Intel mostra il primo tablet Android con architettura a 64-bit

Intel mostra il primo tablet Android con architettura a 64-bit

Intel ha mostrato un tablet Android funzionante con Intel Atom a 64-bit che, secondo la società, porterà vantaggi prestazionali non indifferenti

di Nino Grasso pubblicata il , alle 08:27 nel canale Tablet
IntelAndroidAtom
 

L'introduzione di una CPU a 64-bit su iPhone 5S (e conseguentemente su iPad e iPad mini) ha scosso il mercato mobile: molti produttori di SoC, come Qualcomm e Samsung, hanno mostrato particolare interesse riguardo alle nuove architetture ARM basate sul supporto di istruzioni a 64-bit e Intel, dall'alto della sua esperienza nel settore desktop, ha mostrato il primo tablet Android funzionantea 64-bit con processore Atom basato su architettura Silvermont, la prima nella famiglia ad essere di tipo out-of-order.

Secondo il produttore americano, le funzionalità a 64-bit della nuova architettura porteranno grossi vantaggi prestazionali nel mondo mobile, ma non è questo l'unico obiettivo della società: "Quello che stiamo facendo con la nostra roadmap è rendere i nostri SoC più competitivi dal punto di vista del prezzo, ma non solo", ha dichiarato Brian Krzanich, CEO di Intel, durante l'incontro della società con gli investitori in cui è stato mostrato il tablet, come riportato da Xbit.

Intel Atom Silverman, 64-bit

"Quello che vogliamo realmente fare è portare nel settore dei tablet le stesse innovazioni e possibilità di personalizzazione che siamo in grado di realizzare nel mondo PC", ha continuato il dirigente del colosso americano. Uno dei punti chiave nel compito di differenziare le proposte è proprio la presenza delle istruzioni a 64-bit nell'architettura Silvermont dei nuovi Intel Atom, che permettono da sole un miglioramento prestazionale del 40% su applicativi come Adobe Photoshop, a detta della società.

"Entro le prossime vacanze natalizie sarà possibile vedere tablet con tecnologia Intel a prezzi che partiranno da meno di 100$, ed arriveranno sino a 350/400$", ha poi continuato Krzanich, mostrando come l'obiettivo prioritario sia stato quello di ridurre al minimo i costi di produzione dell'architettura hardware interna che ha reso disponibile ai produttori terzi con Bay Trail (chip a 64-bit, ma che al momento integrato su dispositivi dotati di software a 32-bit), a fronte di performance che appaiono senza dubbio superiori rispetto alle proposte concorrenti, stando alle slide della stessa Intel.

Intel Atom Silverman, 64-bit

Riguardo a Silvermont, bisognerà vedere come si disporrà la nuova tecnologia sul fronte dei consumi rispetto alla concorrenza, e come riuscirà a competere in questo ambito con le controproposte storicamente più efficienti basate su architettura ARM. Silvermont dovrebbe essere disponibile nei primi mesi del 2014, ed avere un TDP fra i 4.5 e i 7.5W per quanto riguarda i dispositivi mobile.

L'obiettivo di Intel divulgato alla riunione con gli investitori è quello di vendere ben 40 milioni di tablet basati su tecnologia proprietaria su scala globale, ben quattro volte i volumi generati adesso dai dispositivi mobile Intel Inside.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

21 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Portocala26 Novembre 2013, 09:20 #1
Non hanno mostrato interesse bensi sono stati "forzati" a proporre delle alternative se no la gente "Ooh ma tu ce l'hai a 64bit?"
AceGranger26 Novembre 2013, 09:32 #2
Originariamente inviato da: Portocala
Non hanno mostrato interesse bensi sono stati "forzati" a proporre delle alternative se no la gente "Ooh ma tu ce l'hai a 64bit?"


