Toshiba, nuovi hard disk da 4 e 5TB per la videosorveglianza

Toshiba, nuovi hard disk da 4 e 5TB per la videosorveglianza

Una nuova serie di hard disk a marchio Toshiba vanno ad arricchire l'offerta dei dischi pensati per i sistemi di videosorveglianza, sempre più utilizzati anche in ambito domestico e non solo aziendale

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 08:31 nel canale Storage
Toshiba
 

Il nome non è certo semplice da ricordare: Toshiba chiama la nuova serie di unità disco per la videosorveglianza MD04ABA-V, che occorrerà trascriversi nel caso si fosse interessati all'acquisto di queste particolari unità di archiviazione. Da qualche tempo il tema della sicurezza e in particolare quello dei sistemi di videosorveglianza sta prendendo piede anche fra le mura domestiche e non più solo nell'ambito aziendale.

Il motivo non è tanto un più o meno accresciuto pericolo di furti, quanto piuttosto il livello tecnologico raggiunto anche fra le mura domestiche, in grado di mettere a disposizione di ognuno molte più possibilità rispetto al passato. Si pensi alla grandissima diffusione di Wi-Fi, smartphone e tablet, che apre di fatto la possibilità di controllare direttamente dai nostri dispositivi tascabili quello che succede in casa, semplicemente montando una webcam.

Da qui alla migrazione verso sistemi di videosorveglianza più raffinati il passo è breve, come testimoniano le numerose app dedicate integrate nei NAS di realizzazione recente. Sull'onda di questa consapevolezza Toshiba ha presentato due hard disk pensati proprio per il settore della videosorveglianza, con tagli rispettivamente di 4TB e 5 TB, come dichiarato da Techpowerup.

Cosa contraddistingue un disco per videosorveglianza rispetto ad uno "normale"? Per capirlo cerchiamo di fare il punto sulle esigenze che deve soddisfare; prima di tutto deve essere in grado di registrare ininterrottamente flussi video, 24 ore su 24, 7 giorni su 7, inoltre deve essere molto affidabile e consumare poco. Poco o nulla importa che sia o meno il disco più veloce sul mercato, visto che le esigenze che è chiamato a soddisfare sono ben altre.

Nel caso di MD04ABA-V le prestazioni bastano ed avanzano per registrare flussi video anche in alta definizione, ma non serve di più, come testimonia il regime di rotazione "basso" dichiarato. Conseguenza di questo approccio cautelativo alle prestazioni è prima di tutto il funzionamento garantito 24/7, oltre a consumi bassi per la categoria. I dischi saranno venduti in tutto il mondo nel corso di questo mese.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

9 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
Rubberick06 Agosto 2014, 08:50 #1
rumorosità ?
demon7706 Agosto 2014, 09:53 #2
penso molto molto bassa.. avrà un regime di rotazione bassissimo.
lonewo|_f06 Agosto 2014, 10:58 #3
Originariamente inviato da: Rubberick
rumorosità ?



normale disco da 5400 o 5900 rpm con un adesivo sopra che dice "per la videosorveglianza" per guadagnare di più, quindi paragonabile ai loro dischi "green"
Micene.106 Agosto 2014, 11:33 #4
ma low spin che significa? era brutto mettere 5400 o addirittura 4200? e poi quanti dischi ha dentro
coschizza06 Agosto 2014, 12:07 #5
Originariamente inviato da: lonewo|_f
normale disco da 5400 o 5900 rpm con un adesivo sopra che dice "per la videosorveglianza" per guadagnare di più, quindi paragonabile ai loro dischi "green"


falso
nessun disco green è nato certificato e garantito per un uso 24/24, come dovresti sapere.
lonewo|_f06 Agosto 2014, 12:35 #6
Originariamente inviato da: coschizza
falso
nessun disco green è nato certificato e garantito per un uso 24/24, come dovresti sapere.


quelli WD non per il video per il semplice motivo che parcheggiano la testina ogni 8 secondi, basta modificare il valore con wdidle e la cosa si risolve

Comunque dissento, la cosa è semplicemente un modo per combattere la "commoditization" (non so tradurlo) degli hard disk, praticamente qualche anno fa erano arrivati ad avere un margine molto basso sul singolo disco perché la gente guardava, giustamente, il costo per GB.

