Tutta l'informazione del genere umano? 295 exabyte

Tutta l'informazione del genere umano? 295 exabyte

Un recente studio pubblicato su Science stima in ben 295 exabyte l'ammontare delle informazioni raggiunto nel 2007, sia in digitale che in altre forme

di pubblicata il , alle 11:52 nel canale Storage
 

Uno studio pubblicato su Science, e di conseguenza contraddistinto da una indiscutibile autorevolezza, ha portato a stimare in circa 295 exabyte la quantità di informazioni archiviate nell'anno 2007, preso a riferimento come oggetto di studio e includente sia i dati digitali, si quelli che si trovano su carta, di qualsiasi tipo o formato.

Ricordiamo che un Exabyte equivale a 1000 Petabyte, a loro volta corrispondenti a 1.000.000 di Terabyte o un miliardo di Gigabyte, approssimando a potenze del 10. Un valore che corrispondeva, nel 2007, alla capacità di archiviazione di 1,2 miliardi di hard disk con taglio medio. Una quantità impressionante di dati che, se fosse stampata su carta e rilegata, permetterebbe di ricoprire l'intera Cina e gli Stati Uniti con ben tre stati di libri.

Il periodo preso in esame  va dal 1986 fino al già citato 2007, quello della "information revolution", nel quale la "digital age" ha portato cambiamenti epocali nella vita quotidiana di ognuno di noi. Fra i dati del dettagliato studio emerge ad esempio che nel 2000 il 75% dell'informazione era archiviata su supporti analogici, mentre nel 2007 il 97% dell'archiviato era su digitale.

Ad emergere dallo studio anche dei dati controversi legati alla trasmissione dei dati legati alla comunicazione. Si mette in luce infatti un divario sempre maggiore fra paesi sviluppati e in via di sviluppo, ben lungi dal colmare quindi il "digital divide" almeno sotto questo aspetto.  Nel 2002 chi viveva in paesi sviluppati ha scambiato 8 volte i dati rispetto a quelli dei paesi emergenti, mentre nel 2007 il gap è aumentato con un rapporto 15:1, come a dire che a beneficiare del progresso tecnologico sono stati soprattutto i paesi ricchi. Viene inoltre indicata nell'anno 2002 la nascita della digital age, in corrispondenza del sorpasso del digitale sull'analogico in fatto di archiviazione. Questi e altri aspetti sono disponibili su BBC news.
 

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

30 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick14 Febbraio 2011, 11:58 #1
servono supporti stabili e affidabili per stoccare indefinitamente o per lunghissimo periodo i dati...

gli hard disk che sono l'unica proposta fattibile (dato che con i blu-ray si e' ammazzato il mercato dei supporti ottici) sono sempre + scadenti in qualita' e bene o male tutti i modelli da 2 tb soffrono di problemi vari per non parlare che sono di 4 piattelli...

c'e' gente che gia' sta facendo il gioco dei piatti (si quello circense) per cercare di tenere i propri dati al sicuro

l'utente medio che deve fare? comprarsi quell'accrocco dell'oracle con le cartucce da 5 tb x avere qualche speranza? peccato che non fa molto soho..

sarebbe bello se appunti digitali dedicasse un approfondimento sull'argomento.. uno di quelli con consigli e soluzioni pratiche pero'! Se deve essere solo una riflessione che ripropone solo il problema basta il mio post

ps: e per riflessione non intendo soluzioni del tipo: si sta pensando ad archiviare sui cristalli... non penso che l'utente medio possa farlo ^^
fendermexico14 Febbraio 2011, 11:58 #2
cioè nel 2011 ci dicono a quanto stavamo nel 2007?
una volta raccolti i dati del loro sondaggio ci sono voluti 4 anni per fare un foglio excel e fare la stima?
hermanss14 Febbraio 2011, 12:00 #3
Bazzeccole
CrapaDiLegno14 Febbraio 2011, 12:14 #4
una volta raccolti i dati del loro sondaggio ci sono voluti 4 anni per fare un foglio excel e fare la stima?

Forse ci sono voluti 4 anni per raccogliere i dati del sondaggio ed elaborarli in maniera che avessero un senso.

dato che con i blu-ray si e' ammazzato il mercato dei supporti ottici

Potresti spiegarti meglio? Perché mai il mercato dei supporti ottici sarebbe morto con l'introduzione di supporti della capacità analoga a quelli di un piccolo hard disk?
Se non sbaglio poi, i Bluray hanno una durata (stimata) superiore a quella dei DVD.

