Super Talent UltraDrive MX, nuovi SSD con controller JMicron JMF616

Super Talent UltraDrive MX, nuovi SSD con controller JMicron JMF616

Aggiornamenti di gamma in casa Super Talent riguardanti i Solid State Drive, con la presentazione della famiglia UltraDrive MX

di pubblicata il , alle 12:18 nel canale Storage
 

Non conosce sosta l'aggiornamento dei Solid State Drive da parte delle aziende del settore, a riprova di come questo mercato sia estremamente interessante sia per le aziende stesse che per l'utente appassionato. L'ultimo aggiornamento riguarda Super Talent, che presenta la famiglia UltraDrive MX.

Super Talent

Siamo di fronte a modelli dal DNA molto simile a quello degli Adata S596 Turbo, in quanto il controller utilizzato è prodotto da JMicron, più precisamente quello con sigla JMF616. Nulla a che vedere dunque con il problematico "602", ma un controller tutto nuovo in grado di garantire prestazioni di tutto rispetto.

Super Talent dichiara infatti 250MB al secondo in lettura e 180MB al secondo in scrittura, nonché la compatibilità con il comando TRIM. Fra le altre caratteristiche, la presenza ovvia della porta SATA, affiancata però da quella USB, che permette di utilizzare UltraDrive MX come unità esterna.

Disponibili nei tagli di 60GB, 120GB, 240GB e 480GB, non sono ancora noti i prezzi a cui verranno venduti questi nuovi dischi Super Talent, per i quali bisognerà attendere settembre, periodo in cui appariranno sugli scaffali.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

10 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
rollo8230 Luglio 2010, 12:27 #1
non mi fiderò di questo jmicron fin quando non vedrò test seri... la velocità sequenziale ha un significato nullo
mrhanky30 Luglio 2010, 13:08 #2
Jmicron, se lo conosci lo eviti, se lo conosci non ti uccide
s12a30 Luglio 2010, 14:19 #3
Che differenza c'e` con il JMF612 gia` testato altrove, non eccelso ma comunque non penoso come il vecchio JMF602?
Speedy L\'originale30 Luglio 2010, 16:44 #4
Speriamo che la porta USB sia almeno USB3, immaginatevi questo SSD castrato a soli 35mb/s dell'usb2..
Narkotic_Pulse___30 Luglio 2010, 17:10 #5
ragazzi non ne so nulla perchè il 602 è stato un fallimento?
supertigrotto30 Luglio 2010, 17:28 #6

mancano solo prezzi abbordabili

tipo 100 euro per un 200 gb
rb120530 Luglio 2010, 19:22 #7
Originariamente inviato da: supertigrotto
tipo 100 euro per un 200 gb


Beh per quei prezzi si deve attendere il processo dopo i 25 nm, per cui almeno un anno e mezzo o due.
s12a30 Luglio 2010, 19:31 #8
Originariamente inviato da: Narkotic_Pulse___
ragazzi non ne so nulla perchè il 602 è stato un fallimento?


Le velocita` in sequenziale al tempo erano ok, ma si verificavano fenomeni di stuttering (blocchi da qualche decimo di secondo, a volte piu` lunghi) nel caso si verificassero un numero di I/O contemperanei neanche troppo elevato (esempio caricamento di piu` programmi insieme, lettura e scrittura contemporanea, ecc). Pare che il problema fosse dovuto principalmente all'assenza di memoria cache dei primi modelli.
Mparlav30 Luglio 2010, 19:38 #9
Voglio dare il beneficio del dubbio a questo ulteriore controller di JMicron: magari hanno imparato dagli errori del passato.
Se poi vanno aggressivi sotto i 2 euro/Gb, ancora meglio.
coschizza02 Agosto 2010, 09:59 #10
Originariamente inviato da: Narkotic_Pulse___
ragazzi non ne so nulla perchè il 602 è stato un fallimento?


il controller 602 non ha nessun problema tecnico di sorta , il problema grave è che la JMicron lo ha usato per al sua prima generazione di dischi SSD

Il controller è nato per gestire dischi classici mentre loro lo hanno usato per gestire dischi ssd che hanno un funzionamento interno dell'elettronica diametralmente diverse con latenze di un ordine di grandezza differenti

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^