Viking Modular Solutions: ecco il primo SSD che sta nei banchi memoria

Viking Modular Solutions: ecco il primo SSD che sta nei banchi memoria

Soluzione di archiviazione alternativa per Viking Modula Solutions, che ha realizzato il primo Solid State Drive con form factor dei banchi memoria, in grado di aprire scenari interessanti nel settore

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 17:17 nel canale Storage
 

Viking Modular Solutions, facente parte del gruppo Sanmina-SCI, ha realizzato quelli che a prima vista potrebbero sembrare dei normali banchi memoria RAM, ma che in realtà non lo sono affatto. Certo, l'aspetto è quello, se non fosse che i chip utilizzati sono di tipo NAND Flash, ovvero in tutto e per tutti simili a quelli utilizzati nei Solid State Drive.

Viking

Siamo infatti di fronte a una nuova interpretazione del concetto di Solid State Drive, avente la forma di un modulo DDR3 240-pin DIMM standard. Questa soluzione ha differenze già a livello pratico, in quanto permette ad esempio di aumentare drasticamente la capienza nei server (qualora vi siano banchi liberi), senza per questo andare a sostituire o aggiungere drive pre-esistenti. Se si pensa poi alle soluzioni blade, appare immediatamente chiaro come questa soluzione possa rappresentare una soluzione davvero intelligente, forte anche delle capienza disponibili di 50, 100 e 200GB.

Non sono ancora disponibili dati precisi sulle prestazioni, se non il dato di 30.000 IOPS in random riferito verosimilmente allo scambio di pacchetti da 4K, con controller che ipotizziamo essere un modello SandForce, stando a dichiarazioni dei mesi passati. L'alimentazione dei moduli è fornita direttamente dal banco RAM (1,5V), mentre per la connessione SATA ci si affida direttamente ad un cavo da collegare al modulo.

SATADIMM SSD, questo il nome generico del prodotto, deve quindi contare comunque su una connessione fisica ad un cavo SATA, anche se gli ingegneri di Viking Modular Solutions sperano che in un futuro il traffico dati possa essere instradato direttamente a mezzo banco memoria. Nessuna informazione, ad ora, su possibili prezzi e disponibilità.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
floc31 Agosto 2010, 17:25 #1
un cavo sata a spasso x un blade che gia' di suo ha poco spazio? ok che del rumore chissene e hanno + ventole di un aeroplano, ma la trovo un'idea poco furba, disturba comunque i flussi
Ste powa31 Agosto 2010, 17:28 #2
eh si : ssd via sata , pci e ora anche ram : la verità e che bisogna concentrarsi su uno standard per migliorare prestazioni e sopratutto prezzi =))))
gionnico31 Agosto 2010, 17:34 #3
Ma se spegni perdi i dati?
Samires31 Agosto 2010, 17:41 #4
Originariamente inviato da: gionnico
Ma se spegni perdi i dati?


Originariamente inviato da: Ste powa
eh si : ssd via sata , pci e ora anche ram : la verità e che bisogna concentrarsi su uno standard per migliorare prestazioni e sopratutto prezzi =))))


forse vi è sfuggito un dettaglio, non si tratta di un ssd "via ram" (anche se hanno in mente di arrivarci in un futuro) questo non è altro che un ssd "tradizionale" che al posto di avere la forma di un disco e richiedere un cavo di alimentazione è a forma di modulo di ram e viene alimentato direttamente dalla scheda madre.
The_Saint31 Agosto 2010, 17:41 #5
Originariamente inviato da: gionnico
Ma se spegni perdi i dati?
Certo che no... altrimenti sarabbe un banco di RAM, non un SSD...

A mio avviso sarà una soluzione interessante quando riusciranno a far passare i dati dal canale della memoria... sia x la velocità, sia per non avere il cavetto sata "volante" sopra la mobo...
Mendocino8931 Agosto 2010, 17:42 #6
Originariamente inviato da: Samires
forse vi è sfuggito un dettaglio, non si tratta di un ssd "via ram" (anche se hanno in mente di arrivarci in un futuro) questo non è altro che un ssd "tradizionale" che al posto di avere la forma di un disco e richiedere un cavo di alimentazione è a forma di modulo di ram e viene alimentato direttamente dalla scheda madre.


*
s12a31 Agosto 2010, 17:47 #7
Sicuramente il futuro va verso questa direzione. Moduli da installare direttamente sulla scheda madre, interfacciamento ed alimentazione diretti senza cavi aggiuntivi. Magari con le PRAM potra` anche crollare il "muro" fra i differenti tipi di memoria (volatile-veloce / permanente-lenta), in maniera che la memoria di sistema sia anche quella a disposizione per la memorizzazione dei dati.

Serviranno standard precisi in merito pero`.
simon7131 Agosto 2010, 17:53 #8
Ohhhh, amo quando si respira aria di futuro vero..e questo mi pare proprio un passo avanti notevole....

D'altronde mi pareva lo dicesse pure Tesla nel 1800 e qualcosa che "il cavo è vecchio"....
roccia123431 Agosto 2010, 18:05 #9
ehm.. forse alcuni di voi non hanno letto l'articolo.

Questi NON sono degli SSD via ram. Dal banco di ram prendono solo l'alimentazione, mentre per i dati usano un normalissimo cavetto sata da collegare all'apposita presa sulla mobo. Se guardate l'immagine si vede benissimo il connettore sata in mezzo al modulo.
PacK831 Agosto 2010, 18:07 #10
Boh...in verita' c'e' qualcun'altro che ci aveva gia' pensato:
http://www.virtium.com/index.php/ssddr

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^