Toshiba annuncia Satellite Click 10, 2-in-1 piccolo ma con una straordinaria autonomia

Toshiba annuncia Satellite Click 10, 2-in-1 piccolo ma con una straordinaria autonomia

I giapponesi hanno annunciato durante l'IFA di Berlino un nuovo modello di computer detachable con display da 10,1", piccolo come dimensioni ma con una straordinaria autonomia operativa grazie al pacco batterie installato sulla tastiera

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Tablet
ToshibaSatellite
 

In occasione dell'IFA 2015 di Berlino Toshiba ha annunciato un nuovo dispositivo detachable, o 2-in-1. Satellite Click 10 si trasforma da notebook con tastiera full-size a tablet mantenendo in ogni caso un'estrema facilità di trasporto grazie a dimensioni e peso contenuti.

Toshiba Satellite Click 10

Toshiba Satellite Click 10 è dotato di un display LCD IPS da 10,1" a risoluzione WUXGA pari a 1920x1200 pixel, quindi con aspect-ratio di 16:10. La società giapponese promette eccellenti livelli di luminosità del display abbinati a un'ottima autonomia operativa, misurata in 15 ore di durata della batteria in riproduzione di video in HD. Il dispositivo pesa 1,1kg in modalità notebook con tastiera applicata, e solo 552g se usato come tablet.

Sotto la scocca troviamo processori Intel Atom di nuova generazione e fino a 4GB di RAM, mentre il sottosistema di archiviazione è curato da un'unità eMMC da 64GB espandibile attraverso uno slot microSD fino ad un massimo di 128GB. Dotato sin dal primo avvio di Windows 10, Toshiba Satellite Click 10 integra alcune caratteristiche che ne facilitano l'uso, come il tasto dedicato per Cortana, il sistema a doppio microfono e il supporto a Continuum, per cambiare modalità in maniera automatica.

Specifiche tecniche di Toshiba Satellite Click 10:

  • OS: Windows 10 o Windows 10 Pro
  • Display: LCD IPS WUXGA da 10,1" (1920x1200)
  • CPU: Intel Atom
  • Memoria: 2 o 4GB RAM - fino a 64GB di storage eMMC
  • Connettività: Wi-Fi 802.11n, Bluetooth 4.0, wireless display
  • Porte:
    • Tablet: micro-USB, micro-HDMI, microSD
    • Notebook: 2 x USB 2.0
  • Fotocamere: 8 e 2 MP
  • Autonomia: 8 ore solo tablet, 15 ore con tastiera
  • Dimensioni:
    • Tablet: 259 x 178 x 9 mm
    • Notebook: 259 x 185 x 22mm
  • Peso:
    • Tablet: 552 g
    • Notebook: 1,1 kg

Il 2-in-1 giapponese può essere collegato via wireless a display esterni e TV, mentre sul piano della connettività troviamo due porte USB 2.0 full-size sul modulo tastiera, e una porta micro-HDMI, una micro-USB e lo slot microSD di cui sopra sul tablet. Toshiba Satellite Click 10 sarà disponibile in Europa entro le vacanze natalizie ad un prezzo non ancora ufficializzato ma probabilmente abbordabile in relazione ai contenuti tecnici.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

15 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
inkpapercafe08 Settembre 2015, 10:49 #1
Scusate, ma solo io do di matto a consultare pagine web, docs e fogli exel su schermi così minuscoli? Cos'è una moda?
nudge08 Settembre 2015, 10:50 #2
Si rimane solo da scoprire il prezzo: tutti son capaci di fare un tablet 10" con testiera a 900 €
Lithium_2.008 Settembre 2015, 11:59 #4
Originariamente inviato da: inkpapercafe
Scusate, ma solo io do di matto a consultare pagine web, docs e fogli exel su schermi così minuscoli? Cos'è una moda?


io credo sia principalmente una moda.. le vendite di desktop e notebook tradizionali sono in calo da anni e allora i produttori puntano forte su questi 2 in 1 e ibridi (vedi Intel con la sezione apposita qui sul forum che non si fila praticamente nessuno) oppure sui "cloudbook" (in sostanza i nuovi netbook)

non credo ci sia una reale richiesta per questo tipo di dispositivi a parte qualche nicchia di utenti, considerando soprattutto le limitazioni (storage limitato, espandibilità nulla o quasi, porte ridotte all'osso, schermo piccolo, ecc.), però sono sottili, leggeri e fanno una buona impressione dal vivo quindi probabilmente si riuscirà a venderli bene nei megastore tipo mediamondo o simili
AceGranger08 Settembre 2015, 12:12 #5
Originariamente inviato da: Lithium_2.0
io credo sia principalmente una moda.. le vendite di desktop e notebook tradizionali sono in calo da anni e allora i produttori puntano forte su questi 2 in 1 e ibridi (vedi Intel con la sezione apposita qui sul forum che non si fila praticamente nessuno) oppure sui "cloudbook" (in sostanza i nuovi netbook)

non credo ci sia una reale richiesta per questo tipo di dispositivi a parte qualche nicchia di utenti, considerando soprattutto le limitazioni (storage limitato, espandibilità nulla o quasi, porte ridotte all'osso, schermo piccolo, ecc.), però sono sottili, leggeri e fanno una buona impressione dal vivo quindi probabilmente si riuscirà a venderli bene nei megastore tipo mediamondo o simili


sai non tutti bramano di portarsi appresso un bagaglio di 2,5 Kg, e al grosso della popolazione non frega nulla di avere tera di spazio sull'ultraportatile, e se serve, una volta in studio/casa si collega un monitor esterno.

