Supporti DVD+R Double Layer da Verbatim

Supporti DVD+R Double Layer da Verbatim

Verbatim commercializzerà a breve gli attesi supporti DVD+R Double Layer; pubblichiamo alcune considerazioni sul prezzo di vendita e sulle inevitabili influenze della tassa SIAE

di Alessandro Bordin pubblicata il , alle 17:11 nel canale Storage
 

Verbatim ha annunciato l'imminente commercializzazione di supporti DVD+R Double Layer, battendo sul tempo la concorrenza diretta. Ricordiamo che tali supporti dispongono di due strati registrabili, portando di fatto la capienza totale fino a 8,5GB; ovviamente si rende necessario l'utilizzo di un masterizzatore compatibile con tale tecnologia. Per ottenere un indice di riflettività ottimale, Verbatim ha sviluppato una versione speciale del composto AZO differente per ognuno dei due strati registrabili, così da ottimizzare parametri come l’ampiezza del segnale e la potenza al fine di assicurare la totale compatibilità con gli attuali standard DVD. Troverete maggiori dettagli nella press release, riportata integralmente di seguito.

Si è discusso molto in queste pagine riguardo ai prezzi rilevati all'estero di tali supporti; io stesso, in una recente news, ho azzardato alcune ipotesi sulle motivazioni di un prezzo così elevato. Ben contento, ai fini dell'informazione, di essere stato corretto direttamente dal Marketing Manager Verbatim, le cui considerazioni riporto in questa news. 

Parliamo dunque del prezzo iniziale del prodotto: 20 euro. Il prezzo è elevato, non ci sono dubbi, ma ci sono alcune considerazioni da fare. Prima di tutto i volumi di produzione; nel primo trimestre del 2004 sono stati venduti, in Europa, qualcosa come 80 milioni di supporti DVD registrabili, contro le poche decine di migliaia di DVD+R Double Layer. Il prezzo di questi ultimi è dunque alto anche perché la catena produttiva non è ancora ottimizzata per i grandi volumi. 

In secondo luogo vi sono da aggiungere 1,16€ a supporto per il “Compenso per il diritto alla Copia Privata” (SIAE). Alla fine della catena troviamo l'IVA. Ecco dunque spiegato il motivo del prezzo. Se per le ultime due voci non si può fare nulla, per quanto riguarda i costi di produzione le prospettive sono molto più rosee, in quanto è atteso un dimezzamento del prezzo di vendita già per l'autunno, quando il processo produttivo sarà entrato a regime.

Segue la press release.

Verbatim

Verbatim

Verbatim DVD+R Double Layer :ora puoi registrare fino a 8.5GBytes in un solo disco!"

Mai aver paura di essere i primi! Questo è il motto di Verbatim che ancora una volta è salita sul gradino più alto presentando in anteprima il DVD+R Double Layer, il nuovo formato di DVD che raddoppia in un solo balzo la capacità disponibile.

Con questo nuovo formato di DVD, la capacità passa dai tradizionali 4.7GB a 8.5GB, che significa poter registrare fino a 4 ore di filmato in qualità DVD. Il raddoppio della capacità è stato possibile utilizzando due strati registrabili sovrapposti posti sullo stesso lato. E’ importante evidenziare che il disco è perfettamente compatibile con il formato DVD9 (circa il 90% dei film e giochi per PC su DVD in commercio utilizza il formato DVD9, e solo il restante 10% è nel formato DVD5 da 4.7GB) e quindi può essere letto in qualsiasi lettore DVD Video e drive DVD ROM. Il lancio del nuovo DVD coincide con la presentazione dei masterizzatori DVD+R Double Layer prodotti dai membri della DVD+RW Alliance. La partecipazione attiva ai progetti sviluppati dalla DVD+RW Alliance, conferma la costante collaborazione esistente tra Verbatim ed i principali produttori di hardware. I DVD+R Double Layer utilizzano una tecnologia sviluppata in collaborazione tra Verbatim/Mitsubishi Kagaku Media e Philips.

L’affidabilità del disco è l’elemento chiave per la diffusione della registrazione Double-Layer. La sfida è concentrata sulla progettazione di materiali e la definizione di processi produttivi, che permettano di ottenere un disco multi-strato nel rispetto delle specifiche tecniche per i lettori DVD-ROM e DVD video. Durante le fasi di scrittura e lettura dei dati, ogni singolo strato deve poter essere raggiunto dal raggio laser senza interferire con i dati presenti sull’altro strato.

Il primo strato registrabile (layer 0) del DVD+R DL Verbatim è semi-trasparente, in modo da poter assicurare una potenza del raggio riflesso sufficiente per leggere correttamente il dato scritto, ma allo stesso tempo garantire una potenza del laser sufficiente per la scrittura/lettura anche dello strato sottostante (layer 1). Per ottenere un indice di riflettività ottimale, Verbatim/MKM ha sviluppato una particolare versione del composto AZO differente per ognuno dei due strati registrabili, così da ottimizzare parametri come l’ampiezza del segnale e la potenza al fine di assicurare la totale compatibilità con gli attuali standard DVD.

