Toshiba guarda al futuro con 3 famiglie di SSD in standard NVMe

Toshiba guarda al futuro con 3 famiglie di SSD in standard NVMe

Modelli pensati per scenari di utilizzo molto differenti tra di loro, che vanno dai device mobile più facilmente trasportabili sino ai grandi datacenter. Per tutti nuove tecnologie, per evitare i colli di bottiglia nel trasferimento dei dati

di pubblicata il , alle 12:03 nel canale Storage
Toshiba
 

Toshiba ha annunciato, in concomitanza con il Flash Memory Summit, importanti novità nel settore dello storage, presentando 3 famiglie di prodotti NVMe PCIe destinate a differenti segmenti di mercato da tablet e dispositivi mobile sino ai server di fascia enterprise.

toshiba_nvme_pxo4p_1.jpg (46640 bytes)

La famiglia BG1 è destinata a sistemi di ridotte dimensioni, come i modelli Ultrabook, quelli 2-in-1 e i tablet destinati ad utenza consumer. Il collegamento con sistema avviene attraverso interfaccia M.2, utilizzando i form factor M.2 1620 e M.2 2230, con capienza massima limitata a 256 Gbytes.

La serie XG3 è stata sviluppata per i sistemi notebook di più elevata potenza, basata su interfaccia M.2 2280 oppure su tradizionale chassis da 2,5 pollici. La capacità massima raggiungerà 1 Terabyte mentre sarà possibile interfacciare queste unità con un massimo di 4 linee PCI Express 3.1.

toshiba_nvme_pxo4p_2.jpg (35595 bytes)

A chiudere le novità la gamma PX04P, destinata al settore enterprise e proposta sia come unità in chassis da 2,5 pollici sia come scheda PCI Express. Le capienze disponibili sono di 800, 1.600 e 3.200 Gbytes con velocità di lettura e scrittura sequenziali che toccano rispettivamente 3.100 MB/s e 2.350 MB/s. I dati prestazionali forniti da Toshiba indicano un numero di IOPS pari a 660K nelle letture random 4kB, e 185K IOPS nelle scrittura random 4kB.

Toshiba ha fornito informazioni specifiche sulle prestazioni della sola gamma PX04P destinata al mondo enterprise. A questo riguardo è interessante anche il dato di consumo limitato a soli 18 Watt per unità quale dato di picco, un dato molto importante per valutare i consumi complessivi dell'infrastruttura di storage all'interno di un datacenter. I primi modelli saranno in commercio a partire dal quarto trimestre dell'anno, proposti non nel canale retail ma in quello OEM; detto in altro modo quindi non sarà tipicamente possibile acquistare questi SSD da soli ma solo integrati in sistemi completi.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
AleLinuxBSD13 Agosto 2015, 15:14 #1
I primi modelli saranno in commercio a partire dal quarto trimestre dell'anno, proposti non nel canale retail ma in quello OEM

Decisione discutibile.
Toshia13 Agosto 2015, 19:40 #2
Sembra quando le industrie farmaceutiche propinano un nuovo guazzabuglio: locandine e spot TV tanto belli e colorati, alcuni oggi ricorrono pure all' animazione 3d con personaggini vari. Ok ma al di là dei lustrini e belletti vari cosa ci propone o meglio ci propina toshiba? 1 Tera per dati, Ok. Ma hanno risolto i problemi che affliggono la maggiorparte degli SSD?

Hanno risolto l' instabilità dei dati degli SSD?
Hanno firmwares migliori o meglio ancora finalmente un SSD che ne faccia a meno?

Se non è cambiato nulla di questo mi sa tanto che sono tanto belli quanto le DDR4 che hanno il nome ma di fatto avere una vecchia DDR3 per la maggiorparte delle utenze non farà la benchè minima differenza.
bobafetthotmail14 Agosto 2015, 13:31 #3
Decisione discutibile.
Probabilmente è una questione di prezzi. Se sono nel canale OEM significa che accettano solo ordini da millemila unità, dove possono fare lo sconto comitive.

I prezzi retail sono sempre più alti.

Originariamente inviato da: Toshia
Hanno firmwares migliori o meglio ancora finalmente un SSD che ne faccia a meno?
Se fa a meno del firmware significa che tutta la roba che fa il disco la fa il processore del PC.

Comunque gli open-channel SSD (quelli senza controller nè firmware) sono in cantiere almeno per il mercato server.
Toshia14 Agosto 2015, 14:41 #4
I prossimi che vorrei provare sono gli SSHD , se risolvessero almeno la stabilità dei dati sarebbe già gran cosa (forse la versione dual drive sarebbe ideale). Magari la redazione potrebbe porre a confronto alcuni di quei campioni con questi e con i tradizionali SSD quando questi toshiba saranno disponibili: sarebbe un ottimo confronto da vedere.
fracama8715 Agosto 2015, 14:21 #5
Originariamente inviato da: Toshia
I prossimi che vorrei provare sono gli SSHD , se risolvessero almeno la stabilità dei dati sarebbe già gran cosa (forse la versione dual drive sarebbe ideale). Magari la redazione potrebbe porre a confronto alcuni di quei campioni con questi e con i tradizionali SSD quando questi toshiba saranno disponibili: sarebbe un ottimo confronto da vedere.


Cosa intendi per stabilità dei dati?
Toshia15 Agosto 2015, 20:44 #6
Originariamente inviato da: fracama87
Cosa intendi per stabilità dei dati?


