SSD solo nell'1,5% dei notebook

SSD solo nell'1,5% dei notebook

Una recente ricerca mette in luce il reale livello di penetrazione nel mercato delle unità SSD. Prezzi ancora troppo alti, non in grado di giustificare l'incremento prestazionale

di pubblicata il , alle 15:58 nel canale Storage
 
A dispetto dei tangibili ed evidenti vantaggi che le unità a stato solido hanno dimostrato di poter garantire, il mercato, soprattutto il segmento notebook, non sembra ancora recettivo e pronto.

Secondo una recente ricerca di DRAMeXchange, infatti nel corso del 2009 solamente una minuscola fetta, compresa tra l'1 e l'1,5% dei notebook diffusi sul mercato sarà caratterizzato dalla presenza di un disco SSD. Lo share aumenta in modo significativo analizzando invece le soluzioni netbook: in tale segmento ben il 10% dei modelli è caratterizzato dalla presenza di un disco a stato solido. Una puntualizzazione è però d'obbligo; se nell'ultimo caso le unità a stato solido sono prodotti sviluppati per garantire performance al limite del soddisfacente, nel segmento notebook invece troviamo hard disk in grado di garantire prestazioni ben superiori, ancora penalizzate da un costo troppo alto.

Nonostante il costo di tali soluzioni stia scendendo in modo vertiginoso, il prezzo per GB è ancora troppo alto, soprattutto se paragonato alle alternative tradizionali. Solo il tempo, unito all'avvio del processo produttivo a 30 nanometri sancirà il reale successo e la definitiva diffusione delle unità SSD.

Resta aggiornato sulle ultime offerte

Ricevi comodamente via email le segnalazioni della redazione di Hardware Upgrade sui prodotti tecnologici in offerta più interessanti per te

Quando invii il modulo, controlla la tua inbox per confermare l'iscrizione.
Leggi la Privacy Policy per maggiori informazioni sulla gestione dei dati personali

28 Commenti
Gli autori dei commenti, e non la redazione, sono responsabili dei contenuti da loro inseriti - info
DarthFeder26 Giugno 2009, 16:11 #1
Edit per cacchiata abnorme

Dico solo che finchè costano tanto hai voglia che non ne vendono a tonnellate...
wizard199326 Giugno 2009, 16:12 #2
era prevedibile comunque; il costo di un ssd buono supera il costo dell'intero laptop in certi casi
Maxt3r26 Giugno 2009, 16:18 #3

calore?

Gli SSD sviluppano decisamente un calore decisamente infhttp://www.hwupgrade.it/forum/register.php?action=signuperiore rispetto agli hard disk tradizionali ...
ciro20726 Giugno 2009, 16:24 #4
Beh 1,5% per un prodotto ancora di nicchia dal costo spaventoso non mi sembra male, anzi...
GByTe8726 Giugno 2009, 16:39 #5
Originariamente inviato da: DarthFeder
Al costo alto aggiungo anche il calore prodotto, sicuramente superiore a quello di un normale hard disk...in un portatile è necessario valutare anche questo fattore.


Sei davvero sicuro di quello che stai dicendo?
Debian-LoriX26 Giugno 2009, 16:41 #6
In ogni caso i dischi SSD sono il futuro, così come i led lo sono per l'illuminazione d'ambiente... io aspetto che scendano a prezzi più popolari, magari coglierò l'occasione per sostituire il portatile
Severnaya26 Giugno 2009, 16:43 #7
il costo è ancora proibitivo


aggiungiamo che la grande distribuzione nn ne conosce ancora i benefici che per molti utenti vengono anche definiti superflui

"Nonostante il costo di tali soluzioni stia scendendo in modo vertiginoso, il prezzo per GB è ancora troppo alto, soprattutto se paragonato alle alternative tradizionali. Solo il tempo, unito all'avvio del processo produttivo a 30 nanometri sancirà il reale successo e la definitiva diffusione delle unità SSD."


qualcuno conosce meglio le tempistiche della prodzione a 30nm?
DarthFeder26 Giugno 2009, 16:46 #8
Originariamente inviato da: GByTe87
Sei davvero sicuro di quello che stai dicendo?


Da quel che ne sapevo io, gli ssd hanno il brutto vizio di scaldare parecchio...poi non ne ho mai toccato uno con mano, quindi non saprei.
Severnaya26 Giugno 2009, 16:48 #9
da quello che ho letto nn dovrebbero scaldare molto, usano 4 o 5 W se nn erro.
floc26 Giugno 2009, 16:59 #10
sdd che scaldano? ma per favore...

costano un occhio, e' tutto li' il problema

Devi effettuare il login per poter commentare
Se non sei ancora registrato, puoi farlo attraverso questo form.
Se sei già registrato e loggato nel sito, puoi inserire il tuo commento.
Si tenga presente quanto letto nel regolamento, nel rispetto del "quieto vivere".

La discussione è consultabile anche qui, sul forum.
 
^