Western Digital distribuisce i primi SSD a proprio marchio

Western Digital distribuisce i primi SSD a proprio marchio

SiliconDrive III SSD, questo il nome della famiglia di Solid State Drive commercializzata da Western Digital. Obiettivo affidabilità, più che prestazioni

di pubblicata il , alle 17:53 nel canale Storage
Western Digital
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Severnaya18 Giugno 2009, 21:49 #11
oltre che a prezzi più bassi spero anche ad un innalzamento della qualità!
MiKeLezZ19 Giugno 2009, 00:39 #12
News un po' strana.

WD ha semplicemente acquistato Silicon System.

Silicon System commercializzava, appunto, i SiliconDrive SSD.

Ovviamente la nuova versione di SiliconDrive SSD di Silicon System ora è brandizzata Western Digital... ma non è cambiato nulla da prima (solo più notorietà.

Comunque a breve il cambiamento ci sarà... come previsto, avremo una nuova versione di Velociraptor, questa volta basati su SSD ed effettivamente ingegnerizzati da Western Digital (e, speriamo, a prezzi popolari).
teo_19 Giugno 2009, 08:00 #13
Mi sembrano più interessanti i SuperTalent, o ci sono discriminanti che non ho notato?
Ultravincent19 Giugno 2009, 09:23 #14
Originariamente inviato da: Edgar83
Alla faccia di quelli che dicevano che gli ssd sono poco affidabili se si fanno molte letture/scritture


Le letture delle memorie flash sono virtualmente infinite. Il problema sono le riscritture, che ogni cella riesce a sostenere solo qualche milione di volte.
Ora voglio vedere cosa intendevano x 20 anni di uso continuo (quante scritture al giorno?)
Baboo8519 Giugno 2009, 10:01 #15
Finalmente SSD PATA con velocita' decenti... Sula baia trovi solo schifezze da 30MB/s finti che con una CF+adattatore e' piu' veloce (e costa 1 quarto)...
Magari aggiorno i portatilini di casa...
filippo198019 Giugno 2009, 10:29 #16
Scusate la domanda, ma per il mercato che si propongono di coprire non dovrebbero puntare anche alla capienza?
Va bene che un traffico di dati di 1,5 TB al gg non vuol dire che ogni gg ci si scrive sopra 1,5 TB, ma 120GB mi sembrano comunque pochini...
Comunque... più produttori --> più prodotti --> prezzi più bassi --> migliore qualità quindi spero che WD riesca ad entrare nel mercato bene tanto quanto è nel mercato degli HDD meccanici!
nudo_conlemani_inTasca19 Giugno 2009, 22:01 #17
Quando saranno maturi come tecnologia gli SSD "non usciranno più firmware ogni mese".

Questo è il mio punto di vista, dopo aver letto decine di recensioni.

Tecnologia ancora acerba sotto molti aspetti per il mercato consumer (file system, costo, affidabilità, capienza).

Ad ogni modo Corsair, Kingston, OCZ e G-Skill hanno già fatto intravedere con i propri prodotti di punta le potenzialità di questa tecnologia.. solo il tempo affinerà e spianerà i difetti degli SSD.

Il costo crollerà quando produttori come WD metteranno in vendita SSD sotto i 100 euro,
in quel momento sarà fatta.. tutti gli altri per vendere dovranno allinearsi.
MiKeLezZ20 Giugno 2009, 01:05 #18
Originariamente inviato da: nudo_conlemani_inTasca
Quando saranno maturi come tecnologia gli SSD "non usciranno più firmware ogni mese".

Questo è il mio punto di vista, dopo aver letto decine di recensioni.

Tecnologia ancora acerba sotto molti aspetti per il mercato consumer (file system, costo, affidabilità, capienza).

Ad ogni modo Corsair, Kingston, OCZ e G-Skill hanno già fatto intravedere con i propri prodotti di punta le potenzialità di questa tecnologia.. solo il tempo affinerà e spianerà i difetti degli SSD.

Il costo crollerà quando produttori come WD metteranno in vendita SSD sotto i 100 euro,
in quel momento sarà fatta.. tutti gli altri per vendere dovranno allinearsi.
Il costo degli SSD è relativo al costo delle NAND Flash, e il costo di queste dipende (oltre a fattori intrinsechi, per cui a meno di un tot al GB non si può avere) dalla domanda/offerta

Per esempio ora che molte fabbriche hanno ridotto la capacità e Apple ha richiesto grandi ordinati per i nuovi iPhone, il costo è più alto della media

Quindi per gli SSD a 100 euro dovremmo aspettare il naturale evolversi delle cose, ovvero che la domanda cresca, si costruiscano nuove fabbriche, e si arrivi ai 22nm, se non meno, rispetto ai 40nm attuali (o più probabilmente, grazie alle MLC di tipo X3 e X4 al posto delle X2)

WD in questo senso non potrà fare miracoli, e infatti il costo ora degli SSD è per tutto più o meno allineato (ovviamente se mettiamo a confronto quelli della stessa fascia... e non con paragoni MLC vs SLC)
nudo_conlemani_inTasca21 Giugno 2009, 17:21 #19
Beh.. ma se rimangono quelli (tipo: Samsung @128GB o Corsair 128-256GB a 400euro e 750euro) rispettivamente.. è probabile che faranno la muffa sugli scaffali nei negozi.

Mentre se si reallineeranno (si scrive così? ops.. -.- strafalcione) sulla fascia 100 - 400 euro, per l'appunto con capienze da 64 fino a 256GB, avremo un boom di vendite.

Diversamente, credo che (come ad oggi) siano fuori mercato, e quindi una tecnologia per pochi "vip-paperoni" e non certo una tecnologia utile per tutti, ecco il senso.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^