Anche nel porno vince Android, PornHub svela i propri dati di accesso

Anche nel porno vince Android, PornHub svela i propri dati di accesso

Anche l'industria del porno risponde ai cambiamenti del settore tecnologico, ecco come sono cambiate nel corso degli anni le abitudini degli utenti e come, anche in questo particolare campo, il settore mobile sta diventando sempre più importante

di Davide Fasola pubblicata il , alle 12:26 nel canale Telefonia
 

Ci sono occasioni in cui ti ritrovi ad osservare dati provenienti da fonti decisamente curiose che, tuttavia, ti permettono di comprendere interessanti trend molto meglio di qualsiasi altra statistica possa essere data in pasto al tuo cervello. Sarà il fatto che chi riporta questi dati non è sicuramente il più noto istituto di statistica o che il report non rientra per argomento tra quelli che convenzionalmente vengono presi come riferimento, ma forse è difficile trovare un altro modo così semplice per spiegare quello che ormai da tempo sta accadendo nel mondo della tecnologia.

Avete presente PornHub? Sì, avete capito bene, PornHub, uno dei raccoglitori online di video pornografici più consultato al mondo. Ebbene proprio i ragazzi che gesticono il portale hanno pubblicato in queste ore alcuni interessanti dati relativi agli accessi al proprio sito. Dati che, per il quantitativo di visite ricevute giornalmente, si parla di oltre 100 milioni di utenti per i tre siti del network, forniscono una stima su una base di utenza che definire molto ampia è sicuramente riduttivo.

2,1 sono i milioni di visitatori che ogni ora accedono al sito con oltre 18 miliardi di accessi all'anno e una bandwith di oltre 50 GB al secondo. Il tempo medio di permanenza sul sito è decisamente alto; si parla di più di 9 minuti, mentre l'età media degli utenti è piuttosto bassa, siamo infatti poco oltre i 35 anni.

Ma i dati più interessanti, almeno per quanto ci riguarda, sono quelli riferiti ai dispositivi attraverso cui gli utenti usufruiscono dei servizi. Nel 2010 il 12% del traffico proveniva da dispositivi mobile, mentre il restante 88% era traffico generato da utenti che effettuavano l'accesso al network tramite desktop. I tempi cambiano, e anche per il porno è giunta l'era del mobile. Nei primi 9 mesi di questo 2015, infatti, gli utenti mobile sono cresciuti fino toccare quota 63%, a discapito di quelli che accedono da PC o altre piattaforme, ora racchiusi nel 47% del totale. Insomma, anche nell'industria del porno il consumo di contenuti da mobile è sempre più elevato rispetto al traffico effettuato via desktop.

Se analizziamo poi i dati relativi ai due principali OS mobile in relazione al traffico totale i dati evidenziano un sostanziale pareggio tra utenti Android e iOS, con una leggerissima supremazia dei primi (si parla di un punto percentuale). Interessante invece osservare come, riferendosi al solo traffico mobile, le percentuali cambino in maniera sostanziale se separiamo gli accessi da smartphone e tablet.

Per quanto riguarda gli accessi da smartphone il 42% degli stessi provengono da dispositivi iOS, mentre il 52% sono effettuati da telefoni Android. Al contrario, se osserviamo gli accessi da tablet notiamo una prevalenza importante di dispositivi iOS, in sostanza iPad nelle sue varie declinazioni, che contano per il 68% del totale, con il restante 30% circa di accessi riservati a dispositivi Android.

L'analisi si fa' poi ancora più approfondita e propone uno spaccato riguardante il tempo di permanenza sul network, sempre relativamente al traffico mobile e suddiviso quindi per sistemi operativi. Secondo i dati diffusi sono gli utenti Android passano in media sul sito 10:06 minuti per visita, mentre gli utenti iOS sono più celeri nella loro consultazione, con un tempo di permanenza medio che si aggira intorno agli 8:40 minuti.

