Ancora tiepida l'accoglienza per Tegra 4, in attesa del Mobile World Congress

Ancora tiepida l'accoglienza per Tegra 4, in attesa del Mobile World Congress

Annunciate a inizio Gennaio al CES, le soluzioni Tegra 4 sono attese in varie proposte tablet nel corso dell'anno. Al momento attuale, tuttavia, la sola Toshiba si è mossa con un annuncio a riguardo

di pubblicata il , alle 09:31 nel canale Tablet
ToshibaTegraNVIDIA
 

Uno dei principali annunci del Consumer Electronic Show di Las Vegas è stato quello delle soluzioni SoC NVIDIA Tegra 4, nome commerciale dell'architettura che l'azienda americana propone ai propri partner produttori di soluzioni tablet e smartphone.

Dopo l'annuncio tecnologico del CES 2013 ci attendiamo le presentazioni delle prime soluzioni che adotteranno questo chip. Il Mobile World Congress, evento che si terrà a Barcellona alla fine del mese di Febbraio, dovrebbe rappresentare la cornice ideale per permettere ai partner di mostrare i propri design Tegra 4, ma stando ai dati attuali sembra che potrebbero essere poche le aziende che adotteranno almeno inizialmente questa soluzione.

Digitimes segnala, con questa notizia, come la sola Toshiba abbia confermato l'intenzione di proporre un proprio tablet basato su questa piattaforma. Acer e Asustek, entrambe molto attente allo sviluppo del mercato tablet, sembrano voler attendere prima di proporre sistemi Tegra 4. Alla base anche la volontà di spingersi sempre più verso sistemi con display da 7 pollici di diagonale, proposti a prezzi particolarmente aggressivi.

Nel corso del 2013 assisteremo, tanto in Italia come nel resto del mondo, ad una rapida diffusione di soluzioni tablet grazie ad una continua diminuzione dei prezzi e alla disponibilità di modelli per il segmento entry level del mercato. Di questa dinamica beneficiano produttori asiatici quali ad esempio MediaTek, i cui SoC sono stati adottati in alcune delle più recenti proposte da 7 pollici annunciate proprio al CES grazie al buon connubio tra prestazioni velocistiche e costo contenuto.

La domanda di tablet da 10 e 7 pollici di diagonale sta spingendo ad una rapida evoluzione tecnologica tutti i produttori di System on a Chip, con Qualcomm a rivestire un ruolo sempre più importante sia in termini tecnologici sia di volumi produttivi. Con la famiglia di soluzione Tegra NVIDIA propone SoC particolarmente interessanti ma la competizione rimane molto serrata e difficile per chiunque ottenere accordi significativi di fornitura con i produttori di tablet.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

11 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AleLinuxBSD02 Febbraio 2013, 10:14 #1
Ho letto di progetti di soluzioni in abbinamenti Arm Cortex A15 + Tegra 4 ma il problema è che parliamo di soluzioni che andranno a costare diverse centinaia di euro, per cui non c'è da stupirsi che i diversi produttori non siano particolarmente ansiosi di legarsi con una soluzione, considerando che poi i margini di guadagno sarebbero risicati.
La diffusione di tablet con schermi fino a 7 pollici è data sia dalla loro maggiore portabilità ma anche dal loro minore costo (a parità di tecnologia).
Se i produttori vorranno seguire la stessa strada impiegata per i netbook, andando a praticare prezzi troppo alti, le previsioni di diffusioni di queste soluzioni dovranno essere riviste verso il ribasso.
Bivvoz02 Febbraio 2013, 10:38 #2
Secondo me piano piano il boom degli smartphone da 7-10" sta rallentando.
Ormai sono uscito gli smart pc, tablet che fanno più di uno smartphone.
La cosa non ha ancora coinvolto molto l'utente finale, ma forse i produttori stanno cercando di prevedere la cosa.

