Ecco com'è Surface 2 Pro all'interno, ordinato ma un'agonia da riparare

Ecco com'è Surface 2 Pro all'interno, ordinato ma un'agonia da riparare

iFixit ha provveduto a smontare pezzo per pezzo il nuovo Surface 2 Pro e ne ha mostrato le componentistiche interne, rivelando che i lavori di riparazione non saranno facili

di pubblicata il , alle 10:01 nel canale Tablet
SurfaceMicrosoft
 

iFixit come di consueto ci ha offerto una nuova disamina sulle componentistiche interne dell'ennesimo prodotto. Questa volta passa sotto "i raggi X" il nuovo Surface 2 Pro di Microsoft, l'interessante tablet basato su architettura x86 proprietario del colosso di Redmond.

Microsoft Surface 2 Pro teardown

All'interno di una scocca essenzialmente identica a quella del predecessore, con un pannello da 10,6" FullHD, Surface 2 Pro annovera un processore Intel Core i5 con architettura Haswell, 4 o 8GB di RAM in base allo storage interno, due fotocamere a 720p, una porta USB 3.0, mini DisplayPort e lettore di schede microSDXC.

La procedura di smontaggio è quella tipica di un tablet, tramite la quale viene scollato il display attraverso una pistola termica e che, una volta rimosso, dà il via libera alla componentistica interna. Per sganciare completamente il display vanno rimossi con cautela quattro cavetti particolarmente delicati. A differenza di altri tablet, soprattutto quelli con processore ARM, la scheda logica copre tutta la superficie del tablet, lasciando la batteria nella parte sottostante, ancora coperta dopo aver rimosso il display.

Microsoft Surface 2 Pro teardown

Per accedere alla batteria, iFixit scopre che serve rimuovere ben 52 viti di 3 tipologie e dimensioni diverse. Il sistema di raffreddamento resta il medesimo della passata generazione ma agisce meno frequentemente visto il minor consumo energetico permesso dai nuovi chip Intel. Per quanto riguarda lo storage, Microsoft abbandona la combinazione Micron/Marvell affidandosi alla sola SK Hynix, nella versione da 128GB testata: il modello è nello specifico l'HFS128G3AMNB, con controller mSATA 6.0Gbps.

Sotto la scheda logica troviamo la batteria, incollata alla scocca posteriore. Viene costruita da LG Chem ed è da 42Wh, gestita da un controller di Texas Instruments. Per finire, iFixit dà un voto di 1 su 10 come semplicità nella riparazione al nuovo Microsoft Surface 2 Pro.

Microsoft Surface 2 Pro teardown

La votazione estremamente negativa è dovuta a molteplici aspetti: all'interno del tablet ci sono 90 viti, mentre il display risulta estremamente difficile da riparare e da rimuovere a causa del metodo di assemblaggio utilizzato con vetro fuso. Parecchi collanti sono stati utilizzati all'interno del tablet, come ad esempio per quanto riguarda la batteria e lo stesso display, in questo modo è difficile garantire riparazioni senza effetti direttamente visibili.

Inoltre, non c'è spazio per errori durante la delicata procedura di disassemblaggio: basta un piccolo movimento, infatti, per spezzare irreparabilmente i delicati cavetti in gomma presenti in quantità all'interno del dispositivo.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

13 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
gomax24 Ottobre 2013, 10:09 #1
Praticamente finita la garanzia diventa usa&getta
Comunque è una caratteristica comune fra i tablet...

Ciao
demon7724 Ottobre 2013, 10:13 #2
Brutta cosa.
Ovviamente mi rendo conto che è oggettivamente complesso realizzare un oggetto così "denso" di tecnologia che deve essere al contempo compattisimo e esteticamente bello.. ma almeno la colla sullo schermo potevano risparmiarsela.
devilred24 Ottobre 2013, 10:53 #3
Originariamente inviato da: demon77
Brutta cosa.
Ovviamente mi rendo conto che è oggettivamente complesso realizzare un oggetto così "denso" di tecnologia che deve essere al contempo compattisimo e esteticamente bello.. ma almeno la colla sullo schermo potevano risparmiarsela.


certo! perche' i monitor degli smartphone sono avvitati, la colla e' la cosa migliore, io ci ho messo meno di 15 minuti per cambiare monitor a un galaxy s2. la colla oltre a tenerlo fermo lo impermeabilizza anche, niente acqua niente polvere. al contrario tutti i monitor incastrati nella plastica tendono a far entrare la polvere.
san80d24 Ottobre 2013, 11:14 #4
guardavo la recensione di ifixit ed e' davvero ostico metterci mano
fegiz8824 Ottobre 2013, 11:31 #5
io sempre
e moltiplico anche pani e pesci
threnino24 Ottobre 2013, 12:01 #6
Forse è anche il caso di tenere in considerazione la capacità di assorbire urti rispetto ad una vite.
Essendo oggetti fatti per la mobilità, soggetti a intemperie e urti più o meno gravi, molto meglio la colla!
Tanto le riparazioni/sostituzioni verrebbero comunque eseguite dall'assistenza, quindi affari loro. Non stiamo parlando di pc desktop con il case.
gomax24 Ottobre 2013, 12:15 #7
Originariamente inviato da: Antonio23
eh già, perché il mondo è pieno di utente che una volta finita la garanzia se lo riparano da solo...


Prima di sentenziare rileggi bene. Infatti non ho mai parlato di "faidate". Un eventuale intervento di riparazione fuori garanzia è rischioso, laborioso e costoso anche per un eventuale servizio di assistenza. Quindi qualsiasi eventuale riparazione sarà talmente dispendiosa che non ne varrà la pena e sarà più conveniente puntare sul nuovo.Tutto qui.

Ciao
gomax24 Ottobre 2013, 12:38 #8
Originariamente inviato da: Antonio23
ma dove sta scritto che per l'assistenza l'intervento e' rischioso e laborioso? ifixit da giudizi su quanto un prodotto sia riparabile FAI DA TE...


Non sta scritto da nessuna parte, ma è logico che neanche l'assistenza (ufficiale e non) ha la bacchetta magica, dovranno pur perdere il loro tempo e usare strumenti adatti per scollare smontare etc... e fuori garanzia si traduce in molti €, spesso troppi perchè ne valga la pena. Poi ovvio che aprire un tablet con il fai da te significa buttarlo fra i rottami dopo 5 minuti

Ciao
marchigiano24 Ottobre 2013, 14:16 #9
Originariamente inviato da: Antonio23
ma dove sta scritto che per l'assistenza l'intervento e' rischioso e laborioso?


sta scritto nella news
mirkonorroz24 Ottobre 2013, 18:49 #10
Bisognera' allargare il posto all'Inferno
[SIZE="1"](che e' gia' prenotato da chi gioca a fifa e pes, ma questa e' un'altra storia...)[/SIZE]

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^