l'architettura base dell'atom Atom è stata sviluppata per essere utilizzata ovunque, dal mobile, ai desktop, passando dai nas e arrivando ai nuovi Atom per server; con o senza i concorrenti, il nuovo Atom sarebbe stato comunque a 64 bit; svilupparne 2 versioni sarebbe stato solo uno spreco di soldi.
paolox8626 Novembre 2013, 10:08 #3
Tutti a criticare Apple sulla scelta insensata dei 64 bit e poi tutti a seguire la mossa...
mauriziofa26 Novembre 2013, 10:10 #4
Puro esercizio di stile, inutile dire "abbiamo i 64 bit" se poi presenteranno il primo atom con modem 3g integrato nel tardo 2014 quando arm sono anni che lo ha integrato. E, altra domanda che mi viene in mente, se già ora non si ha la certezza che a parità di prestazioni i consumi sono inferiori, quando aggiungeranno il modem 3g cosa succederà?
coschizza26 Novembre 2013, 10:18 #5
Originariamente inviato da: mauriziofa
Puro esercizio di stile, inutile dire "abbiamo i 64 bit" se poi presenteranno il primo atom con modem 3g integrato nel tardo 2014 quando arm sono anni che lo ha integrato. E, altra domanda che mi viene in mente, se già ora non si ha la certezza che a parità di prestazioni i consumi sono inferiori, quando aggiungeranno il modem 3g cosa succederà?


nessun atom ha mai avuto o avrà a breve il modulo 3g integrato tutti usano dei chip separati per la parte digitale e quella analogica messi nel soc. Quindi intel sara la prima ad avere questo modulo integrato direttamente nel die della cpu (come fu presentato per la prima volta nel 2011 all' idf con anche una dimostrazione di un prototipo funzionante)
Aggiungere il modulo 3g nella cpu significa dimnuire sensibilmente i consumi generali perche intel a quel punto puo costruire anche quel modulo con la litografia della cpu che è molto piu avanzata di quella usata per i chip separati del modem esterno.

Ancor piu interessante è che con quel progetto intel ha digitalizzato (unica al mondo ad averlo fatto e mostrato in pratica) gran parte dei moduli analogici del modem quindi alla fine gran parte dei componente analogici sono diventati digitali lasciando fuori solo le parti che per vari motivi non sono modificabili come l'antenna esterna.
JackZR26 Novembre 2013, 10:40 #6
I 64 bit sono inutili se non ci sono gli applicativi che li sfruttano e per questo credo dovremo aspettare un po'.
marconi.g26 Novembre 2013, 10:43 #7

Suicidio, signori, suicidio

Sano troppo negativo?
Intel è in ritardo. Per Natale non si vedrà nulla a quasi. Del resto loro stessi dicono che Silvermont dovrebbe essere disponibile nei primi mesi del 2014.

@ Coschizza
Forse volevi dire "nessun ARM"?

Ma quanto tempo ci vuole ad intel per itegrare un modem nei suoi processori? Ed a Microsoft per supportare le telefonate in Windows?
(parlo del Windows vero, non del "phone"
Se aspettano ancora un pochino il (loro) suicidio sarà completo.
pabloski26 Novembre 2013, 11:25 #8
Originariamente inviato da: JackZR
I 64 bit sono inutili se non ci sono gli applicativi che li sfruttano e per questo credo dovremo aspettare un po'.


Le app android sono compilate in bytecode e vengono convertite in codice nativo in fase d'installazione. Ciò permette di sfruttare le istruzioni e i modi d'indirizzamento a 64 bit.

Sono gli OS che usano codice nativo ad avere problemi di porting delle applicazioni.
coschizza26 Novembre 2013, 11:36 #9
Originariamente inviato da: marconi.g
@ Coschizza
Forse volevi dire "nessun ARM"?

Ma quanto tempo ci vuole ad intel .


si, scusa
demon7726 Novembre 2013, 12:08 #10
Originariamente inviato da: paolox86
Tutti a criticare Apple sulla scelta insensata dei 64 bit e poi tutti a seguire la mossa...


si certo tralasciando giusto qella tonnellata di aspetti pratici che rendono la storia totalmente diversa.

-PRIMO: i 64 bit su processori da smartphone servono oggettivamente a poco o nulla, soprattutto ora.. ma saranno tuttavia indispensabili per le future soluzioni che avranno quattro o più gb di ram.

-SECONDO: il marketing ha regole ferree che da anni infinocchiamo milioni di persone, se così non fosse Apple manco esisterebbe. E quindi gridare ai quattro venti "io c'ho i sessantaquattro bit" fa abboccare una sacco di volponi.. lo ha già fatto anni fa AMD con enorme successo.. poi DI FATTO i 64bit sono diventati davvero utili due generazioni dopo.

-TERZO: un ATOM non va solo nei tablet ma in molti altri oggetti.. addirittura su server, è indispensabilie che sia a 64bit.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^