Microsoft rimane il solo produttore di Tablet basati su Windows RT

Microsoft rimane il solo produttore di Tablet basati su Windows RT

Dell XPS 10 non è più disponibile e verrà rimpiazzato da una soluzione basata su Windows 8.1 e CPU Intel Bay Trail

di pubblicata il , alle 12:01 nel canale Tablet
IntelMicrosoftWindowsDell
 

Anche Dell abbandona Windows RT al proprio destino: dal catalogo del produttore americano è scomparso il modello XPS 10 basato su tecnologia ARM e dotato di Windows in versione RT. La medesima scelta di Dell è stata già fatta da Asus, Lenovo e Samsung, mentre HTC ha cancellato i propri piani in merito allo sviluppo di un tablet basato su tale sistema operativo.

Al momento attuale Microsoft rimane l'unico produttore a proporre soluzioni RT e il proprio impegno in questo filone viene confermato dal recente lancio di Surface 2, come anche dalla volontà di mantenere a catalogo la versione di Surface RT presentata mesi fa. Tra le motivazioni di Microsoft troviamo in primo luogo la volontà di presentare un modello Surface con un'autonomia elevata e un prezzo ridotto rispetto alle soluzioni Surface Pro 2.

Inoltre, come segnalato da ZDnet Microsoft vede in Windows RT una soluzione con cui avere ampio controllo sul fronte della sicurezza e della pirateria. Queste affermazioni trovano fondamento nelle modalità di distribuzione di Windows RT: il sistema operativo non è in commercio e viene preinstallato dagli OEM. Inoltre, su tali macchine è possibile l'installazione di applicazioni scaricate da Windows Store.

I principali OEM con le proprie azioni hanno però dimostrato di non credere in Windows RT e i dati di vendita confermerebbero queste sensazioni negative. Windows RT potrebbe avere maggior successo nei tablet di più piccole dimensioni, mercato nel quale Microsoft dovrebbe entrare nel corso della prossima primavera.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

62 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
dobermann7726 Settembre 2013, 12:10 #1
Come ci si aspettava,
l'attacco di Intel ad Arm è davvero violento.
acerbo26 Settembre 2013, 12:10 #2
Strano pensavo che un OS cosi' promettente e ricco di prospettive per gli sviluppatori attirasse l'interesse di tutti i produttori
nickmot26 Settembre 2013, 12:16 #3
Non ne aveva presentato uno anche Nokia?


Oh wait...
san80d26 Settembre 2013, 12:20 #4
alla fine anche microsoft abbandonerà se stessa
AceGranger26 Settembre 2013, 12:23 #5
Originariamente inviato da: dobermann77
Come ci si aspettava,
l'attacco di Intel ad Arm è davvero violento.


TwinDeagle26 Settembre 2013, 12:27 #6
Ma cosa si aspettavano? Se prendo un tab windows è per avere qualcosa in più rispetto alla concorrenza. Windows RT rientra nella stessa categoria dei tablet android e apple, ovvero dispositivi legati ad un parco di applicazioni. Solo che windows mi offre molto meno rispetto alla concorrenza, allo stesso prezzo. Dall'altra parte, ci sono i tablet con Windows 8 normale, che hanno la possibilità di eseguire le app dello store più qualunque programma x86, con l'unico limite legato all'hardware, allo stesso prezzo degli rt. Ora, se mi dicono " con questo sei legato agli x programmi dello store, mentre con l'altro puoi ugualmente usare gli x programmi più quelli che hai sul pc..e costano uguale", perché dovrei scegliere la versione castrata? C'è poi chi dice che la limitata potenza delle cpu x86 a basso consumo non permette l'utilizzo di applicazioni desktop, ma il discorso è sempre lo stesso..perché dovrei rinunciare a questa possibilità spendendo la stessa cifra?
Mparlav26 Settembre 2013, 12:36 #7
Per quanto mi riguarda, Windows RT non ha mai avuto senso, ed i Surface Pro potranno trovare spazio solo se proposti a prezzi più concorrenziali rispetto agli Ultrabook touchscreen.

Secondo me gli OEM stanno abbandonando per due ragioni:
1) le vendite completamente fallimentari;
2) la decisione di Microsoft di mettersi a produrre e concorrere con i Surface, giusta o sbagliata che sia, non l'hanno mandata giù.
Malek8626 Settembre 2013, 12:49 #8
Nulla di inaspettato.

Io voglio vedere i tablet in stile Pro ma con prezzo che arriva alla metà... forse i prossimi Atom saranno interessanti. Quelli attuali non sono un granchè.

Purtroppo però, ho il dubbio che costeranno di più della metà del Pro. Se saranno oltre 500 euro, non avranno senso...
qboy26 Settembre 2013, 12:51 #9
Originariamente inviato da: acerbo
Strano pensavo che un OS cosi' promettente e ricco di prospettive per gli sviluppatori attirasse l'interesse di tutti i produttori


ma vai va a immergere il tuo icoso nell'acqua va..
domthewizard26 Settembre 2013, 12:55 #10
Originariamente inviato da: qboy
ma vai va a immergere il tuo icoso nell'acqua va..





a mio avviso windows rt è un ottimo s.o per tablet di fascia media, purtroppo le utenze al quale si rivolge da un lato sono troppo "stupide" e dall'altro troppo pretenziose, e il prezzo di certo non ha favorito microsoft (a me piace win rt ma 340€ per un suo tablet non li spenderei mai)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^