non è che se la sezione di questo forum è vuota vuol dire che non li vendano, anzi è l'unico mercato in crescita negli ultimi tempi, e lo è perchè soltanto con Ivy Bridge U che si sono raggiunte prestazioni buone e consumi ridotti e con tutti i vari sistemi di aggancio ce ne è uno per ogni necessita.
AleLinuxBSD08 Settembre 2015, 12:14 #6
Se avessero usato una Cpu Intel, non Atom, una memoria SSD, supponendo un prezzo accettabile, non sarebbe stato male.

Originariamente inviato da: Lithium_2.0
io credo sia principalmente una moda..

non credo ci sia una reale richiesta per questo tipo di dispositivi a parte qualche nicchia di utenti, considerando soprattutto le limitazioni (storage limitato, espandibilità nulla o quasi, porte ridotte all'osso, schermo piccolo, ecc.)

Escludendo i sistemi dotati di Cpu di scarsa potenza (Intel Atom e simili), o storage eMMC, considerando pure le tante limitazioni in termini di porte nei tradizionali notebook, ritengo che i dispositivi 2-1, se non saranno snaturati, in termini di dimensioni, autonomie e costi, avranno un'impatto maggiore di quanto si possa pensare.
AceGranger08 Settembre 2015, 12:31 #7
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Se avessero usato una Cpu Intel, non Atom, una memoria SSD, supponendo un prezzo accettabile, non sarebbe stato male.


bè dai i nuovi Atom 4 core non sono affatto male come potenza; non sono piu quei chiodi dei vecchi Atom; certo, non sono la SerieU, pero non sono nemmeno da buttare via.
Marci08 Settembre 2015, 13:43 #8
Originariamente inviato da: inkpapercafe
Scusate, ma solo io do di matto a consultare pagine web, docs e fogli exel su schermi così minuscoli? Cos'è una moda?


evidentemente si, si usano gli smartphone per il web, su un 10" sei di lusso.
Questi 2in1 non sostituiscono i notebook, sostituiscono i tablet classici che sono solo dei telefoni con schermo oversize; io ho preso il Pavilin x2 proprio perchè hai un tablet da usare come "notiziario da water" e, all'occorrenza, hai comunque un computer windows da poterti portare in giro che pesa poco ed è molto comodo.
Io come PC uso un Dell Precision m6600 (un 17" da 4kg) e mi risulta un po' scomodo da usare in bagno o sul letto per guardare i film di Netflix
Non tutti vivono in casa con salotto e televisore, se sei in una camera in affitto in un appartamento con altre 4-5 persone e senza salotto ti assicuro che è abbastnza fondamentale.
Da quando l'ho preso la schiena ringrazia anche perchè il 90% delle volte che vado in giro il Precision è solo inutile.
marchigiano08 Settembre 2015, 13:55 #9
veramente bello e ottima la doppia batteria nella tastiera, anche perchè così diventa pesante è non c'è rischio che si ribalti sullo schermo il prezzo temo sarà alto, specie la versione 4gb-64gb

chi critica il nuovo atom mi sa che non l'ha mai provato, core ooo veloci e snelli, questi poi hanno ben 16eu per la grafica, roba che ci gira pure crysys a dettagli minimi
Pino9008 Settembre 2015, 16:58 #10
@marchigiano

Io critico l'atom e lo faccio con cognizione di causa (penultima serie).

Performance RIDICOLE nonostante il quad core anche rispetto ad un penryn del 2008 mobile: aprendo firefox con una scheda il procio va al 100% per 10 secondi, caricare tre o quattro pagine internet insieme è frustrante visto che poi lagga tutto, anche solo aspettare che w8.1 si avvii è frustrante: mi sembra di essere tornato ai tempi di xp, lagga persino quando metto il pin (se non si aspettano i canonici 5 minuti di windows senza ssd).

Prima che qualcuno mi dica che non so usare il pc, di malware non ce ne sono e ho installato adobe reader touch, firefox, avira e steam. 4 programmi in croce e niente di pesante, eppure l'esperienza è degna di un Android del 2008 per quanto fa schifo, ed era così tale e quale anche appena comprato.

Per non parlare di questi geniacci che continuano a mettere l'alimentazione USB (5v - 2A) che praticamente fa in modo che se si sta usando il tablet/pc questo non si ricarica (esperienza diretta), anzi, già è tanto se rimane costante il livello di batteria.

Un trionfo insomma.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^