Western Digital 14TB Ultrastar DC HC530, pensati per i Data Center

Western Digital 14TB Ultrastar DC HC530, pensati per i Data Center

Nuova gamma di hard disk con capacità massima di 14TB da Western Digital che annuncia la serie Ultrastar DC HC530, nata come alternativa ai più costosi Hs14 di capacità massima identica

di pubblicata il , alle 12:41 nel canale Storage
Western Digital
 

Il mondo degli hard disk per il mondo server è contraddistinto da modelli molto particolari, spesso con differenze minime fra una serie e l'altra ma che possono diventare significative in caso di adozione di un numero di unità elevato. Western Digital ha annunciato in questi giorni la nuova serie Ultrastar DC HC530, disponibile fino a un taglio di ben 14TB sia con interfaccia SAS che SATA, vantando inoltre la tecnologia HelioSeal (giunta alla quinta generazione) come bene o male tutti i modelli ad elevatissima capacità.

Western Digital non nasconde un certo orgoglio nel presentare la serie come la più capiente di sempre per un hard disk tradizionale, sebbene occorra riflettere un attimo su questa affermazione. I più attenti infatti ricorderanno che la stessa Western Digital, ad ottobre dell'anno scorso, disse le stesse cose per il modello da 14TB della serie Hs14. Quest'ultimo appartiene ad una serie apparentemente identica, visto che anche quella è disponibile nello stesso taglio e con le due interfacce.

Cosa cambia allora? Di fatto la tecnologia di registrazione, che è SMR (Shingled magnetic recording) per Hs14, ovvero quella a settori leggermente sovrapposti come quella delle tegole di un tetto, mentre per i nuovi DC HC530 si utilizza una più "normale" PMR, ovvero Perpendicular Recording. Prestazioni leggermente superiori per la prima serie nominata, oltre a consumi leggermente inferiori, mentre la seconda vanta un costo per TB verosimilmente inferiore, anche se di poco.

Insomma, un'alternativa più economica pensata per i Data Center (quel DC nella sigla non è un caso), che può assumere una grande importanza nel caso di ordinativi consistenti. Per ora non è possibile fare un confronto di prezzi, anche perché queste unità seguono un filone distributivo molto orientato ad OEM e B2B. 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

19 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
mally23 Aprile 2018, 12:47 #1
in attesa del classico "14TB su un unico disco?! e se ti si rompe?!" dimenticando che 10 anni fa si leggevano commenti come "1TB su un unico disco?! e se ti si rompe?"
nickname8823 Aprile 2018, 12:51 #2
Si ma la specifica più importante ( il costo ) non l'han rilasciata ?
OttoVon23 Aprile 2018, 13:00 #3
peccato che la velocità resti la stessa.
Opteranium23 Aprile 2018, 13:41 #4
La velocità dovrebbe essere un po' migliorata, per via della doppia testina per piatto, mi pare fino a 250 mega al secondo
demon7723 Aprile 2018, 14:11 #5
Originariamente inviato da: mally
in attesa del classico "14TB su un unico disco?! e se ti si rompe?!" dimenticando che 10 anni fa si leggevano commenti come "1TB su un unico disco?! e se ti si rompe?"


Guarda fai prima a scrivere "QUALSIASI DIMENSIONE" su in unico disco?? E se ti si rompe?
demon7723 Aprile 2018, 14:13 #6
Originariamente inviato da: OttoVon
peccato che la velocità resti la stessa.


Comunque sia il destino è quello del datacenter, quindi vuol dire che andrà a far parte di grosse array di dischi a loro volta integrati da ssd che fanno da cache per spalmare il carico di lavoro.. la velocità del singolo disco conta fino ad un certo punto.
mally23 Aprile 2018, 14:28 #7
Originariamente inviato da: demon77
Guarda fai prima a scrivere "QUALSIASI DIMENSIONE" su in unico disco?? E se ti si rompe?


assolutamente. Verranno traditi da una chiavetta da 256MB a cui avevano affidato in unica copia un fondamentale file di 37KB...
tuttodigitale23 Aprile 2018, 14:32 #8
una piccola precisazione.
Tutti i dischi attualmente in produzione sono PMR che ha sostituito da più di un decennio quella a registrazione longitudinale (LMR).
La distinzione che si fa oggi è tra la registrazione a strati (SMR) e quella convenzionale (CMR).
tuttodigitale23 Aprile 2018, 14:39 #9
Originariamente inviato da: Opteranium
La velocità dovrebbe essere un po' migliorata, per via della doppia testina per piatto, mi pare fino a 250 mega al secondo

la doppia testina per piatto serve per aumentare la capacità, si può usare solo una testina alla volta per leggere e scrivere i dati. La velocità un pochino superiore, rispetto agli HDD della generazione precedente, è dovuto all'aumento della densità.

Cosa ben diversa è la tecnologia che introdurrà Seagate, che grazie a due attuatori indipendenti, permetterà di portare la velocità degli HDD vicino ai limiti del SATA 3.
Opteranium23 Aprile 2018, 21:06 #10
Originariamente inviato da: tuttodigitale
la doppia testina per piatto serve per aumentare la capacità, si può usare solo una testina alla volta per leggere e scrivere i dati. La velocità un pochino superiore, rispetto agli HDD della generazione precedente, è dovuto all'aumento della densità.

Cosa ben diversa è la tecnologia che introdurrà Seagate, che grazie a due attuatori indipendenti, permetterà di portare la velocità degli HDD vicino ai limiti del SATA 3.

pardon, avevo inteso che usassero proprio quella stessa tecnologia di seagate

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^