Forse non considerano il mondo ARM ancora all'altezza del mondo x86 come programmi disponibili ora che c'è Windows 8 che per tablet è buono.
Secondo me prima o poi anche Apple proporrà qualcosa di simile, un tablet con x86 e macos, una sorta di mba senza tastiera e schermo touch.
AleLinuxBSD02 Febbraio 2013, 11:04 #3
Mah, non sono convinto che windows 8 abbia la possibilità di prendere quote significative di mercato, per diversi motivi come:
- risorse di sistema, che richiede l'impiego in piattaforme più costose
- costi di licenza (che nel caso di android o in un prossimo futuro linux, non sono presenti) e che chiaramente inciderebbero sui margini di guadagno dei produttori
Al livello di programmi disponibili per piattaforma Arm rispetto ad x86 il discorso su sistemi mobili è meno problematico rispetto ai sistemi desktop perché hanno una potenza di calcolo inferiore di conseguenza, come è stato dimostrato ampiamente nei notebook, usare gli stessi applicativi, semplicemente perché esistono, non permetterebbe esperienze entusiasmanti.
Certo con le nuove uscite, mi riferisco al processore Arm Cortex 15 e futuri, le prestazioni saranno sufficientemente robuste pure da questo punto di vista, e dato che dal kernel 3.8 di Linux il supporto alla piattaforma Arm sarà molto più completo, e gli applicativi sono già disponibili, mi aspetto ed auguro tante belle cose ...
Per il resto non mi aspetto che i produttori di soluzioni desktop facciano concorrenza interna, per cui le soluzioni sono due:
sparare prezzi assurdi, cavalcando la novità;
castrare, in ogni modo possibile ed immaginabile, le soluzioni mobili, in modo da venderle come qualcosa da aggiungere e non sostitutiva di un desktop di tipo office.
Per il momento Arm ha successo non soltanto per una questione di autonomia nei consumi nei dispositivi mobili ma anche perché non ha presenza in ambito desktop.
Lithios02 Febbraio 2013, 11:06 #4
E' davvero triste vedere come questa soluzione non venga ancora adottata in massa. Le potenzialità ci sono tutte, e anche la recente recensione letta lo ha dimostrato.

E' possibile che costi troppo per i produttori i quali temono di avere dispositivi dai prezzi fuori mercato?
AleLinuxBSD02 Febbraio 2013, 11:40 #5
Ti posso dire che il reference design per i nuovi processori Arm Cortex A15 costa più del doppio rispetto alle soluzioni precedenti. (1)
Dato che Tegra 4 costerà più del processore, i conti sono presto fatti.

(1) Tra le varie segnalazioni che ho indicato nel topic linux news esista qualcosa pure relativamente a soluzioni basate su Arm Cortex A15.
lonewo|_f02 Febbraio 2013, 15:18 #6
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Ti posso dire che il reference design per i nuovi processori Arm Cortex A15 costa più del doppio rispetto alle soluzioni precedenti. (1)
Dato che Tegra 4 costerà più del processore, i conti sono presto fatti.

(1) Tra le varie segnalazioni che ho indicato nel topic linux news esista qualcosa pure relativamente a soluzioni basate su Arm Cortex A15.


sbaglio o ARM vende il reference design facendosi pagare a seconda del numero di cores costruiti?
se fosse vero avendo il tegra 4 solo 2 cores contro i 4 del tegra 3 la cosa non sarebbe poi male...
Bivvoz02 Febbraio 2013, 17:40 #7
Originariamente inviato da: AleLinuxBSD
Mah, non sono convinto che windows 8 abbia la possibilità di prendere quote significative di mercato, per diversi motivi come:
- risorse di sistema, che richiede l'impiego in piattaforme più costose
- costi di licenza (che nel caso di android o in un prossimo futuro linux, non sono presenti) e che chiaramente inciderebbero sui margini di guadagno dei produttori
Al livello di programmi disponibili per piattaforma Arm rispetto ad x86 il discorso su sistemi mobili è meno problematico rispetto ai sistemi desktop perché hanno una potenza di calcolo inferiore di conseguenza, come è stato dimostrato ampiamente nei notebook, usare gli stessi applicativi, semplicemente perché esistono, non permetterebbe esperienze entusiasmanti.
Certo con le nuove uscite, mi riferisco al processore Arm Cortex 15 e futuri, le prestazioni saranno sufficientemente robuste pure da questo punto di vista, e dato che dal kernel 3.8 di Linux il supporto alla piattaforma Arm sarà molto più completo, e gli applicativi sono già disponibili, mi aspetto ed auguro tante belle cose ...
Per il resto non mi aspetto che i produttori di soluzioni desktop facciano concorrenza interna, per cui le soluzioni sono due:
sparare prezzi assurdi, cavalcando la novità;
castrare, in ogni modo possibile ed immaginabile, le soluzioni mobili, in modo da venderle come qualcosa da aggiungere e non sostitutiva di un desktop di tipo office.
Per il momento Arm ha successo non soltanto per una questione di autonomia nei consumi nei dispositivi mobili ma anche perché non ha presenza in ambito desktop.