Come sostenuto da Ryuhei Sato, Responsabile dei prodotti a tecnologia ottica di Verbatim, “La compatibilità è stato sempre l’obbiettivo principale nello sviluppo del DVD+R Double Layer, gli stessi produttori di film, giochi e applicazioni multimediali sono stati i primi ad utilizzare la tecnologia Double Layer a causa della necessità di supporti sempre più capienti. Ora finalmente possono aumentare la”potenza” dei loro prodotti fino agli 8.5GB del nuovo DVD+R senza temere alcun problema di incompatibilità. Sarà esattamente come con i precedenti DVD+R da 4.7GB, ma solo con qualche Giga in più”. La piena disponibilità del prodotto è programmata per la fine dell’estate 2004.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

91 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
spetro24 Giugno 2004, 17:19 #1
Non vedo l'ora di provarne qualcuno (pochi eh! a 20€) col mio nuovo LG 4120B. Spero solo che il DVD prodotto sia leggibile sui lettori da TV, anche se temo il peggio.
prova24 Giugno 2004, 17:24 #2
"Compenso per il diritto alla Copia Privata (SIAE)"

Per chi non sappia cosa sia, si tratta di un'iniquo balzello medievale che TUTTI i consumatori devono pagare per tutelare [tutelare?] la Siae da coloro che masterizzano il gioco dell'amico oppure scaricano l'album del cantante incapace del momento.

Per costoro, tutti devono pagare il balzello. Sarebbe come dire che si pone una tassa sulla carta bianca perchè c'è gente che la usa per fotocopiare libri.

Premesso che la creazione di una copia privata è un DIRITTO SANCITO PER LEGGE [quindi il nome del balzello “Compenso per il diritto alla Copia Privata” non ha alcun senso ma è una provocazione bella e buona], da quando è in vigore:

1) io mi sento LEGITTIMATO a scaricare come mi pare e piace. Pago, anzi paghiamo, una tassa per questo, no?

2) compro assieme a tutti i miei amici cd e dvd in Germania: campane di 25dvd Verbatim a 22.50€.
Spiacente per il mercato italiano, ma se esiste qualche imbecille che applica balzelli da tassa del pane, allora è giusto boicottarlo.
Solero24 Giugno 2004, 17:30 #3
Originariamente inviato da prova
1) io mi sento LEGITTIMATO a scaricare come mi pare e piace. Pago, anzi paghiamo, una tassa per questo, no?

Potresti illuminarmi dandomi qualche info in più su questa tassa che fino a 2 secondi fa non credevo neppure esistesse??

e poi una cosa!! cosa ti legittima a tal punto?? lo fanno tutti quindi lo faccio anch'io???
Muppolo24 Giugno 2004, 17:37 #4
In realtà la tassa SIAE, così come buona parte dei diritti che vengono pagati alla SIAE, serve principalmente a garantire l'agiata esistenza di questo ignobile baraccone parastatale e ai suoi ben pagati dipendenti (13 sedi regionali, 34 filiali e oltre 600 mandatari).
SIAE = Società Italiana Autorizzata ad Estorcere
prova24 Giugno 2004, 17:41 #5
e poi una cosa!! cosa ti legittima a tal punto?? lo fanno tutti quindi lo faccio anch'io???


Hai letto quello che ho scritto?

Mi fanno pagare una tassa PREVENTIVA per un comportamento scorretto che magari NON commetto [la paghi anche tu anche se magari non masterizzi mai una ceppa, caro ]

Al che, io mi sento LEGITTIMATO a scaricare il mio bel gioco, il mio bel film, il mio bel cd: tanto i pirla mi fanno pagare una tassa ad hoc anche se quel comportamento illecito da me non è tenuto.

Ragazzi, qualcuno qua legge Punto-Informatico oppure usa internet solo per spippettarsi alla scrivania?
MaxP424 Giugno 2004, 17:41 #6
Originariamente inviato da Solero
e poi una cosa!! cosa ti legittima a tal punto?? lo fanno tutti quindi lo faccio anch'io???

non sarebbe previsto dalla legge, ma siccome uno paga la tassa per la copia privata... allora copia!

Francamente è una legge assurda che ti permette di fare una copia personale di un dvd che possiedi, e per questo ti fa pagare una tassa. Però non puoi aggirare i sistemi di protezione (macrovision) e quindi niente copia... ma la tassa intanto l'hai pagata.

...io credo che ci voglia una bella testa per pensare cose simili. Ma probabilmente visto il grado di incompetenza (forse idiozia ci stava meglio) dei nostri politici nemmeno sanno cosa hanno legiferato.
prova24 Giugno 2004, 17:43 #7
Ah, Solero, vista la tua preparazione in materia immagino non sapessi neppure che la legge Urbani approvata un mese fa prevedeva un balzello anche sugli hard-disk [1€ a giga], tale da portare il prezzo di un 60giga ad oltre 60€ in più di ora. Per fortuna entro luglio quella parte verrà abrogata.

I tuoi diritti di consumatore ti interessano molto, vedo.
atomo3724 Giugno 2004, 17:49 #8
porca trottola 20€, ma ne venderanno qualcuno? ci sono persona che hanno una necessità così forte di dischi da 8giga?
e francamente non sapevo manco che la tassa siae ammontasse addirittura ad 1,16€, questi sono veramente impazziti!
msquarci24 Giugno 2004, 17:52 #9

Per Solero

Trovi tutti i dettagli proprio sul sito della SIAE:

http://www.siae.it/utilizzaopere.as...p;open_menu=yes
lele200424 Giugno 2004, 17:53 #10
la tassa c'era anche prima, con la legge urbani è "solo" aumentata...
come dire: paga la multa per eccesso di velocità in anticipo perchè potresti eccedere il limite consentito..
poi superi i 50 km/h e la multa la paghi di nuovo, più salata di prima.

siamo in ITAGLIA gente!!

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^