Rubberick14 Febbraio 2011, 12:21 #5
@CapaDiLegno ti rispondo subito anche se qua andrebbe fatto un post a se stante

in pratica in un passato c'erano dvd+ e dvd-

dvd+ proposto da alcune poche aziende
dvd- proposto dal dvd forum, con specifiche utilizzabili da tutti

ora se non ricordo male comunque almeno su uno dei 2 non c'era nessuna royality da pagare per costruire supporti o integrare la tecnologia nei masterizzatori

grazie alla concorrenza i prezzi si sono abbassati di gran lena e dopo pochissimo tempo sono diventati accessibili a tutti, come e' giusto che sia

i supporti chiamiamoli di 3 generazione hd-dvd e blu-ray sono partiti in buona concorrenza tra hd-dvd e blu-ray

toshiba e altri proponevano hd-dvd, formato meno capiente ma con necessita' di usare un gruppo ottico meno complesso (per questo i supporti mi pare arrivassero max a 16gb nella prima revision)

sony e altri invece proponevano i blu-ray con gruppo ottico + difficile da realizzare inizialmente, o almeno all'epoca della progettazione dei primi drive/supporti (i supporti nella prima revision sono di 25 gb)

Quello che e' successo e' che mentre pareva che stavano diffondendosi sia hd-dvd che blu-ray la lotta e' stata vinta troppo presto da blu-ray portando alla disponibilita' sul mercato di un solo "standard" di disco per le masse di basso costo per archiviazione e altro.

Essendo rimasti solo i blu-ray con royalities di ogni tipo, sommaci anche varie tasse stile benzina imposte dai vari governi dove vai a distribuire, etc etc... un singolo blu ray scrivibile o riscrivibile costa mediamente troppo

non c'e' stato il pensionamento del dvd per passare ad un nuovo standard

e tutti si sono buttati sui dischi come unica soluzione!

da qui si potrebbe portare avanti un discorso di come le aziende poco avvedute non si siano lanciate in massa per proporre soluzioni valide per l'archiviazione alternative al supporto ottico e di come sia stata messa di fretta e furia su una usb 3.0 che prima doveva viaggiare su un misto di fibra/rame per poi arrivare a quei bruttissimi connettori in rame..

del rallentamento della diffusione di usb3 ad opera di alcuni maggiori produttori di chipset per mobo per rilasciare i propri standard proprietari etc etc...

ma questa e' un altra storia...

cmq sia quelli che stanno un po' appesi al tram siamo noi utenti che sebbene una volta avevamo da stoccare solo materiale scaricato cosi' a buffo dalla rete ora siamo produttori di materiale multimediale di vario tipo quale foto, filmati e altra roba pesante che spazio ne occupa non poco e sono dati che non puoi riscaricare in giro tipo una distro linux che trovi sui vari mirror

metti un filmatino di un tuo compleanno per dire... una volta era su cassettina, ora e' un file.. se lo perdi e' andato per sempre non lo ritrovi sulla rete :|
iorfader14 Febbraio 2011, 12:25 #6
il titolo è sbagliatissimo..tutta l'informazione del genere umano non supererebbe nemmeno i 100tb...figuriamoci gli exabyte è una cifra talmente grande da non riuscire a rendermi conto
fendermexico14 Febbraio 2011, 12:31 #7
Originariamente inviato da: iorfader
il titolo è sbagliatissimo..tutta l'informazione del genere umano non supererebbe nemmeno i 100tb...figuriamoci gli exabyte è una cifra talmente grande da non riuscire a rendermi conto



guarda che almeno 10'000tb li abbiamo forse spesi solo per gli articoli sul caso Ruby
qui in Italia


e comunque 100tb...di cui parli, sono spesi per fare 3 o 4 videogiochi moderni se vai a vedere gli uffici degli sviluppatori e quanto materiale ci vuole di materiale per sviluppare
anche tenuto là solo per test, prove, librerie, textures
Samires14 Febbraio 2011, 13:16 #8
Originariamente inviato da: iorfader
il titolo è sbagliatissimo..tutta l'informazione del genere umano non supererebbe nemmeno i 100tb...figuriamoci gli exabyte è una cifra talmente grande da non riuscire a rendermi conto


c'è gente che ha in casa (non per lavoro) na decina di tera di dati tra film, videogame ecc.. 100tb li fai con una manciata di utenti di hwupgrade
iorfader14 Febbraio 2011, 13:26 #9
Originariamente inviato da: Samires
c'è gente che ha in casa (non per lavoro) na decina di tera di dati tra film, videogame ecc.. 100tb li fai con una manciata di utenti di hwupgrade


guarda che per informazione non si intende quello che dici tu (e io sono tra quelli ) ma intendo tutta la sapienza umana, tutti i libri, ecc ecc
jokerellone14 Febbraio 2011, 13:29 #10
Scommetto che almeno il 60% sarà porno :fag:

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^