Guarda che le piattaforme x86 rispetto a quelle ARM non sono più costose a parità di prestazioni, vedi quelle con il nuovo atom z2760 o almeno di listino sono più costose ma a prezzo di mercato sono simili.
Hanno inoltre potenza sufficiente per far girare tutti gli applicativi x86, restano fuori solo i giochi (intesti come i veri giochi) e applicativi pesanti di grafica e simili.
È vero quello che dici delle licenze, ma anche android ha un costo, devono personalizzarlo e seguire gli aggiornamenti e varie cose, sono comunque costi.
Anche i consumi sono allineati con le soluzione x86.

Sulla concorrenza interna con i desktop effettivamente non ci avevo pensato.
Ma quali desktop?
Le vendite dei desktop sono sempre meno, prima mangiate dai notebook adesso i tablet si stanno mangiando pure le vendite dei notebook.
Non so se preferiranno cercare di preservare il vecchio mercato o puntare sul nuovo... io punterei sul nuovo.
LMCH03 Febbraio 2013, 11:05 #8
Originariamente inviato da: Lithios
E' davvero triste vedere come questa soluzione non venga ancora adottata in massa. Le potenzialità ci sono tutte, e anche la recente recensione letta lo ha dimostrato.


Tra Tegra 3 "Kal El" e Tegra 4 "Wayne" le differenze principali sono:
- frequenza di clock massima delle cpu piu elevata (1.9GHz contro 1.6GHz)
- 4 core A15 + companion invece di 4 core A9 + companion
- GPU con 72 core invece di 12
- supporto di LPDDR3
- prodotto in tecnologia a 28nm invece di 40nm

E' più potente, ma il grosso della differenza lo fa la GPU
(il "6 volte più potente di Tegra 3" sta principalmente li)
mentre a livello di CPU la differenza si nota solo nei benchmark.

Probabilmente è da li che scaturisce lo scarso entusiasmo, nel senso che ci staranno lavorando ma non c'è il salto che c'è stato da Tegra 2 a Tegra 3
(raddoppio dei core ARM e GPU 3 volte più potente)
che si vedeva in modo evidente sia sul lato CPU che GPU.

Probabilmente sarà invece con "Stark" (il Tegra 6 basato su architettura ARMv8 a 64bit) che ci sarà il prossimo momento "wow", perchè a quel punto si supererà la barriera dei 4GByte di ram indirizzabili linearmente e ci saranno nuove opportunità su "cosa far fare alla GPU" (attualmente limitate dalla quantita massima di memoria e dal singolo canale di ram).
Bellinusahum03 Febbraio 2013, 14:52 #9
edit
CrapaDiLegno04 Febbraio 2013, 14:46 #10
@LMCH
- aggiungi che il Tegra4 ha finalmente un doppio controller di memoria che permette di non avere più i colli di bottiglia cha aveva il Tegra3 (che non scalava benissimo quando tutti i core erano in uso).

Comunque la differenza di prestazioni c'è eccome: sono le differenze che ci sono tra un A9 e un A15. E non sono poche.

La questione vera è che questi A15 consumano di più degli A9, e 4 sono davvero tanti, anche se danno molta potenza. Potenza che per esempio su uno smartphone non sono per niente giustificati se poi serve avere una batteria immensa o una autonomia ridotta.
Non sappiamo quanto costi il nuovo SoC di nvidia né esattamente come si pone rispetto all'avversario (che poi è uno solo, Qualcomm). Probabilmente il costo per sostenere la potenza del Tegra4 non è conveniente. Un po' quello che si è sempre detto: fare un SoC super extra mega potente non è difficile ma poi non riesci a venderlo. Solo Apple se lo può permettere per via del fatto che fa i SoC come serve loro al transistor e ha margini così alti che può permettersi qualche lusso pur di dimostrare di essere la n.1

Inoltre, come è stato evidenziato nell'articolo, il mercato si è orientato verso le soluzioni da 7" economiche. Con uno schermo da 7" un Tegra3 è già fin troppo, un Tegra4 sarebbe un problema ulteriore per costi e consumi.

Ricordo che nvidia ha intenzione di realizzare un Tegra3 a 28nm con modem LTE integrato, quindi potrebbe essere che è con quello che cercherà di prendere posto in questo mercato "low cost".
Il Tegra4 è un signor SoC (con pure USB3 e controller Sata integrato) e non è chiaro quale sia il suo posto nel mondo mobile. Forse nvidia è un po' avanti rispetto al mercato e pensa che siano già pronti per netbook basati su SoC ARM.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^