Vendite tablet in calo nel 2016, ma il futuro è dei 2-in-1

Vendite tablet in calo nel 2016, ma il futuro è dei 2-in-1

Se le stime prevedono una contrazione nelle vendite dei dispositivi tablet nel corso del 2016, ben più interessante è l'andamento di mercato dei prodotti 2-in-1 trainato da soluzioni con display di medio grandi dimensioni e sistema operativo Windows

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Tablet
Windows2-in-1Microsoft
 

Le stime di vendita del mercato dei tablet per l'anno 2016, così come formulate da IDC, evidenziano una contrazione del 5,9% per un totale di 195 milioni di dispositivi. Questa indicazione conferma come i tablet continuino a muovere elevati volumi di vendita complessivi ma non rappresentino più quella valvola di sfogo per il mercato e gli operatori che possa bilanciare l'andamento nelle vendite dei PC tradizionali.

Se il 2016 è atteso in calo così non sarà negli anni a venire, in quanto il numero complessivo di tablet tenderà ad aumentare grazie alla domanda di soluzioni ibride. Con questo termine vengono indicati quei tablet che possono venir facilmente trasformati in un notebook, adattandoli così a modalità di utilizzo che non sono necessariamente solo quelle classiche di un tablet.

satclick10_01.jpg

Dispositivi di questo tipo, noti anche con il nome di 2-in-1, porteranno al consolidamento di due differenti dinamiche nel settore dei tablet. La prima è la diffusione di dispositivi caratterizzati da display con diagonale superiore a 9 pollici; la seconda è la crescita nella quota di mercato dei prodotti dotati di sistema operativo Microsoft Windows.

Significativo osservare come la crescita nelle vendite dei sistemi tablet ibridi procederà a doppia cifra nei prossimi anni: +73% è il dato atteso per il 2016, mentre nel quinquennio 2016-2020 le vendite aumenteranno in media del 15% su base annuale. Saranno le soluzioni basate su sistema operativo Windows quelle a spingere maggiormente il mercato, spostando la domanda dei consumatori verso prodotti che integrano display dalla diagonale mediamente elevata.

Il mercato dei tablet è quindi chiamato, a partire da quest'anno e in prospettiva per i prossimi, a trasformarsi passando da un utilizzo classico di questi prodotti a uno che ne preveda differenti modalità tutte racchiuse in un singolo dispositivo. Un avvicinamento sempre più evidente verso quelle che sono le soluzioni notebook tradizionali e che giustifica appieno la forte crescita nelle vendite dei prodotti basati su OS Windows in questo segmento di mercato.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

12 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
nickfede09 Marzo 2016, 10:19 #1
...la massa si è accorta che una soluzione 2in1 con un vero sistema operativo può fare le veci di uno Smartphone gigante (Tablet ) e di un Notebook entry/mid vero e proprio.....oltretutto con prezzi più che abbordabili....

alla buon'ora....

Ps Aspetto entro 1 anno la solita giravolta Apple per entrare nei 2in1
aald21309 Marzo 2016, 10:32 #2
Originariamente inviato da: nickfede
...la massa si è accorta che una soluzione 2in1 con un vero sistema operativo può fare le veci di uno Smartphone gigante (Tablet ) e di un Notebook entry/mid vero e proprio.....oltretutto con prezzi più che abbordabili....

alla buon'ora....

Ps Aspetto entro 1 anno la solita giravolta Apple per entrare nei 2in1


Non è cosí semplice.

Per esempio, non esiste un form factor "definitivo"; c'è chi preferisce un ibrido con cerniera (stile Surface Book) e chi un tablet con cover tastiera (stile Surface Pro).
Inoltre i prodotti di entrambi i tipi pesano di piú (in genere), paragonati sia a un Ipad Pro (per dire), ma sopratutto a molti tablet 10" (che hanno un'ampia utenza).

