Allontanarsi dallo smartphone può nuocere gravemente alla salute psichica

Allontanarsi dallo smartphone può nuocere gravemente alla salute psichica

Sempre più dipendenti dai nostri dispositivi? Un nuovo studio dell'University of Missouri stabilisce che allontanarsi dal proprio smartphone può provocare disturbi nelle facoltà cognitive

di pubblicata il , alle 12:31 nel canale Telefonia
AppleiPhone
 
Sono stati molti gli studi che hanno cercato di creare un'analogia fra le malattie più disparate e l'uso proprio o improprio degli smartphone. Il più recente dell'University of Missouri, invece, sostiene proprio il contrario, e cioè che allontanarsi dallo smartphone può provocare veri e propri disturbi fisiologici e psicologici, con un decadimento comprovato nelle prestazioni nei test cognitivi.

Pubblicato l'8 gennaio, lo studio è stato condotto su 40 possessori di iPhone con l'obiettivo di meglio comprendere l'impatto su mansioni ordinarie dell'uso dello smartphone e capire, nello specifico, cosa accade quando le persone vengono separate dai propri telefoni cellulari. La MU spiega che il team di ricercatori ha chiesto ai soggetti di sedersi in una postazione di un laboratorio multimediale ingannandoli sulle reali motivazioni..

Ai partecipanti è stato detto che l'obiettivo della loro presenza era effettuare un test di affidabilità su un braccialetto per la misurazione della pressione sanguigna, mentre in realtà erano sotto torchio per verificare quanto fosse influente lo smartphone sulla loro vita quotidiana. Questi dovevano completare un gioco di parole, prima con il loro iPhone vicino, e poi allontanandolo. Al gruppo di partecipanti è stato detto che il terminale creava disturbi alla strumentazione come scusa per spostarlo dalla postazione.

I ricercatori sono riusciti così a misurare la frequenza cardiaca e la pressione del sangue, mentre i partecipanti hanno riportato anche i livelli di ansia durante i vari incarichi. Come risultato, il team alla base dello studio ha stabilito che l'allontanamento dallo smartphone induce nei soggetti uno "stato psicologico negativo" consigliando, addirittura, di portare con sé il dispositivo se si sta per svolgere un compito di importanza rilevante.

"I nostri riscontri suggeriscono che la separazione dal proprio iPhone ha un impatto negativo sulle performance degli incarichi mentali", ha dichiarato Russel Clayton, dottorando presso la MU e autore principale del progetto. "In aggiunta, i risultati del nostro studio suggeriscono che gli iPhone sono in grado di diventare un'estensione di noi stessi in tal misura che, se ci separiamo, possiamo verificare un'inferiore considerazione di noi stessi e uno stato psicologico negativo".

Il team inoltre scrive: "I ricercatori hanno trovato un significativo aumento dei livelli di ansia, frequenza cardiaca e livelli di pressione sanguigna, oltre a un sensibile calo nelle performance nel gioco quando i partecipanti venivano allontanati dal loro iPhone". Allontanarsi dallo smartphone, inoltre, potrebbe condurre anche a "scarse performance cognitive" quando si cerca di partecipare a conferenze o meeting.

Lo studio non è il primo a sottolineare l'influenza che la tecnologia ha nella vita di tutti i giorni. La dipendenza da smartphone è divenuta lo scorso anno una patologia psicologica con il nome di nomofobia, con il suo tratto più pericoloso derivato dal fatto che chi ne soffre spesso non ne è consapevole. Potete trovare ulteriori dettagli sull'argomento in questa pagina.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

37 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
MCMXC15 Gennaio 2015, 12:40 #1
... prima di tirare conclusioni, io ripeterei lo stesso esperimento con utenti Android e Windows Phone... così, tanto per vedere se cambia qualcosa, non si sa mai... ;D
aqua8415 Gennaio 2015, 12:43 #2
[FONT="Georgia"]si... probabilmente per i primi giorni è così.
poi quando torna l'abitudine a stare senza ecco che torna tutto normale.

già, perchè è solo questione di abitudine, niente altro.

un po' come la sigaretta dopo il caffè; volete dirmi che è la nicotina che ti impone di fumare dopo il caffè?? NO, è SOLO e SEMPLICEMENTE abitudine.[/FONT]
cignox115 Gennaio 2015, 12:49 #3
Ma poi hanno ripetuto l'esperimento una terza volta con lo smartphone vicino? Come fanno ad escludere che la causa non sia il dover ripetere l'esperimento una seconda volta?