E per quanto riguarda la nostra penisola? Gli ultimi dati riguardanti il traffico generale parlavano di un settimo posto a livello globale per quanto riguarda il traffico generato sui siti del netowrk PornHub. Un quantitativo di accessi quindi, se pur non abbiamo un dato preciso, sicuramente consistente, che è stato analizzato rivelando una netta prevalenza di utenti Android, circa il 52% del totale, e conferma una presenza di dispositivi dotati di altri OS (prevalentemente Windows Phone) più alta rispetto a molti degli altri paesi del mondo. Parliamo del 9% del totale, contro il 4% del6la Germania, il 6 della Francia, il 3 di Spagna e Stati Uniti e il 7% della Russia.

I dati pubblicati non si fermano qui e nelle immagini della gallery qui riportata potete trovare anche tutte le altre slide del report.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gd350turbo05 Ottobre 2015, 12:36 #1
Secondo i dati diffusi sono gli utenti Android passano in media sul sito 10:06 minuti per visita, mentre gli utenti iOS sono più celeri nella loro consultazione, con un tempo di permanenza medio che si aggira intorno agli 8:40 minuti.

eiaculatio precox ?
Bivvoz05 Ottobre 2015, 12:56 #2
Originariamente inviato da: gd350turbo
eiaculatio precox ?


È che ci mette meno a caricare la pagina
Baio7305 Ottobre 2015, 12:57 #3
Non solo... si evince anche che gli utenti IOS "durano" meno!! 8-D

Baio (utente IOS)
Varg8705 Ottobre 2015, 13:01 #4
Probabilmente han le idee più chiare su cosa cercare e trovano prima i video di loro gradimento.

Non vi siete posti le domanda fondamentali però: chi fa quel che deve fare col cellulare? Non si rischia di perdere maggiormente la vista?

PS Io faccio parte degli oldschool.
Axios200605 Ottobre 2015, 13:10 #5
E' inoltre vietato inserire link a siti che abbiano contenuto dubbio (warez, crack, siti porno, siti politici "estremisti", ecc...)


Capisco la cronaca, ma l'utilità di simile notizia?

A sto punto aspetto articoli su crack e warez....
Varg8705 Ottobre 2015, 13:20 #6
Più che altro, ero certo che la notizia sarebbe stata di Nino ed invece mi accorgo ora che non l'ha scritta lui.
mauriziogl05 Ottobre 2015, 13:43 #7
Utenti android pippaioliiii :-). Beh è normale che siano visitari da smartphone. In bagno e basta una mano x tenere il cell :-).
Se non ci fossero stati sti siti, non si sarebbero evoluti così i telefoni💦💦
.Titanic.05 Ottobre 2015, 14:00 #8
Originariamente inviato da: mauriziogl
Utenti android pippaioliiii :-). Beh è normale che siano visitari da smartphone. In bagno e basta una mano x tenere il cell :-).
Se non ci fossero stati sti siti, non si sarebbero evoluti così i telefoni����


A me non sembra affatto normale che ci sia gente che tiene lo smartphone con una mano e con l'altra sfoga i suoi impulsi sessuali.
Ma trovarsi una campagna con cui fare sesso fa così schifo?
Eppure ce ne sono tante da sole che aspettano solo quello, certo che finchè si pensa ai siti porno da guardare con lo smartphone non si conclude nulla...
Che tristezza...
gd350turbo05 Ottobre 2015, 14:08 #9
Si si può farlo anche in campagna, ma adesso comincia a fare freschino !
futu|2e05 Ottobre 2015, 14:13 #10
Originariamente inviato da: .Titanic.
A me non sembra affatto normale che ci sia gente che tiene lo smartphone con una mano e con l'altra sfoga i suoi impulsi sessuali.
Ma trovarsi una campagna con cui fare sesso fa così schifo?
Eppure ce ne sono tante da sole che aspettano solo quello, certo che finchè si pensa ai siti porno da guardare con lo smartphone non si conclude nulla...
Che tristezza...


Sisi, quale single non ha la coda di femmine fuori casa??

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^