Alcatel: nuovi smartphone con Android Pie e un tablet con cassa e Google Assistant

Alcatel: nuovi smartphone con Android Pie e un tablet con cassa e Google Assistant

Interessanti novità quelle presentate da Alcatel al Mobile World Congress: oltre ad un atteso rinnovo di gamma smartphone ecco un tablet molto interessante, che verrà commercializzato con una cassa esterna e Google Assistant

di pubblicata il , alle 17:01 nel canale Telefonia
Alcatel
 

Interessanti novità quelle presentate da Alcatel al Mobile World Congress: oltre ad un atteso rinnovo di gamma smartphone ecco un tablet molto interessante, che verrà commercializzato con una cassa esterna e Google Assistant

Alcatel 3

Sono due i modelli della serie 3 presentati a Barcellona. Il primo si chiama semplicemente Alcatel 3, dotato di quello che l'azienda chiama Super Full View Display con Notch 19.5:9 da 5,9 pollici e un rapporto schermo/corpo dell'88%, con risoluzione HD+ (1480x720 pixel). Il SoC è un octa-core Qualcomm Snapdragon (manca qualsiasi indicazione sul modello preciso), affiancato da 4GB di RAM e 64 GB per l'archiviazione, oppure c'è anche il modello 3GB di RAM + 32 GB che è invece espandibile in quanto Dual SIM.  Da citare è anche la batteria da 3500mAh, così come la doppia fotocamera posteriore da 16MPixel (interpolati) + 5MPixel per effetto bokeh. La frontale è invece un modello da 13MPixel (interpolati).

Sicuramente interessante è la novità costituita dall’Intelligenza Artificiale (IA) con Imaging Scene Detection che identifica fino a 21 diversi scenari in tempo reale. Non manca lo sblocco attraverso impronta digitale o riconoscimento facciale, che Alcatel chiama Face Key. Alcatel 3 sarà disponibile dal secondo trimestre a partire da 179,00€ (3 + 32GB) e da 229,00€ (4 + 64GB) nei colori Gradient Black Blue e Gradient Blue Purple.

Alcatel 3L

Di fatto è quasi identico al modello 3, fatta eccezione per la dotazione inferiore di memoria RAM (2GB) e per l'archiviazione (16GB), quest'ultima espandibile. Si tratta di quantitativi abbastanza bassi rispetto alla media, ma a qualcuno possono anche bastare. Alcatel 3L sarà anche disponibile nel secondo trimestre al prezzo consigliato di 149,90 € nei colori Anthracite Black e Metallic Blue.

Alcatel 1S

DOpo i già noti Alcatel 1X e 1C, ecco arrivare 1S. La prima grossa novità è il sistema operativo, non più Android Go come nelle versioni citate ma Android 9.0 Pie. Per il resto viene citato fra le caratterisriche un processore octa-core, Full View Display 18:9 HD+ da 5,5 pollici, 3GB di RAM, 32GB di memoria integrata con espansione microSD e una batteria da 3.060 mAh. Considerando il prezzo stupisce la presenza di una doppia fotocamera posteriore da 16MP (interpolati)+ 2MP con effetto bokeh e IA. Non manca nemmeno il sensore di impronte digitali posteriore incorporato e il software di riconoscimento facciale Face Key. Alcatel Serie 1S sarà disponibile dal secondo trimestre 2019 a partire da partire 109,90 € nei colori Metallic Black, Blue, Rose e Gold.

Alcatel 3T 10

Consapevoli che molti amano guardare film e video su tablet, Alcatel ha presentato il tablet 3T 10, con schermo HD (1280x800 pixel) e due altoparlanti frontali, batteria da 4.080 mAh e anche in questo caso Android 9 Pie. La cosa interessante però è l'accessorio chiamato Audio Station (acquistabile in bundle e utilizzabile con Google Assistant) che, collegandolo al tablet, migliora e amplifica la qualità del suono offrendo fino a sette ore di riproduzione non stop. Audio Station viene fornito con una porta ausiliaria da 3,5 mm, Micro-USB e lettore di schede microSD in modo da poter riprodurre audio da qualsiasi lettore multimediale esterno. La RAM è di 2GB, mentre sono 16 i GB per l'archiviazione, ovviamente espandibili. Alcatel 3T 10 sarà disponibile entro la fine dell'anno a partire da 179,00 €, mentre il pacchetto di Alcatel 3T 10 con Audio Station a partire da 229,00 €.

Prototipo con display flessibile

Abbiamo avuto modo di notare come, sotto una teca, fosse presente un prototipo di smartphone a schermo pieghevole. Si tratta di un esercizio di stile e di un messaggio, più che altro. Bruno (che vi spiega meglio in video) vi spiega il perché non lo vedremo molto presto! Buona visione.

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^