Leap Motion anche sui dispositivi mobile entro la fine del 2014

Leap Motion anche sui dispositivi mobile entro la fine del 2014

I tablet del prossimo anno potrebbero introdurre il supporto a gesture remote, senza entrare in contatto con lo stesso dispositivo. Michael Buckwald ha rivelato quali saranno le novità

di pubblicata il , alle 14:41 nel canale Tablet
 

Il CEO di Leap Motion, Michael Buckwald, ha rilasciato un'intervista in cui parla dei piani per il futuro della società. Sfruttando le tecnologie odierne è possibile inserire il sensore alla base delle gesture "aeree" anche su dispositivi di piccole dimensioni. Secondo Buckwald potremo vedere i primi tablet con sensori della società già nel terzo trimestre 2014.

Leap Motion, Free Form

Leap Motion è un sensore che permette di individuare fino a 10 dita e tracciarne il movimento nello spazio, analizzando tramite software gli spostamenti che vengono gestiti come se fossero gesture. La tecnologia sfrutta già un ecosistema perfettamente funzionante su PC, basato tuttavia solamente su 150 applicazioni: avevamo parlato di Free Form, ad esempio, poche settimane fa.

Al momento alcuni dispositivi riescono a percepire gesture remote che non prevedono il contatto fisico del dispositivo, sia con gli occhi che con le mani. Si tratta tuttavia di comandi particolarmente semplici che si limitano allo scroll della pagina e poco altro. I limiti principali sono dovuti alle tecnologie utilizzate, poco precise e affidabili per gestire incarichi più complessi.

In base a quanto riportato da Buckwald a TNW, la società è già riuscita ad abbattere i limiti fisici per l'inserimento del sensore all'interno di dispositivi di piccole dimensioni, come ad esempio i tablet. Fra i piani della società troviamo quello di vedere i primi tablet basati su Leap Motion nella seconda metà del 2014. La compagnia è attualmente in fase di ricerca di un partner commerciale che riesca a produrre fattivamente questi dispositivi.

"Stiamo cercando di ricreare un'esperienza tridimensionale su tablet. Ci sono alcune cose di cui stiamo discutendo con gli OEM in modo da riuscire ad utilizzare anche a distanza lo spazio tridimensionale fra l'utente e lo schermo", ha sostenuto Buckwald durante l'intervista presso TNW. "Immagina di collegare uno smartphone Android ad una TV che si trova nell'altra parte della stanza e utilizzare il televisore da lontano. Abbiamo iniziato con i PC ma vogliamo inserirci anche nei tablet, smartphone, smart TV, HMD (head mounted display) e - perché no - anche nelle automobili."

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
bancodeipugni11 Dicembre 2013, 15:35 #1
funziona anche con le dita dei piedi ?
peronedj11 Dicembre 2013, 16:40 #2
Ho comprato un leap motion al lancio, ma onestamente l'ho utilizzato solo il primo giorno ed ora è li sulla scrivania a prendere polvere. E' precisissimo e molto sensibile per carità, ma non ci vedo applicazioni valide per poterlo usare a lungo termine...

Approposito, è in vendita
guari11 Dicembre 2013, 16:42 #3
no ma se riesci a muovere la testa rapidamente, puoi usare quella come racchetta..
bancodeipugni11 Dicembre 2013, 20:32 #4
poi la cervicale la raccomandi

meglio i piedi: da sdraiati è molto comodo
soltanto_sergio11 Dicembre 2013, 22:56 #5
tipo il mio note3 che se abbassi lo sguardo lui scrolla in basso???? quante cose inutili. io credo che la vera rivoluzione sarebbe interazione vocale, tu parli lui capisce e fa quello che deve fare.
bancodeipugni11 Dicembre 2013, 23:07 #6
bohh quella è preistoria

e se non vuoi disturbare ?


basterebbe sfruttare l'ottica e gli occhialini 3d: clicchi e scrolli direttamente con i bulbi oculari
chichino8416 Dicembre 2013, 10:20 #7
Originariamente inviato da: bancodeipugni
basterebbe sfruttare l'ottica e gli occhialini 3d: clicchi e scrolli direttamente con i bulbi oculari

se ti va di provare la "comodità" di una cosa simile esiste questo
è un prgramma freeware studiato per disabili che sfrutta il movimento di testa ed occhi. io c'ho provato ed è stato abbastanza frustrante... con programmi creati ad hoc per esigenze di questo tipo (ad es. le title di win8! ) devo dire che rappresenta un valido aiuto per chi ha problemi di mobilità ma se speri di usarci comodamente dal divano il media player stai fresco!
bancodeipugni16 Dicembre 2013, 11:58 #8
è ancora indietro la tecnologia ma al momento infatti è proprio prodotta per questa tipologia di pubblico

chiaro che i costi non sono a buon mercato
anto_nio23 Dicembre 2013, 21:32 #9
Originariamente inviato da: peronedj
Ho comprato un leap motion al lancio, ma onestamente l'ho utilizzato solo il primo giorno ed ora è li sulla scrivania a prendere polvere. E' precisissimo e molto sensibile per carità, ma non ci vedo applicazioni valide per poterlo usare a lungo termine...

Approposito, è in vendita



Ciao scusami per caso vuoi venderlo?
anto_nio24 Dicembre 2013, 09:50 #10
ti ho inviato email.

Acquistato, transazione effettuata adesso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^