Se uno dice "possono fare le veci", tutto può "fare le veci" di tutto, con piú o meno sacrificio. In realtà ognuno ha esigenze e aspettative differenti, e in pratica ognuno fa la scelta piú conveniente per il suo uso.
aiv00709 Marzo 2016, 10:44 #3
Originariamente inviato da: aald213
Non è cosí semplice.

Per esempio, non esiste un form factor "definitivo"; c'è chi preferisce un ibrido con cerniera (stile Surface Book) e chi un tablet con cover tastiera (stile Surface Pro).
Inoltre i prodotti M$ pesano di piú (in genere), paragonati sia a un Ipad Pro (per dire), ma sopratutto a molti tablet 10" (che hanno un'ampia utenza).

Se uno dice "possono fare le veci", tutto può "fare le veci" di tutto, con piú o meno sacrificio. In realtà ognuno ha esigenze e aspettative differenti, e in pratica ognuno fa la scelta piú conveniente per il suo uso.



Sarà anche vero, ma M$ (llato hardware ovviamente) non rappresenta una percentuale significativa dei 2 in 1.
aald21309 Marzo 2016, 10:51 #4
Originariamente inviato da: aiv007
Sarà anche vero, ma M$ (llato hardware ovviamente) non rappresenta una percentuale significativa dei 2 in 1.


In realtà parlavo del form factor (tablet (windows) con type cover), non del produttore (corretto!).

Questo tipo di form factor si sta pian piano diffondendo man mano che altri produttori imitano M$ (di recente, Lenovo e Huawei; magari altri).

Inoltre avevo dimenticato il form factor con rotazione a 360°.
Uncle Scrooge09 Marzo 2016, 11:23 #5
Penso che i 2-in-1 di cui parla l'articolo siano come quello in foto, ovvero tablet con schermo tra i 10 e i 13 pollici e tastiera fisica staccabile.

Senza tastiera è grande/pesante tanto quanto un tablet di pari diagonale, con la tastiera diventa un ultrabook (vedi Asus Transformer Book T100/200/300 Chi).
marcoesse09 Marzo 2016, 12:07 #6
concordo!!
Surface3 10" Win 10 nativo
semplicemente Fantastico !!
non potrei più farne a meno
è sempre con me' dappertutto
con tastiera e penna
ci faccio "tutto"
fraquar09 Marzo 2016, 12:58 #7
Ho un ipad da due anni, mi sono sforzato in tutti i modi ma non riesco a trovare un motivo per utilizzarlo.
Anche solo la navigazione mi fa diventare pazzo.
Unisce la scomodità di un display piccolo (9" e del touch ereditate dagli smartphone alle castrazioni di un os non desktop che di fatto rende inutili app progettate per "lavorare".
Probabilmente utile al cesso o per chi non può stare seduto di fronte uno schermo causa emorroidi.
Credo se ne venderanno sempre meno.
PaulGuru09 Marzo 2016, 13:04 #8
2in1 = Tablet con la tastiera
Che poi abbiano Android o Windows è un altro discorso.
bigbox16809 Marzo 2016, 14:19 #9
il futuro sarà sicuramente dei 2in1 a patto però che abbiano Windows, per tutto il resto non hanno senso, va bene quello che c'è (iPad, tablet android smartphone, ecc..)
RyoDax09 Marzo 2016, 14:49 #10
io da quando ho iniziato ad usare 2in1 o convertibile , o iniziato pian piano ad abbandonare il desktop,erano più o meno 20anni che usavo solo desktop,da un annetto ho cambiato strada, forse perchè il desktop lo usavo quasi solo per gaming,e pian piano ho iniziato a giocare di meno, ora da un anno ho iniziato a provare questi ibridi, e alla fine ho venduto il desktop.

iniziato da uno scrauso mediacom winpad 911,passando ad un acer switch 10E, lenovo yoga 300 ed infine ora da poco surface 3 pro

per quanto riguarda il sistema, sul mio sp3 viaggio in dual boot win 10/remix os,quest'ultimo per svago con i giochi android !!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^