Il fatto che non puoi attualmente fare affidamento sugli SSD come dischi dati per dati che non vuoi rischiare di perdere. Sono ottimi se vuoi velocizzare il sistema, se vuoi dare una boccata d' aria a vecchi pc, ma con il salire delle temperature tutti gli SSD sul mercato tendono ad avere scarsa capacità a conservare dati in maniera efficiente.In pratica se metti su un SSD i tuoi progetti e speri che te li conservi meglio di un vecchio HDD magari in raid così hai doppia copia le cose non funzionano esattamente così. Se cerchi potrai trovare vari articoli e grafici che mostrano questa brutta tendenza degli SSD. Uno dei motivi per cui per i dati e scratch disk ancora uso i vecchi HDD meccanici.
fracama8715 Agosto 2015, 21:20 #7
Originariamente inviato da: Toshia
Il fatto che non puoi attualmente fare affidamento sugli SSD come dischi dati per dati che non vuoi rischiare di perdere. Sono ottimi se vuoi velocizzare il sistema, se vuoi dare una boccata d' aria a vecchi pc, ma con il salire delle temperature tutti gli SSD sul mercato tendono ad avere scarsa capacità a conservare dati in maniera efficiente.In pratica se metti su un SSD i tuoi progetti e speri che te li conservi meglio di un vecchio HDD magari in raid così hai doppia copia le cose non funzionano esattamente così. Se cerchi potrai trovare vari articoli e grafici che mostrano questa brutta tendenza degli SSD. Uno dei motivi per cui per i dati e scratch disk ancora uso i vecchi HDD meccanici.


In realtà una volta che un modello si è dimostrato affidabile gli ssd sono migliori degli hard disk.
Certo se prendi uno di marca sconosciuta per la velocità corri un rischio, ma un samsung pro, un crucial dal m500 per esempio (ma anche sandisk sta migliorando) in poi sono più affidabili degli hard disk.
Statistiche alla mano intendo.

Di fatto basta che usino memorie classiche, un controller affidabile e non facciano cavolate con il firmware.
Qualche anno fa era vero, ora si è invertito al punto che non vedo l'ora che il costo al gb per gli ssd per gli hard disk da 1-2 tb scenda sotto agli hard disk
Toshia15 Agosto 2015, 21:57 #8
In effetti fino ad ora con uso massivo del mio OCZ che presi tempo fa e che uso solo per sistema operativo grossi problemi non ne ho ancora riscontrati ( premetto che il pc se faccio lavori che richiedono ore ed ore di calcolo viene usato quasi tipo server).
http://www.tomshw.it/news/gli-ssd-p...entazione-66171
Comunque c'è questa notizia che non mi rassicurava affatto riguardo alla scelta di far un sistema tutto SSD (a parte la maggiore spesa). La Notizia è vecchiotta come il mio SSD magari in un anno i problemi sono stati risolti.
fracama8716 Agosto 2015, 00:41 #9
Originariamente inviato da: Toshia
In effetti fino ad ora con uso massivo del mio OCZ che presi tempo fa e che uso solo per sistema operativo grossi problemi non ne ho ancora riscontrati ( premetto che il pc se faccio lavori che richiedono ore ed ore di calcolo viene usato quasi tipo server).
http://www.tomshw.it/news/gli-ssd-p...entazione-66171
Comunque c'è questa notizia che non mi rassicurava affatto riguardo alla scelta di far un sistema tutto SSD (a parte la maggiore spesa). La Notizia è vecchiotta come il mio SSD magari in un anno i problemi sono stati risolti.


Alcuni modelli hanno problemi con i dati che muovi/modifichi di rado... inoltre non so se sono ancora adatti per storage esterno usato di rado (ovvero non so se nel caso stiano senza alimentazione per un anno o due come si comportino...). Ma sono utilizzi particolari.

Ma le statistiche di reso confermano una sensazione che avevo già avuto.
http://www.hardware.fr/articles/934-6/disques-durs.html
http://www.hardware.fr/articles/934-7/ssd.html

Posso anche capire il ragionamento ssd+hard disk, a livello tecnico compensano le reciproche mancanze e fino a un paio d'anni fa sarei stato d'accordo.
Considera che molte notizie e affermazioni si basano su presupposti ormai non aggiornati i dischi ora permettono molte più scritture di poco tempo fa, prima non dovevi usarlo per la cache la memoria virtuale ecc...
Ora l'unica cosa è non riempirlo troppo e per un uso normale non hai problemi...

Ma per dire in caso di mancanza di corrente l'hd ha una probabilità di guasto notevolmente maggiore, l'ssd rischi di perdere qualche dato. In caso di botta un ssd non rischi niente....

Il solo problema di un sistema solo ssd è la convenienza che ancora non c'è se non ti bastano 256gb (forse per natale/primavera i 512gb saranno accettabili )

EDIT:
Dimenticavo... per te che fai un uso massivo (dipende quanto, è relativo alla fine ) ti consiglio di controllare i dati smart (es con cristaldiskinfo) per vedere a quanti cicli di scritture sei, considera che solitamente si parla di una vita di 1000 cicli (ora alcuni anche 3mila), ma per il tuo non ti posso dare la certezza ma sul thread degli ssd ti potranno certamente aiutare
Considera anche che gli ocz non li conosco ma alcuni modelli non sono fra i più affidabili specialmente quelli di alcuni anni fa...
giorgino8718 Agosto 2015, 15:56 #10
finalmente un po' di concorrenza. Finora sapevo solo di samsung coi suoi SM951 che sono imbattibili al momento...

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^