WD Red e Red Pro, nuovi dischi da 3,5 pollici per NAS fino a 6TB

WD Red e Red Pro, nuovi dischi da 3,5 pollici per NAS fino a 6TB

La serie WD Red, pensata per chi utilizza sistemi NAS, si arricchisce oggi di nuovi dischi, differenziati per gli scenari di utilizzo e per le capienze molto elevate messe a disposizione dell'utenza. Presentata anche la linea WD Red Pro, con affinamenti in termini di affidabilità e prestazioni

di pubblicata il , alle 10:31 nel canale Storage
 

Western Digital ha presentato diverse novità che vanno ad arricchire la propria gamma di hard disk per NAS, indicati dal nome di WD Red. Da tempo si vanno realizzando linee di hard disk pensati per specifici utilizzi, che ottimizzano questa o quella caratteristica per meglio adattarsi al compito che saranno chiamati a svolgere. Si potrà pensare che un hard disk deve fare una cosa sola, ovvero archiviare dati, ma esistono molti altri parametri che non sono certo secondari.

Un disco per unità NAS deve innanzitutto essere pensato per operare ininterrottamente, 24/7, con grande attenzione al consumo energetico. Ci guadagna l'affidabilità generale, mentre per quanto riguarda le prestazioni queste sono sì a buoni livelli, ma non sono messe in primissimo piano come può accadere, ad esempio, in soluzioni enterprise da 15.000rpm. Un disco da NAS è anche pensato per essere silenzioso, adottando tecnologie specifiche per ridurre il regime di rotazione quando i dischi sono operativi ma non sotto stress.

Western Digital

Con queste premesse abbiamo delineato le caratteristiche principali delle nuove unità WD Red, che si arricchiscono di due nuovi tagli, uno dei quali insolito. Oltre al top di gamma da ben 6TB, fa la sua comparsa in listino anche una unità da 5TB. Esordisce anche un nuovo firmware e relativa tecnologia, WD NASware 3.0, pensata per ottimizzare le caratteristiche importanti per l'ambito NAS. WD consiglia l'utilizzo di unità Red per soluzioni NAS da 1 a 8 dischi. WD Red 5TB  (modello #: WD50EFRX) e WD Red 6TB  (modello #: WD60EFRX) saranno venduti a un prezzo suggerito rispettivamente di 239,00 Euro e 289,00 Euro IVA inclusa, coperti da una garanzia di 3 anni. Presto anche la linea WD Green sarà ampliata con l'aggiunta di modelli da 5TB e 6TB.

Fanno il loro esordio anche versioni più raffinate, appartenenti alla famiglia WD Red Pro. Il target è quello degli ambienti lavorativi di medie e grandi dimensioni e Western Digital ne consiglia l'adozione per sistemi NAS da 8 a 16 alloggiamenti (nessuno vieta comunque di usarli anche in altre configurazioni, anche a singolo disco). Di fatto rispetto a WD Red aumentano le prestazioni ma contemporaneamente anche l'affidabilità grazie ad un firmware ottimizzato, pagando un prezzo in termini di capienze inferiori e una densità dati  per area minore. I tagli disponibili sono infatti da 2 TB (modello #: WD2001FFSX), 3 TB (modello #: WD3001FFSX) e 4 TB (modello #: WD4001FFSX), offerti rispettivamente 149,00 Euro, 179,00 Euro e 239,00 Euro, comprensivi di IVA nonché di 5 anni di garanzia.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

29 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
*Franco*23 Luglio 2014, 10:39 #1
Ho appena preso un NAS Qnap e l'ho appunto abbinato a questi dischi.
Ottimi e silenziosi sotto ogni aspetto!
PhoEniX-VooDoo23 Luglio 2014, 10:53 #2
Fanno il loro esordio anche versioni più raffinate, appartenenti alla famiglia WD Red Pro.
...
Di fatto rispetto a WD Red aumentano le prestazioni ma contemporaneamente anche l'affidabilità grazie ad un firmware ottimizzato, pagando un prezzo in termini di capienze inferiori e una densità dati per area minore.