Per provare ad aumentare il profitto hanno ridotto la garanzia ai modelli base che la gente comprava e introdotto nuovi modelli con la vecchia garanzia e un paio di settaggi nel firmware (TLER e parcheggio testine) in modo da invogliare la gente a spendere più soldi per GB
coschizza06 Agosto 2014, 12:58 #7
Originariamente inviato da: lonewo|_f
quelli WD non per il video per il semplice motivo che parcheggiano la testina ogni 8 secondi, basta modificare il valore con wdidle e la cosa si risolve

Comunque dissento, la cosa è semplicemente un modo per combattere la "commoditization" (non so tradurlo) degli hard disk, praticamente qualche anno fa erano arrivati ad avere un margine molto basso sul singolo disco perché la gente guardava, giustamente, il costo per GB.

Per provare ad aumentare il profitto hanno ridotto la garanzia ai modelli base che la gente comprava e introdotto nuovi modelli con la vecchia garanzia e un paio di settaggi nel firmware (TLER e parcheggio testine) in modo da invogliare la gente a spendere più soldi per GB


certo che esiste anche il marketing ma i fatti restano cioè se prendi la serie verde rossa viola e nera e fai i banchmark in base a dei lavori specifici vedi che si comportano diversamente, quindi a conti fatti se devi mettere su un sistema di videosorveglianza con molte telecamere non ha senso non usare la serie specifica perche poi magari il sistema non funziona come previsto.
Notturnia06 Agosto 2014, 13:47 #8
altro che marketing..
i miei RED sul NAS saranno anche uguali ad altri dischi ma.. adesso che uno di loro ha dato un errore a livello smart mi viene cambiato in garanzia senza battere ciglio dopo quasi 3 anni di vita con uno nuovo nato per entrare nel raid 5+1 di cui faceva parte..
non è solo una questione di cambiare adesivo.. i nuovi red hanno 5 anni di garanzia con funzionamento h24 .. poi che si preferisca pensare che sono sempre glis tessi dischi con adesivi diversi.. con tarature diverse.. con un 5.400 sia un 7.200 rallentato e un 10.000 sia un 5.400 che fa le corse.. ok.. ognuno ha le proprie idee.. ma quando ne hai molti in ufficio che viaggiano ti rendi conto che non è lo stesso montare un green o un black o un red pro in un nas.. non metterei mai un disco normale in un nas..
lonewo|_f06 Agosto 2014, 13:51 #9
Originariamente inviato da: Notturnia
altro che marketing..
i miei RED sul NAS saranno anche uguali ad altri dischi ma.. adesso che uno di loro ha dato un errore a livello smart mi viene cambiato in garanzia senza battere ciglio dopo quasi 3 anni di vita con uno nuovo nato per entrare nel raid 5+1 di cui faceva parte..
non è solo una questione di cambiare adesivo.. i nuovi red hanno 5 anni di garanzia con funzionamento h24 .. poi che si preferisca pensare che sono sempre glis tessi dischi con adesivi diversi.. con tarature diverse.. con un 5.400 sia un 7.200 rallentato e un 10.000 sia un 5.400 che fa le corse.. ok.. ognuno ha le proprie idee.. ma quando ne hai molti in ufficio che viaggiano ti rendi conto che non è lo stesso montare un green o un black o un red pro in un nas.. non metterei mai un disco normale in un nas..


parlavo di red, green e purple.
no black, no blue, no red pro, no raptor

e sinceramente apprezzo quello che ha pubblicato backblaze sull'argomento =)

nel frattempo odio la loro "enterprise tax" per spillare soldi ai gonfi portafogli delle corporations, indirettamente colpisce tutti gli utenti che vogliono salvare ingenti quantità di dati in casa

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^