In costante aumento gli acquisti di App per sistemi tablet

In costante aumento gli acquisti di App per sistemi tablet

Se al momento attuale le vendite di app per smartphone sono pari al doppio di quelle per tablet in controvalore, nel corso dei prossimi anni assisteremo ad un sorpasso con una forte crescita del mercato nel complesso

di pubblicata il , alle 09:21 nel canale Tablet
 

La maggior parte del fatturato generato dalla vendita di applicazioni per dispositivi mobile è al momento attuale proveniente dagli smartphone, con una quota stimata in ben 16,4 miliardi di dollari per l'anno in corso.

Le vendite di app in sistemi tablet dovrebbero incidere per circa 8,8 miliardi di dollari, pari quindi alla metà di quelle rivolte agli smartphone, ma questa dinamica è destinata a cambiare in tempi rapidi stando a quanto indicato da ABI Research nella propria più recente analisi.

Nel corso dei prossimi anni, infatti, vedremo un costante incremento degli acquisti di App per sistemi tablet; per il 2017 si prevede un pareggio tra le due tipologie di piattaforme in questa metrica, con il sorpasso atteso per l'anno seguente. Interessante anche segnalare come nel complesso il mercato crescerà a ritmo sostenuto, arrivando a toccare un controvalore di 92 miliardi di dollari per le vendite di App mobile.

Preso il totale di circa 25 miliardi di dollari di vendite di applicazioni per i dispositivi mobile nel loro complesso attese per il 2013, segnaliamo come circa il 65% sia riconducibile a soluzioni basate su sistema operativo iOS, con Google Android che incide per circa il 27% del totale. La quota restante è divisa tra gli altri sistemi operativi, BlackBerry e Windows in testa.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

0 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^