aumenta considerevolmente anche il rumore visto che per tutti i modelli vengono dichiarati 31/34 dB (idle/seek), mentre il Red piu rumoroso, quello da 4TB, arriva a 25/28.
sono quindi valori superiori (di poco) a quelli della serie RE4..
Mparlav23 Luglio 2014, 10:54 #3
Di buono c'è che il WD Red 6GB ha 5 piatti vs 6 piatti del Seagate o HSGT, e quel livello di densità è stato ottenuto senza SMR (Shingled Magnetic Recording), HAMR (Heat-assisted Magnetic Recording) o gas Elio.

Per me restano "troppi" 5 piatti, ma i tagli inferiori da 2-4TB restano da 1GB a piatto, per ora.
GabrySP23 Luglio 2014, 11:40 #4
I Red sono identici ai Green, l'unica differenza è il parking delle testine disabilitato nei Red (cosa che si fa in 2 secondi con WDIdle) e un'impostazione differente del TLER (cosa che si modifica in 2 secondi con WDTLER)
L'ottimizzazione per i NAS è una bufala per spillare 10-20 euro in più agli utonti
schwalbe23 Luglio 2014, 11:41 #5
Beh, se non è per i costi aver più piatti non è mica un difetto...
PhoEniX-VooDoo23 Luglio 2014, 11:46 #6
Originariamente inviato da: GabrySP
I Red sono identici ai Green, l'unica differenza è il parking delle testine disabilitato nei Red (cosa che si fa in 2 secondi con WDIdle) e un'impostazione differente del TLER (cosa che si modifica in 2 secondi con WDTLER)
L'ottimizzazione per i NAS è una bufala per spillare 10-20 euro in più agli utonti


dimentichi i 3 anni di garanzia, rispetto ai 2 del Green
Personaggio23 Luglio 2014, 11:47 #7
Originariamente inviato da: Mparlav
Di buono c'è che il WD Red 6GB ha 5 piatti vs 6 piatti del Seagate o HSGT, e quel livello di densità è stato ottenuto senza SMR (Shingled Magnetic Recording), HAMR (Heat-assisted Magnetic Recording) o gas Elio.

Per me restano "troppi" 5 piatti, ma i tagli inferiori da 2-4TB restano da 1GB a piatto, per ora.


Quindi ha dischi da 1.2GB: è la prima volta? quindi guadagna anche un 20% di velocità per dati sequenziali.
Gylgalad23 Luglio 2014, 12:23 #8
Originariamente inviato da: GabrySP
I Red sono identici ai Green, l'unica differenza è il parking delle testine disabilitato nei Red (cosa che si fa in 2 secondi con WDIdle) e un'impostazione differente del TLER (cosa che si modifica in 2 secondi con WDTLER)
L'ottimizzazione per i NAS è una bufala per spillare 10-20 euro in più agli utonti


devo costruirmi un nas a breve.
dici sul serio? cioè posso usare wd green tranquillamente?
coschizza23 Luglio 2014, 12:26 #9
Originariamente inviato da: Gylgalad
devo costruirmi un nas a breve.
dici sul serio? cioè posso usare wd green tranquillamente?


è una cosa altamente sconigliata e pericolosa per i tuoi dati.

dire che l'ottimizzazione per i NAS è una bufala è ua cosa assurda perche poi nei fatti le differenze ci sono. Sia a livello firmware, meccanico e garanzia.
Mparlav23 Luglio 2014, 12:28 #10
Originariamente inviato da: schwalbe
Beh, se non è per i costi aver più piatti non è mica un difetto...


Più piatti e più testine implica un prodotto più complesso con un maggior numero di parti in movimento.
Un prodotto che [U]mediamente[/U] ritengo più inaffidabile.

Ciò non implica che un 6TB sia sempre peggio di un 2TB, perchè ancor prima, è meglio valutare marca e modelli proposti.

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^