Kindle Fire e Touch, Amazon all'attacco del mercato puntando sul prezzo

Kindle Fire e Touch, Amazon all'attacco del mercato puntando sul prezzo

Presentati a New York, da parte di Amazon, due nuovi prodotti, ovvero Kindle Fire e Kindle Touch. Rispettivamente un mini-tablet e un nuovo e-book reader, i nuovi prodotti puntano su prezzi bassi e servizi

di pubblicata il , alle 11:19 nel canale Tablet
AmazonKindle
 

Jeff Brezos, CEO di Amazon, ha presentato a New York due nuovi prodotti destinati al mercato dei tablet PC e degli e-book reader, sfruttando ovviamente il ben consolidato nome Kindle. Stiamo parlando di Kindle Fire e Kindle Touch, che vanno ad arricchire il listino di periferiche hardware dell'azienda, sulla scia del gran successo dei modelli precedenti. Ricordiamo infatti che le versioni più recenti di Kindle, quelle pensate per la lettura di e-book, hanno fatto segnare vendite di milioni di pezzi, superiori a quelle dei tablet PC, iPad compreso.

La mossa di Amazon è quindi pensata sia per rafforzare la propria presenza nel settore e-book reader con il modello Kindle Touch, sia per lanciare una nuova proposta che spazia nel settore dei tablet PC, pur con una versione molto particolare che andremo a descrivere, che va sotto il nome di Kindle Fire.

Questo prodotto è un tablet PC vero e proprio: il display a colori e di tipo multitouch (completamente diverso, quindi, dagli E-ink degli altri Kindle), ha una diagonale da 7 pollici 1024x600 pixel, CPU dual core, 8GB di storage interno, porta USB, connettività WiFi e utilizza il sistema operativo Android in versione 2.3, fortemente personalizzata per il prodotto. Amazon, infatti, considera Kindle Fire solo una parte dell'intero ecosistema, fortemente supportato da servizi, cloud e non, che abbracciano l'intera sfera multimediale. Da segnalare lo spazio infinito messo a disposizione dall'azienda, come storage cloud, per ogni contenuto Amazon acquistato.

I servizi cloud prevedono libri, brani musicali, film e serie TV USA, a cui sarà possibile accedere o attraverso app dedicate, oppure con il nuovo browser Silk. Fra i dettagli emersi vi è quello che non sarà possibile installare ogni applicazione del mondo Android, ma esclusivamente quelle nell'app store Amazon. L'autonomia del Kindole Fire, essendo dotato di un display "tradizonale", non può competere certo con quelli dei dispositivi E-ink: Amazon parla di 8 ore per la lettura o 7 per i contenuti multimediali, avendo l'accortezza di spegnere il WiFi.

Il secondo modello presentato, Kindle Touch, è di fatto l'evoluzione touch dei Kindle destinati quasi esclusivamente alla lettura: ritroviamo quindi il pannello E-Ink, autonomia di due mesi (per un utilizzo di mezz'ora al giorno, con WiFi spento), pannello touch da 6 pollici 600x800 pixel.

I prezzi sono interessanti: Kindle Fire, che sarà in vendita dal 15 novembre (USA), sarà venduto a 199,00 Dollari USA, ovvero un bel po' meno dei tablet della concorrenza. Ovviamente siamo di fronte a un prodotto differente, privo di videocamere e sicuramente più spartano a livello hardware, ma che Amazon si dice convinta di poter piazzare in milioni di pezzi, forte dell'esperienza tipica del tablet PC a un prezzo mai visto fino ad oggi.

I Kindle tradizionali vantano invece un maggiore assortimento: Kindle Touch (dal 21 novembre in USA), con il solo WiFi, costerà 99,00 Dollari, che saliranno a 149,000 Dollari per la versione WiFi e 3G. Il motivo di una differenza di prezzo abbastanza sensibile è presto spiegata: la versione 3G integra una SIM  AT&T, in grado di fornire accesso gratuito ai servizi di Amazon in tutto il mondo. A margine dei due prodotti, da segnalare come il "vecchio" Kindle verrà venduto a 79,00 Dollari, una cifra davvero alla portata di tutti.

Amazon quindi si appresta a consolidare la propria leadership nel mercato e-book reader, tentando inoltre la strada tablet PC con un approccio diverso rispetto alla concorrenza. La scelta di un display da 7 pollici si presta a critiche e entusiasmi: se da una parte alcuni contenuti potranno risultare sacrificati, rispetto all'esperienza maturata su display più grandi, vi è da dire che Kindle Fire sta nella tasca interna della giacca. Non esiste una scelta giusta o sbagliata, in questi casi: saranno le esigenze del pubblico o le abitudini, nonché la curiosità, a spingere il mercato da una parte rispetto a quell'altra. A nostro parere, ci sarà spazio per tutti i differenti form factor, tanto è l'interesse per questa tipologia di dispositivi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

55 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
arch++29 Settembre 2011, 11:27 #1
Il kindle touch sara' mio appena al piu' presto
Markk11729 Settembre 2011, 11:39 #2
il touch mi sa che un pensierino per natale... in ogni caso amazon sta rilasciando ottimi prodotti adun prezzo veramente concorrenziale, vedi anche il fire!
afhaofhasofhaohfa29 Settembre 2011, 11:44 #3
Perfetto : appena consegnato il kindle 3 pagato 139 $
(IH)Patriota29 Settembre 2011, 11:48 #4
Originariamente inviato da: egx11
Perfetto : appena consegnato il kindle 3 pagato 139 $


Sono mesi che si sapeva che amazon avrebbe sfornato nuovi tablet con prezzo concorrenziale, da 2/3 settimane si sapeva anche che sarebbe avvenuto tra fine settembre e inizio ottobre.