Comunque, vedendo persone che conosco che non possono staccarsi 2 secondi dal telefono (e non ci sono pasti, cinema o malesseri che tengano) non mi stupirebbe questo risultato...
demon7715 Gennaio 2015, 12:51 #4
" lo studio è stato condotto su 40 possessori di iPhone"











TwinDeagle15 Gennaio 2015, 12:55 #5
Originariamente inviato da: aqua84
[FONT="Georgia"]si... probabilmente per i primi giorni è così.
poi quando torna l'abitudine a stare senza ecco che torna tutto normale.

già, perchè è solo questione di abitudine, niente altro.

un po' come la sigaretta dopo il caffè; volete dirmi che è la nicotina che ti impone di fumare dopo il caffè?? NO, è SOLO e SEMPLICEMENTE abitudine.[/FONT]


Non sono così convinto. Non è una semplice abitudine, soprattutto per i ragazzi che sono praticamente nati con il cellulare. Il progresso tecnologico fa si che i dispositivi diventino sempre più integrati con e nella vita quotidiana. Questo porta inconsciamente a pensare che lo smartphone non è un oggetto, ma una sorta di upgrade dell'uomo, che gli consente di fare cose considerate sempre più indispensabili o semplicemente normali e necessarie per vivere nel mondo moderno. Il trauma della separazione diventerà, con il tempo, sempre più simile alla perdita di una parte del corpo, con conseguenti danni psicologici. E credo che già ora ci sono persone che preferirebbero perdere un braccio piuttosto che rinunciare allo smartphone.
MCMXC15 Gennaio 2015, 13:01 #6
"Incredibile! Per 400 anni ho vissuto tranquillamente privo di questo affare... ed ora non saprei stare un giorno senza!"

Moonlight, telefilm sottovalutato!XD
Mparlav15 Gennaio 2015, 13:01 #7
Originariamente inviato da: MCMXC
... prima di tirare conclusioni, io ripeterei lo stesso esperimento con utenti Android e Windows Phone... così, tanto per vedere se cambia qualcosa, non si sa mai... ;D


Quoto, mi sembra lecito volersi togliere questo dubbio
Donagh15 Gennaio 2015, 13:01 #8
Originariamente inviato da: TwinDeagle
Non sono così convinto. Non è una semplice abitudine, soprattutto per i ragazzi che sono praticamente nati con il cellulare. Il progresso tecnologico fa si che i dispositivi diventino sempre più integrati con e nella vita quotidiana. Questo porta inconsciamente a pensare che lo smartphone non è un oggetto, ma una sorta di upgrade dell'uomo, che gli consente di fare cose considerate sempre più indispensabili o semplicemente normali e necessarie per vivere nel mondo moderno. Il trauma della separazione diventerà, con il tempo, sempre più simile alla perdita di una parte del corpo, con conseguenti danni psicologici. E credo che già ora ci sono persone che preferirebbero perdere un braccio piuttosto che rinunciare allo smartphone.


interessante allora è il caso di creare figure o facilitatori in quel senso che aiutino a staccare (chi ne ha voglia/vuole scollegarsi dalla cosa)
sarebbe interessante mettere sulla solita isola deserta (ovviamente ricca di cibo) per un mese tali soggetti e vedere se dopo tot si scollegano e anche se tornano all uso non siano piu legati come prima...
aqua8415 Gennaio 2015, 13:04 #9
Originariamente inviato da: TwinDeagle
Non sono così convinto. Non è una semplice abitudine, soprattutto per i ragazzi che sono praticamente nati con il cellulare. Il progresso tecnologico fa si che i dispositivi diventino sempre più integrati con e nella vita quotidiana. Questo porta inconsciamente a pensare che lo smartphone non è un oggetto, ma una sorta di upgrade dell'uomo, che gli consente di fare cose considerate sempre più indispensabili o semplicemente normali e necessarie per vivere nel mondo moderno. Il trauma della separazione diventerà, con il tempo, sempre più simile alla perdita di una parte del corpo, con conseguenti danni psicologici. E credo che già ora ci sono persone che preferirebbero perdere un braccio piuttosto che rinunciare allo smartphone.
[FONT="Georgia"]E invece è proprio così, e stai avvalorando la mia tesi, che si tratta di abitudine.
Non sono i soliti discorsi, del "prima era meglio / prima era peggio", ma proprio che tu mi dici che i ragazzi oggi nascono già con il cellulare indica che è una questione di abitudine e niente altro.

Tra l'altro, i ragazzi non nascono con il cellulare, ma siccome tutti lo usano...[/FONT]
bobby1015 Gennaio 2015, 13:07 #10
Ahahah complimenti ai produttori di smart Davvero.
Credo che non sia facile far entrare in commercio qualcosa che non solo diventa necessario per tutti o quasi ma che crea anche dipendenza.
Come siamo ridotti..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^