Un nuovo turbo controller per hard disk

Un nuovo turbo controller per hard disk

Con il controller TurboDisk NetCell Corp, nuova azienda americana, dichiara di poter superare le limitazioni prestazionali della modalità Raid 5

di pubblicata il , alle 10:47 nel canale Storage
 
NetCell Corp, una nuova azienda americana, ha affermato che il proprio nuovo controller TurboDisk permetterebbe di ottenere prestazioni superiori a quelle raggiungibili con tradizionali controller per hard disk in modalità Raid 5.

Con il proprio prodotto NetCell vuole posizionarsi in quella fascia di mercato compresa tra i controller tipicamente integrati on board nelle schede madri, e quelli di fascia medio alta che vengono in genere utilizzati in sistemi server.

TurboDisk utilizza un sistema di trasferimento a 64 oppure a 32bit, con un hard disk dedicato che si occupa del controllo di parità dei dati; questo approccio contrasta con la tradizionale tecnica che utilizza blocchi di dati da 64 Kbytes trasferiti su un disco alla volta.

La modalità Raid XL che NetCell introdurrà sarebbe in grado di garantire, stando alle affermazioni dei produttore, velocità di lettura sequenziali sino a 200 Mbytes al secondo, e valori di scrittura sequenziali sino a 110 Mbytes al secondo; si tratta di valori mediamente superiori a quelli di un setup Raid 5.

TurboDisk verrà fornito inizialmente in due distinte tipologie: la prima su scheda PCI a 64bit, 66 Mhz, con 5 porte per hard disk ATA e cache di 128 Mbytes. La seconda per Slot PCI a 32bit, 66 Mhz, capace di controllare 3 canali ATA con cache sino a 64 Mbytes.

Fonte: Ebnews.com.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

32 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
zillo7703 Dicembre 2003, 10:54 #1
Quindi niente per schede madri "convenzionali" purtroppo (con PCI 32bit-33MHz)
falcon.eddie03 Dicembre 2003, 11:04 #2
110MBytes al secondo in scrittura...
bs8203 Dicembre 2003, 11:05 #3
Però per essere destinata ad harddisk ata....

peccato per i pci a 64bit....
blubrando03 Dicembre 2003, 11:06 #4
al momento parole...... una cosa sono i proclami,un'altra i fatti!!!

vedremo come sarà (tanto credo che avrà una distribuzione modesta e per cercare qualche recensione bisognerà fare i salti mortali)
Bongio203 Dicembre 2003, 11:15 #5
Scrivere 200mb/s su u na scheda madre "convenzionale" sarebbe stata solo una mossa di marketing (come i 150mb/s del sata sul bus pci), così invece sembra che possa farli sul serio...
Ciao.
[IlD4nX]03 Dicembre 2003, 11:30 #6

Recensione

La recensione la trovate qui :

http://www.tomshw.it/storage.php?guide=20031128
Ciaba03 Dicembre 2003, 12:17 #7
....qualcuno saprebbe dirmi a cosa serve il controller e cos'è il Raid(a parte l'isetticida più puzzolente della galassia)??....tnx
Tasslehoff03 Dicembre 2003, 12:37 #8
Originariamente inviato da Ciaba
....qualcuno saprebbe dirmi a cosa serve il controller e cos'è il Raid(a parte l'isetticida più puzzolente della galassia)??....tnx
http://faq.hwupgrade.it/29.html
spetro03 Dicembre 2003, 12:43 #9
Sono quasi del tutto convinto che la 64 bit possa essere installata anche in uno slot a 32 e funzionare (ovviamente a 32 bit)
spetro03 Dicembre 2003, 12:44 #10
uhm, no, forse mi confondo con i 66 MHz che possono funzionare in uno slot a 33.
scusate

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^