Prova con il diritto di recesso anche se di certo tutto si puo' dire meno che questa di Amazon non sia stata una mossa a sorpresa totalmente inaspettata.

Tornando IT

Credo che Amazon con questi prezzi aggressivi e senza la volontà di rosicchiare per forza utenti ad iPad possa trovare un mercato molto florido, con prezzi cosi' qualche compromesso HW si puo' accettare tranquillamente.
afhaofhasofhaohfa29 Settembre 2011, 11:55 #5
Prima di tutto si sapeva solo dei tablet e non dei reader. Poi vorrei fare alcune precisazioni sui prezzi indicati nell'articolo: quello a 79 $ è un nuovo modello (senza tastiera) e il prezzo è quello per la versione con la pubblicità. Stessa cosa per il kindle 3: ora è a 99 $ versione con gli sponsor e a 139 $ versione senza. Almeno questo è ciò che si evince dal sito amazon.com, quindi in realtà il prezzo del kindle 3 con tastiera non è diminuito. , @ Patriota non mi pare di essere andato OT in quanto i prezzi sono parte integrante della notizia
emanuele8329 Settembre 2011, 11:58 #6
Originariamente inviato da: (IH)Patriota
Credo che Amazon con questi prezzi aggressivi e senza la volontà di rosicchiare per forza utenti ad iPad possa trovare un mercato molto florido, con prezzi cosi' qualche compromesso HW si puo' accettare tranquillamente.


si, è vero, ma con solo quegli 8 giga e nessuno slot di espansione o compri su amazon o non puoi sfruttarlo. in ogni caso un limite secondo me è la sola connessione wifi. certo a 199$.. ma quel coso non fa tanto di più della mia vecchia psp che uso come ebook reader

lo schermo piu grosso ed il touch ma senza 3g non si naviga con quel coso.
ghiltanas29 Settembre 2011, 12:05 #7
kindle touch a 99$ mio al lancio
Washakie29 Settembre 2011, 12:24 #8
Nessuno commenta sul fatto che è stato presentato ieri, è disponibile alla PRE vendita, ma viene consegnato tra 2 MESI!!!
Tasslehoff29 Settembre 2011, 12:40 #9
Originariamente inviato da: emanuele83
si, è vero, ma con solo quegli 8 giga e nessuno slot di espansione o compri su amazon o non puoi sfruttarlo. in ogni caso un limite secondo me è la sola connessione wifi. certo a 199$.. ma quel coso non fa tanto di più della mia vecchia psp che uso come ebook reader

lo schermo piu grosso ed il touch ma senza 3g non si naviga con quel coso.
Io credo che tu abbia frainteso.
Kindle Fire non è un device che deve fare tutto, è un device che deve fare da tramite per veicolare i contenuti di Amazon, e in questo imho sarà spettacolare.

Ragazzi rendiamoci conto che il paradigma secondo cui i tablet avrebbero sostituito il pc ha fallito, io lo ripeto da quando uscì il primo iPad e lo ripeto ancora oggi.
La rete è piena di gente che si è lanciata su questi oggetti pensando di pensionare il notebook e bollando come retrogradi quelli che dicevano che non sarebbe stato possibile, e ora il 99% di costoro è tornato con la coda tra le gambe al pc, laptop o netbook che sia.
Il caso di Alessio Di Domizio su Appuntidigitali è emblematico in tal senso, e ricalca quanto sperimentato da tantissime altre persone.

Amazon imho ha fatto una mossa geniale e avrà successo garantito, ha colpito Apple proprio al suo tallone d'achille, i costi!
Applicazioni e apertura del device? Amazon ha capito bene che queste cose sono ininfluenti con device del genere, non deve sostituire il pc (aperto e personalizzabile per definizione), deve permettere ai suoi clienti di fruire dei contenuti, e solo Amazon e Apple hanno attualmente una piattaforma per veicolarli (iTunes da una parte e Amazon.com dall'altra).

Si è visto con il Kindle, blindatissimo, usa un formato ebook proprietario, i pdf si vedono da schifo, la conversione di pdf è spesso un bagno di sangue, aggiramenti pochi, barbatrucchi nisba... eppure ha venduto UN BOTTO!
E più che questo ha permesso di vendere un botto di ebook sul sito Amazon, e il tutto senza dover subire i mille disagi degli altri sistemi di distribuzione di ebook che hanno fatto impazzire gli altri utenti che hanno scelto differenti ebook reader (vedi i casini dei vari DRM, Adobe &C).

Le premesse perchè questo si ripeta con altri tipi di contenuti ci sono tutte, device blindato (Android, ma blindatissimo Apple-style) e ampia disponibilità di contenuti per un device dal costo accessibile.

E poi ragazzi c'è Amazon Silk, tutti a concentrarsi sui device ma la vera grossa novità è questa!
E' qui che Amazon gira il coltello nella piaga, anche oggi navigare siti grossi, pesanti, complessi con iPad2 è una piaga, è pesante!
Questo sistema (che a me ricorda abbastanza Opera Mobile) cambierà un sacco di cose, con una differenza però: Amazon ha l'infrastruttura per farlo (EC2), Apple no
polkaris29 Settembre 2011, 12:42 #10
Una verità mi sembra lampante, anche se non enfatizzata nell'articolo. Amazon ha una infrastruttura cloud che funziona e un prodotto end-user che costa meno della metà di un iPad ed è allo stesso modo chiuso (anche se basato su android) e centrato sull'utente e sui contenuti...secondo me la guerra degli iPad sta cominciando ora e Apple sta cominciando a tremare ...E' vero che l'iPad ha un hardware e un iOS bellissimo, però la differenza di prezzo è davvero significativa...

E' interessante questo video:

http://www.youtube.com/watch?v=_u7F...player_embedded

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^