Anche Wind sceglie PayPal per facilitare le ricariche online

Anche Wind sceglie PayPal per facilitare le ricariche online

Anche Wind ha stretto un accordo con PayPal per rendere più facili le ricariche online, senza dover utilizzare bonifici o carte di credito

di pubblicata il , alle 10:52 nel canale Telefonia
WIND
 

PayPal, noto servizio che offre valido supporto alle transazioni di denaro online, negli ultimi tempi sta espandendo il suo campo d'azione: dopo aver conosciuto un ampio sviluppo come metodo di pagamento privilegiato per le aste eBay, da tempo si candida a diventare un metodo di trasferimento di denaro a più ampio spettro. Il rilascio delle API nel luglio 2009 è stato un passo fondamentale di questa strategia e ha permesso agli sviluppatori di integrare sempre più il servizio all'interno di siti e applicazioni, per rendere più semplice i micro e macro pagamenti.

In questo tipo di transazioni online in Italia le ricariche di schede telefoniche prepagate rappresentano una fetta importante e anche Wind ha deciso di puntare proprio su PayPal per semplificare il processo. Non è necessario più quindi effettuare bonifici bancari e immettere i dati della carta di credito, ma disponendo di un account PayPal è sufficiente digitare indirizzo email di registrazione e password.


Il Direttore Marketing Mobile di Wind, Mauro Accroglianò, ha dichiarato: “L’accordo con PayPal è di grande valore perché consente a Wind di offrire un ulteriore servizio di pagamento per le ricariche online e di migliorare costantemente la user experience dei clienti”. “Da oggi Wind offre ai suoi clienti più sicurezza e permette loro di scegliere il metodo di pagamento online che preferiscono - gli fa eco Luca Cassina, Director Merchant Service di PayPal Italia – Inoltre, grazie a questo accordo,  PayPal diventa il metodo di pagamento online accettato da tutti i principali operatori di telefonia mobile in Italia”.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
quiete19 Marzo 2010, 11:06 #1
pensavo che paypal fosse vicina al baratro... forse questi sono gli ultimi sprazzi di vita
Morfeo XP19 Marzo 2010, 11:15 #2
Originariamente inviato da: quiete
pensavo che paypal fosse vicina al baratro...

e da quando?
icoborg19 Marzo 2010, 11:25 #3
baratro ? hanno anche spostato la sede a lussemburgo....oramai sono lequivalente di una siae europea-mondiale....
predator8719 Marzo 2010, 11:31 #4
odio paypal!! ti mangia soldi in tutti modi: se devi versare fondi su carta, per ricevere pagamenti... e la cosa bella è che se vendi su ebay, sei praticamente obbligato ad utilizzarlo perchè ricevi molte molte offerte in meno nelle aste se non lo offri.
DeepEye19 Marzo 2010, 11:39 #5
Paypal ti ruba i soldi ovunque, e per vendere è uno dei sistemi peggiori perche ti mangia una bella percentuale. Se devo vendere qualcosa su ebay, uso il bonifico bancario.
predator8719 Marzo 2010, 11:44 #6
Originariamente inviato da: DeepEye
Paypal ti ruba i soldi ovunque, e per vendere è uno dei sistemi peggiori perche ti mangia una bella percentuale. Se devo vendere qualcosa su ebay, uso il bonifico bancario.

hai molte meno possibilità di vendere se non lo offri...
Dumah Brazorf19 Marzo 2010, 11:48 #7
Bisogna ammettere che una volta attivato paypal è molto semplice e veloce da usare e risulta facilmente utilizzabile dai giovani che non hanno ancora un conto bancario.
Il connubio postepay/paypal è molto potente.
giromapa19 Marzo 2010, 11:48 #8
ma è possibile fare la stessa cosa con la 3?
predator8719 Marzo 2010, 11:55 #9
Originariamente inviato da: giromapa
ma è possibile fare la stessa cosa con la 3?


dà un occhiata nel sito
alexdal19 Marzo 2010, 12:01 #10
Altro che fallimento!!

Paypal dal punto di vista del cliente e' perfetta. ti offre garanzie e facilita di uso.
Forse e' piu' costosa per il venditore, ma anche lui e' piu' cautelato.

Unica pecca e che non posso dare la carta american express (invece in USA e' consentito) perche' AMEX chiede a Paypal molte commissioni rispetto a VISA e MASTERCARD

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^