappando sulla X come in precedenza. C'è poi ora la possibilità di aggiungere del testo con sette colori tra cui scegliere e un semplice movimento che cambia la dimensione del carattere in modo simile a quanto avviene con Snapchat. È possibile anche aggiungere emoji come adesivi direttamente sullo screenshot.

Cambiano le notifiche

Non sarebbe un'anteprima per sviluppatori Android se Google non apportasse ancora alcune modifiche alle notifiche. Nello specifico più che alle notifiche in sé alla grafica di sfondo di queste ultime. In Android 12 o almeno in questa prima Developer Preview, Google, ha deciso di proporre un'ombra delle notifiche molto più trasparente rispetto a prima. E non solo perché Google ha aumentato le dimensioni dell'app all'interno dell'area delle notifiche, con caratteri più grandi. C'è un po' più di spazio tra la parte superiore dell'area di notifica e gli interruttori delle Impostazioni rapide.

Una piccola icona a forma di orologio avvia rapidamente il menu "snooze", un'operazione decisamente più immediata rispetto a prima quando invece era necessario scorrere a metà una notifica per attivarla. Con il primo tap si può interrompe immediatamente la notifica per un'ora, mentre con il menu ampliato si avranno ulteriori limiti di tempo aggiuntivi.

Abbiamo visto come il Pixel 5 abbia introdotto in passato nuove funzionalità nel Pixel Launcher con la possibilità di regolare la dimensione della griglia della schermata iniziale. In quel caso precedentemente le uniche opzioni disponibili erano: 2 × 2, 3 × 3, 4 × 4 e 5 × 5. Per coloro che desiderano una personalizzazione ancora più ampia ecco che Android 12 Developer Preview 1 aggiunge un'altra opzione alle scelte della griglia ossia la 4 × 5. È dunque questa la prima opzione non simmetrica per il Pixel Launcher fino ad oggi. Un'opzione che permette di avere una forma rettangolare più adatta ai telefoni in formato allungato.

Ci sono poi novità che riguardano anche la privacy, sempre molto importante per Google. Con Android 12 arriva una focalizzazione sulla trasparenza nei confronti degli utenti, con nuovi controlli per essere certi che i propri dati siano sempre al sicuro. Anche in ambito lavorativo sarà ora possibile stabilire il livello di complessità della password senza ridurre il livello di sicurezza.

Viene introdotto il supporto per le immagini AV1 (con estensione .avif) e questo significa che sarà possibile il contenimento di immagini e sequenza di immagini migliore rispetto alla qualità garantita dallo standard JPEG. Continua il processo di aggiornamento delle app, lasciando più tempo agli sviluppatori per adeguarsi alle tante novità. Sempre più componenti di sistema saranno aggiornati tramite il Play Store, a partire dal modulo ART che consente di rilasciare più rapidamente gli update delle librerie. Ci sono anche ottimizzazioni per tablet, dispositivi pieghevoli e per i grandi schermo in primis con Android TV 12. Ma anche nuove restrizioni per interfacce non legate a SDK.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^