Accordo Intel-Google: passa da Android la scalata al mercato smartphone

Accordo Intel-Google: passa da Android la scalata al mercato smartphone

Paul Otellini, CEO di Intel, apre l'Intel Developer Forum con una notizia di notevole importanza: Google e Intel lavoreranno a stretto contatto per la realizzazione di piattaforme smartphone

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 00:28 nel canale Telefonia
IntelAndroidGoogle
 

Apre i battenti l'Intel Developer Forum di San Francisco, edizione 2011. In molti si sono fatti qualche domanda negli ultimi periodi circa l'approccio che terrà Intel nei settori in forte espansione, ovvero smartphone e tablet PC. Si parte da una considerazione chiara: Intel domina incontrastata il settore PC per quanto riguarda le piattaforme hardware, mentre in questi settori è praticamente assente.

Pur avendo immaginato da anni lo scenario attuale (i MID ipotizzati 10 anni fa sono di fatto gli smartphone del giorno d'oggi per funzionalità e dimensioni), Intel è di fatto assente nel settore smarpthone, mentre raccoglie briciole in quello dei tablet PC, come tutti i produttori non-Apple.

In passato abbiamo assistito all'annuncio di numerosi prototipi smartphone o tablet, realizzati intorno all'ecosistema software MeeGo. A prescindere dalla bontà di quest'ultimo, è apparso fin da subito chiaro che sarebbe stato difficile, se non impossibile, conquistare il cuore degli appassionati con un sistema operativo da mettere in competizione con gli apprezzati iOS e Android.

Paul Otellini, COE di Intel, mette subito le cose in chiaro. Serve una svolta, un'accelerazione per entrare in questi settori. Eccolo quindi impegnato ad estrarre dalla tasca la soluzione: uno smarpthone con Atom Medfield (quarta generazione di SoC Atom per MID) e sistema operativo Android. Mr. Otellini mostra anche un tablet, basato sulla medesima architettura. Per essere ancora più chiari, viene chiamato sul palco Andy Rubin, Senior Vice President Mobile di Google, che manda il messaggio della giornata: Intel e Google collaboreranno per lo sviluppo di hardware e software per il mondo smartphone e tablet.


Andy Rubin  e Paul Otellini

Una collaborazione che sa di sfida al mondo mobile: i sistemi operativi Google Android saranno ottimizzati per piattaforme Intel. Per evitare confusione, precisiamo che i sistemi operativi Android saranno sempre disponibili anche per le piattaforme ARM-based. I primi modelli di smartphone Intel-Android saranno disponibili nella prima metà del 2012. Con buona pace per MeeGo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Sevenday14 Settembre 2011, 00:37 #1
ATOM non entrerà più nel mio ecosistema, manco se fosse la miglior CPU del sistema mobile...
MaxArt14 Settembre 2011, 00:45 #2
Stimo che vedremo i primi frutti concreti e apprezzabili non prima di 18 mesi.
Era ora che si muovessero alla Intel, invece che perdere tempo* con MeeGo.

*S'intende che avrebbero dovuto lasciar perdere l'idea da subito, o al contrario spingerla di più e meglio: con una via di mezzo com'è stato ci abbiamo perso tutti.
ghiltanas14 Settembre 2011, 00:50 #3
chissà intel quanto ha sganciato per questa partnership ...Inoltre chissà com'è contenta di tutto ciò nvidia che sta investendo molto in tegra (ottima soluzione per i sistemi mobile), in quanto credo intel realizzerà anche il sottosistema grafico...
Mah gli atom a me fanno piuttosto schifo, stiamo a vedere ste nuove serie come vanno, intel si deve mettere in testa che sti soc devono consumare un'inezia, sennò se li tenga pure
Pier220414 Settembre 2011, 09:13 #4
Spero solo che Intel giochi pulito e non faccia di tutto pur di raggiungere quote da desktop anche in questo settore ai danni di ARM.

L'immagine che ho di Intel quando entra in un mercato nuovo è quella di una mandria di elefanti che entrano in un negozio di cristalli. AMD ne sa qualcosa...
giaballante14 Settembre 2011, 09:23 #5
con lo stesso SO, dovrebbe chiaramente emergere quale architettura ha dalla sua il miglior rapporto prestazioni/consumo, ma a meno che intel non abbia qualche coniglio nel cillindro, dovrebbe essere a favore di ARM.
Pier de Notrix14 Settembre 2011, 09:39 #6
Con questa mossa di sicuro Apple ha trovato la scusa per non usare più processori Intel per i Mac e passare definitivamente ad ARM.
Bongio214 Settembre 2011, 09:40 #7
Adesso capisco perchè nVidia stà considerando Windows Phone.....
oxota14 Settembre 2011, 11:09 #8
Intel non ha una gpu per smartphone infatti userà la stessa tipologia che usa apple e altri su arm. La questione che non penso possa cambiare a breve, l'atom era una specie di pentium III ovviamente aggiornato ma comunque orientato ad un mondo x86 di vecchia concezione. Un moderno arm penso che come velocità\watt lo distrugga. La cosa sarebbe stata molto piu interessante se intel avesse progettato una nuova cpu, ma la vedo dura in mondo dove è tutto a base arm e tutti possono sfruttarla compresi i cinesi. Io penso che intel si stia trovando in difficoltà per via del futuro windows 8 e osx su arm. Sono sicuro che i primi test fatti su i tablet abbiano evidenziato chiaramente che l' atom non puo reggere un arm dual o quad core futuro. Ora cercano di utilizzare android che "maschera" la potenza per via di app piu semplici e immediate dove l'utente non percepisce e non usa cose esose.
Spero che amd faccia qualcosa considerando che un tempo aveva gpu per cellulari ora non so che fine abbiano fatto l'hd2 mi sembra monta una ati e dopo 2 anni è va quanto un galaxy 1
utentenonvalido14 Settembre 2011, 11:10 #9
Mi pare la scelta piu' ovvia. Altro che Meego e ridicoli tentativi di contrastare appe e google a distanza di ormai 4/5 anni. L'unica scelta sensata è quella di allearsi con uno di questi soggetti, soprattutto se, come intel, si vendono soluzioni hardware. Nokia per non morire si è schierata con microsoft, intel lo ha fatto con google e direi che ha fatto bene. Credo che come si vocifera apple a questo punto tornerà prima op poi al passato, abbandonando intel anche nel settore desktop e favorendo la convergenza IOS/OSX un po' come farà microsoft con Windows8/Windows mobile...

L'informatica sta cambiando parecchio e per colpa o per merito credo sia stata proprio apple ad accelerarne la trasformazione verso il mobile.
niciz14 Settembre 2011, 14:03 #10
Mi spiace ma sta volta secondo me google ha sbagliato.. se il suo sistema è free non dovrebbe favorire lo sviluppo software per certi processori (pur mantenendo la compatibilità con gli altri)..
Intel da parte sua è stata furba, non riusciva a trovare spazio tra i produttori di smartphone da sola e si è trovata un forte alleato per convincere i produttori. Ora gli manca "solo" di creare dei validi processori mobile.
Spero che non finisca come nel mercato desktop..

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^