Un server di storage domestico secondo Intel

Un server di storage domestico secondo Intel

Il prossimo debutto del sistema operativo Windows Vista Home Server spinge Intel a presentare un proprio sistema per lo storage domestico

di pubblicata il , alle 14:57 nel canale Storage
IntelWindowsMicrosoft
 

In previsione del debutto del sistema operativo Windows Home Server, atteso nel corso del mese di Novembre, Intel ha ufficialmente rilasciato alcune informazioni su proprie soluzioni che saranno basate specificamente su questa nuova variante del sistema operativo Vista

Parliamo della soluzione Entry Storage System SS4200-E, un sistema di ridotte dimensioni basato su processore Celeron 420 e dotato di supporto sino a 4 hard disk Serial ATA. Grazie a questa capacità di espansione il sistema può essere configurato per utilizzare catene Raid 1, utilizzando due hard disk, oppure Raid 5 o Raid 10 servendosi di 4 dischi.

E' evidente come la scelta delle configurazioni Raid tenda a privilegiare la ridondanza dei dati contro eventuali malfunzionamenti degli hard disk piuttosto che un incremento delle prestazioni ottenuto con configurazioni Raid 0. Fa in parte eccezione la catena Raid 10, che abbina due hard disk in mirror tra di loro (Raid 1) mettendoli in stripe (Raid 0) con altri due hard disk.

intel_-SS4200-E.jpg (26519 bytes)
Intel Entry Storage System SS4200-E

Il sistema Entry Storage System SS4200-E integra al proprio interno una porta Ethernet Gigabit, 4 porte USB e un alimentatore da 200 Watt, risultando quindi essere ottimizzato per contenere il consumo di funzionamento. La compatibilità è garantita sia con i sistemi PC che con quelli Mac, oltre che con le varie console disponibili in commercio che siano dotate di connessione di rete e/o di porte USB.

Intel prevede d'introdurre anche una versione di questo prodotto chiamata Entry Storage System SS4200-EHW, sprovvista del bundle software fornito in dotazione con il modello Entry Storage System SS4200-E: in questo caso è evidente come Intel voglia proporre sia soluzioni su propria interfaccia di amministrazione, che un prodotto hardware da abbinare al sistema operativo Windows Home Server nel momento in cui verrà ufficialmente reso disponibile.

A questo indirizzo, sul sito web Intel, è disponibile l'intero comunicato stampa che annuncia la disponibilità di questa nuova soluzione. A questo indirizzo, invece, è disponibile una scheda tecnica dettagliata del modello Entry Storage System SS4200-E.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

31 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Paganetor07 Novembre 2007, 15:04 #1
il case somiglia in maniera impressionante a quello dell'home server della Fujitsu Siemens (notizia di ieri)
spad8507 Novembre 2007, 15:25 #2
Impressionante? A dire poco... sono quasi uguali!
massidifi07 Novembre 2007, 15:27 #3
Ragazzi io ho da molto tempo un serverino con xp sopra per condividere internet la stampante e altre cosucce a tutti i computer della casa (siamo in 4)... ma ho sempre avuto problemi a "vederci" a vicenda... con questo sistema operativo dite che hanno migliorato la faccenda??

P.s. Windows server è troppo complicato da configurare e molte volte il risultato era il medesimo...
misocurdo07 Novembre 2007, 15:28 #4
Non capisco perchè non abbiano scelto di integrare una scheda wi-fi.... Così come è uno Storage Central Netgear con sopra Windows.... Dalle mie esperienze su condivisione di file multimediali via lan posso dire di essermi trovato a dir poco male... Ho provato varie soluzioni sia Linksys che Netgear e ora sono ritornato ai dischi esterni trasportabili....
DevilsAdvocate07 Novembre 2007, 15:32 #5
Originariamente inviato da: spad85
Impressionante? A dire poco... sono quasi uguali!

Probabilmente è lo stesso case, visto che farne apposta costa parecchio
mentre i componenti di questi serverilli domestici sono piuttosto tendenti al
fondo di magazzino (celeron 420, 512 Mb, scheda madre pare senza scheda
video e disco da 80 Giga sono la configurazione di partenza per la versione
Intel).
Paganetor07 Novembre 2007, 15:34 #6
ok, ma allora sarebbe carino trovarli in vendita questi case... magari ci si può mettere dentro una micro-ATX e configurare così un HTPC o roba simile...
Fez07 Novembre 2007, 15:35 #7
x massidifi:
Chi è il master browser della tua rete?? Risposto a questa domanda avrai capito perchè hai problemi a far vedere le macchine tra di loro...
DevilsAdvocate07 Novembre 2007, 15:43 #8
Originariamente inviato da: Paganetor
ok, ma allora sarebbe carino trovarli in vendita questi case... magari ci si può mettere dentro una micro-ATX e configurare così un HTPC o roba simile...

Robe come gli asus pundit sono comunque meglio, visto che hanno il bay
5" esterno permettendoti di infilarci un drive ottico...
NoX8307 Novembre 2007, 15:45 #9
Windows "Vista" Home server? Credo sia un errore, nella descrizione del titolo!
dgtale07 Novembre 2007, 15:58 #10
un alimentatore da 200 Watt, risultando quindi essere ottimizzato per contenere il consumo di funzionamento

Non mi sembra poco se messo a confronto con alcuni NAS SOHO, per es. http://www.synology.com che hanno un consumo che varia dai 11W(hibernation) ai 50W (spin)

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^