Storage USB: arriva lo standard di autenticazione IEEE 1667

Storage USB: arriva lo standard di autenticazione IEEE 1667

L'IEEE approva un nuovo standard che permetterà di utilizzare periferiche di storage USB solo se riconosciute ed autorizzate dal sistema

di pubblicata il , alle 14:40 nel canale Storage
 

L'enorme proliferazione di dispositivi di storage esterni su interfaccia USB, siano essi lettori MP3, hard-drive o le semplici "chiavette", sta rappresentando una nuova ed importante minaccia alla sicurezza dei dati, in modo particolare nell'ambito aziendale.

Il collegamento di una di queste periferiche ad un PC e la copia su di essa di qualsivoglia tipo di file è un'operazione che richiede tutto sommato poco tempo: informazioni e dati che dovrebbero così godere di una certa riservatezza possono essere trafugati con relativa semplicità.

Per ovviare a questo problema l'Institute of Electrical and Electronic Engineerings ha approvato il risultato di un tavolo di lavoro per la definizione di un nuovo standard, indicato con il codice IEEE 1667. Secondo le informazioni attualmente disponibili nel nuovo standard verranno puntualizzate una serie di tecniche che permetteranno in futuro di utilizzare periferiche USB di storage solamente se riconosciute ed abilitate dal sistema al quale vengono collegate. Una sorta di withelist, insomma.

Lo sviluppo dello standard si è reso necessario dal momento che, attualmente, per restringere l'utilizzo dell'interfaccia USB per operazioni di questo tipo è obbligatorio adottare software e sistemi non standardizzati che impongono quindi costi aggiuntivi o l'esecuzione di procedure complesse.

Lo standard IEEE 1667 permetterà di ovviare a questi problemi e sarà disponibile anche per un eventuale supporto nativo da parte dei sistemi operativi: tra le fila dei sostenitori di questo standard vi è Microsoft che mira a muoversi in questa direzione con il rilascio di Windows 7.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione

20 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
wolfnyght26 Novembre 2008, 14:46 #1
Bene così non si potrà trasferir musica mp3 divd e o altro
se iniziano a metter diavolerie antitutto nele chiavette e o altri supporti usb2 prevedo che il motivo di tanto successo(comodità+veocitàandrà incontro ad un'enorme crisi......
vuoi i dati al sicuro?
disabilità o meglio rendi le porte usbsbloccabili od utilizzabili tramite password e o altro mobo
ma lascia le chiavette libere!
GByTe8726 Novembre 2008, 14:51 #2
"Bene così non si potrà trasferir musica mp3 divd e o altro "

No, potrai utilizzare la chiavetta usb solo se il sistema a cui la colleghi la riconosce come autorizzata , indipendentemente da quello che è "oggetto" della copia.
demon7726 Novembre 2008, 15:11 #3

@ wolfnyght

No, non funziona così!
E' il pc dell'ufficio che non ti consente di infilarci la chiavetta se non è registrata!
tokun26 Novembre 2008, 15:42 #4
"withelist" piccolo errore
!fazz26 Novembre 2008, 15:47 #5
Originariamente inviato da: demon77
No, non funziona così!
E' il pc dell'ufficio che non ti consente di infilarci la chiavetta se non è registrata!


addio alle portable apps per bypassare le restrizioni di certi sistemi
Unrealizer26 Novembre 2008, 15:52 #6
interessante come soluzione, soprattutto dove si lavora con dati importanti... anche se già immagino le orde di dipendenti a cercare di convincere quelli del reparto IT a farsi autenticare le pendrive...
Gnubbolo26 Novembre 2008, 16:14 #7
Originariamente inviato da: wolfnyght
Bene così non si potrà trasferir musica mp3 divd e o altro
ma sai che un file è definito dall'estensione,
un intero archivio di mp3 ci appendi una foto di tua zia con estensione jpg e il problema è risolto.
Maphia8826 Novembre 2008, 16:31 #8

se dobbiam parlare inglese, almeno facciamolo bene..

credo sia "whitelist"..lol..
Genesio26 Novembre 2008, 16:31 #9
Come farò in ufficio senza portableapps???

Soluzione giusta, in ogni caso. Spero non sia una scusa per passare a qualcosa di più invasivo...arriveremo a un controllo tipo HDCP anche per i dati???
MiKeLezZ26 Novembre 2008, 17:40 #10
Originariamente inviato da: !fazz
addio alle portable apps per bypassare le restrizioni di certi sistemi
Era ora... Ci sono system admin che si stavano per buttare giù dal 3 piano

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^