Yamaha CRW-F1

Yamaha CRW-F1

Presentato il nuovo masterizzatore CRW-F1 di Yamaha, le cui novità non sono limitate alle sole prestazioni.

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 15:56 nel canale Storage
 
Come comunicatoci in occasione del Cebit 2002 in modo ufficioso, è finalmente arrivato l'annuncio dell'imminente uscita del masterizzatore Yamaha CRW-F1, dotato di caratteristiche che potremmo definire rivoluzionarie.



Yamaha CRW-F1


Iniziamo con le sigle che definiscono le velocità di scrittura: 44X, 24X e 48X. Già, siamo di fronte ad un masterizzatore 44X, ma ottenuta in modalità Full CAV, novità assoluta per un masterizzatore dotato di velocità così elevata. La modalità P-CAV permette il raggiungimento graduale della velocità massima, partendo da un valore inferiore: ebbene; con la modalità Full CAV sarà possibile scrivere in ogni zona del disco a 44X. La novità è decisamente importante, soprattutto alla luce dei recenti cambiamenti che molte case hanno apportato ai propri prodotti per seguire la strada di Yamaha, da sempre contraria all'utilizzo della modalità Z-CLV.

Le novità non finiscono qui però: il masterizzatore è in grado di scrivere alla velocità di 24X i CD-RW, contro i 12X massimo dell'attuale concorrenza, ovviamente anche sfruttando lo standard Mount Rainer.

Il masterizzatore è dotato, come il predecessore CRW3200E, del sistema Audio Master, il cui utilizzo però è disponibile per le velocità di 1X, 4X e 8X, contro il solo 4X del predecessore.

Novità assoluta è invece la possibilità di utilizzare le zone non utilizzate dal CD per riportare scritte e immagini.

Yamaha


Questa funzionalità prende il nome di DiscT@2, una tecnologia che permette di utilizzare il laser di scrittura per "disegnare" sulla superificie del CD-R.

Confermate inoltre le ottime caratteristche del predecessore, ovvero la capiente cache di 8MB e il sistema di protezione dal buffer underrun error, denominato SafeBurn.

Sarà nostra premura ottenere al più presto un masterizzatore da testare, in modo da poter confermare quelle che sulla carta sembrano essere caratteristiche davvero uniche nel campo della masterizzazione, quantomeno fino a questo momento.

Fonte: Yamaha Japan, per la lettura della press release consigliamo l'utilizzo di un traduttore automatico, in quanto riportata in lingua giapponese.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

85 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
ballero03 Giugno 2002, 16:01 #1
Mi sta venendo voglia di comprarlo
Quiro03 Giugno 2002, 16:04 #2
Stupendooooooooo!!!!!
Se le notizie saranno confermate sarà IL MASTERIZZATORE!
Al3ego03 Giugno 2002, 16:05 #3

Questo sì che è interessante
Firedraw03 Giugno 2002, 16:07 #4
Accidenti... ci avevo pensato a fare i disegnini sulla superfice scrivibile del cd!! Alla fine l'hanno fatto. Cos'è la modalità audio master?
csteo03 Giugno 2002, 16:10 #5
Mi sa che è ora di cambiare il mio 8x4x32x
Raven03 Giugno 2002, 16:18 #6
Pazzesco!

I disegnini sul retro del cd fatti col laser!!!

Forse il mio philips 2x finirà in soffitta!
Cely03 Giugno 2002, 16:22 #7
That's incredible
Troppo esagerato.
E qualcuno aveva gia detto che ormai sui cd-r era gia stato detto tutto quello che si poteva dire.
Questo ti fa davvero un cd in 1 minuto.
Ciao
Alessandro Bordin03 Giugno 2002, 16:26 #8
Originariamente inviato da Cely
[B]That's incredible
Troppo esagerato.
E qualcuno aveva gia detto che ormai sui cd-r era gia stato detto tutto quello che si poteva dire.
Questo ti fa davvero un cd in 1 minuto.
Ciao


In Yamaha dicono 2.52 minuti per un CD da 700MB

Vedremo
cinghjio03 Giugno 2002, 16:33 #9
Bel prodottino, quasi quasi pensiono il mio Yamaha 8424.... ma lo faranno anche SCSI?
Whelk03 Giugno 2002, 16:37 #10
Speriamo passi anche TUTTE le protezioni, anche questo conta per imporsi sul mercato... certamente è una innovazione notevolissima!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^